Manfredonia
"Il momento sarà preceduto da un ulteriore incontro formativo ed informativo"

Manfredonia, raccolta differenziata, domani incontro ASE – associazioni

"Durante l'incontro con le associazioni cittadine, il sindaco Angelo Riccardi e l'A.U. di #ASE Francesco De Feudis illustreranno e si confronteranno sui dettagli del nuovo servizio"

Di:

Manfredonia. “Fai una buona azione per la tua città. ‪#‎Differenziamoci‬”. ‪#‎Ase‬ ed Amministrazione comunale incontrano le associazioni cittadine aggiungendo una nuova tappa all’ampio percorso di accompagnamento e sensibilizzazione della cittadinanza verso il 18 aprile, data d’avvio del servizio di raccolta differenziata porta a porta nelle prime due zone (Di Vittorio – nel perimetro compreso tra la stazione di servizio “Mafrolla” ed il Commissariato di Polizia, delimitata nella parte nord da Via Da Vinci – ed i nuovi Comparti) del Comune di Manfredonia. Tale momento sarà preceduto da un ulteriore incontro formativo ed informativo con l’utenza, in programma lunedì 11 aprile alle ore 18 presso l’Auditorium “Serricchio” (Corso Manfredi).

Infatti, durante l’incontro con le associazioni cittadine, il sindaco Angelo Riccardi e l’A.U. di #ASE Francesco De Feudis illustreranno e si confronteranno sui dettagli del nuovo servizio, il quale prevede quotidianamente, dal lunedì alla domenica – secondo un calendario prestabilito- che i cittadini espongano all’esterno delle proprie abitazioni, condomini o esercizi commerciali le diverse attrezzature dedicate alla raccolta dei singoli materiali. Ogni cittadino, quindi, diventerà responsabile dei propri rifiuti. Il nuovo servizio interesserà tutto il territorio cittadino (diviso in una decina di zone, ivi comprese Siponto, Frazione Montagna, Riviera Sud e Borgo Mezzanone) e la sua attivazione consentirà alla città di Manfredonia di compiere un salto di qualità culturale, di decoro urbano e, non di seconda importanza, il contenimento dei costi per lo smaltimento rifiuti.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
14

Commenti


  • Francisk U Malandrine

    Sono sicuro che il Signor SINDACO e l’AMMINISTRATORE UNICO dell’ ASE leggeranno l’articolo….. io ribadisco il mio pensiero ..fateci portare a casa oltre i bidoni anche i sacchetti biodegradabili per quanto riguarda la raccolta dell’umido e l’indifferenziata, altrimenti questi tipi di rifiuti vanno a finire in mezzo la strada. Uomo avvisato mezzo salvato.


  • quante chiacchiere

    Il cittadino non può essere responsabile di cio’ che succede al bidone se e’ via di casa o dorme.rendetevi conto che , specie di notte vi sono delinquenti in giro


  • quante chiacchiere


  • quante chiacchiere

    Assurdita’ si dicono e si fanno


  • antonella

    Caro amministratore ase, sindaco, ci augurimo vivamente che questa raccolta cosi come imposta, consenta davvero un bel rispoamio sulla tassa per tutti i cittadini, altrimenti qualcuno poi, dovrà dare le dovute dimissioni.


  • Paolo

    Volevo chiedere sia al Sindaco che all’ASE come mai dovete partire con il servizio porta a porta e l’impianto di selezione non è ancora pronto??? È fermo da più di un anno!!! Che tipo di problema c’è dietro il fermo dell’impianto è quando partirà??? Inoltre volevo chiedere dove verranno portati i rifiuti provenienti dalla raccolta porta a porta??? Sicuramente in altri impianti privati, e il costo sarà sempre a carico della collettività!!! Se è così partiamo bene!!!


  • Antoninovergura

    x Antonella :

    Hai mai visto che una tassa sia stata diminuita?
    Anche se, come si dice, il guadagno lo faranno sempre i soliti mag…mag…
    Al popolo si chiede sempre dei sacrifici e stringere la cinghia.


  • Anonimo

    Io sono responsabile del bidone fin quando è a casa mia,x strada non sono IO il responsabile…sai quanti furti e distruzioni di bidoni ci saranno?diminuire i costi?POCO CI CREDO CMQ SPERO DI SBAGLIARMI…


  • Anonimo

    SCUSATE: ma ki abita in 30-40-50 mq,come farà?vedremo…


  • keoma

    Prima di iniziare la raccolta differenziata, come ogni paese civile sta facendo da qualche anno, bisognava mettere telecamere nelle periferie, perchè visto quanti PORCI scambiano la periferia per discarica ora, figuratevi quando non ci saranno più i cassonetti dove lasciare cartoni da imballaggi, cartoni dei pittori elettrodomestici, mobili ecc. Ora qualcuno dirà c’è il numero verde da chiamare, ma non lo faranno, perchè anche adesso passano vicino al centro di raccolta, ma preferiscono arrivare un po più su per scaricare nelle periferie. Naturalmente non tutti siamo cosi, ma solo i PORCI che lo fanno.


  • Lele orazi

    Spettabile Presidente Ase, paghiamo già una tassa rifiuti molto alta, non aggravate questa tassa facendoci acquistare sacchi biodegradabili per la raccolta dell’umido, costano un sacco di soldi, ed oltretutto sono molto deboli e tendono a rompersi molto facilmente, per cui Vi chiedo di distribuirceli gratuitamente. In mancanza di ciò, utilizzeremo il sacchetto del supermercato che non è biodegradabile, poi fate tutte le multe che volete, tanto, chi ve le paga….volete la nostra collaborazione? Aiutateci a collaborare!


  • CROCE & Delizia

    Ribadisco il mio intervento di qualche giorno fa.
    Perchè non effettuarlo a partire dalle due del pomeriggio (quando per strada non vedi nessuno) e partendo simultaneamente da Monticchio verso il centro, dai comparti verso via Di Viittorio fino alla stazione camagna,dalla Acqua di Cristo verso Siponto (tutta la litoranea) dal 2° piano di zona verso la stazione città.
    Così facendo ognuno dopo il passaggio può riportarsi dentro il suo secchio e se qualcuno è daltonico può essere prontamente richiamato inoltre si eviterebbero macelli notturni. O forse non si può disturbare la siesta di qualcuno?!?
    Altro appunto: perchè non fare gli incontri nei quartieri interessati magari nelle parrocchie la gente interverrebbe in massa.


  • quante chiacchiere

    Stiamo aspettando gli incontri nelle parrocchie.a quando?


  • antonella

    X vergura, sinceramente io le tasse le ho visto solo aumentare, e nonostante tutta la differenziata del mondo, personalmente non credo diminuira nulla, anzi, credo il contrario, ovviamente posso sbagliarmi, ma non credo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi