Eventi

Paola Binetti in Puglia per sostenere le politiche di genere


Di:

Paola Binetti (fonte image: claudiocaprara.ilcannocchiale.it)

Bari – L’ONOREVOLE Paola Binetti (Udc) in Puglia a sostegno delle candidature al femminile. A poche settimane dalle amministrative la Binetti lancia una battaglia sull’indicatore di quantità. “Non ci interessa sapere quante sono le donne candidate – ha detto nel corso di una conferenza stampa – ma quali battaglie le donne siano disposte a sostenere nell’esercizio delle loro funzioni”.

Non è contenta Paola Binetti dell’esperienza delle due “donne di potere”, Letizia Moratti e Rosa Russo Iervolino. Entrambe secondo l’esponente dell’Udc non hanno saputo porre in essere adeguate politiche rivolte alle pari opportunità, dimenticando i valori dei quali le donne sono portatrici e muovendosi nell’ambito della politica e del governo, con dinamiche più simili a quelle maschili. Con la Carta europea per l’uguaglianza e la parità delle donne e degli uomini nella vita locale, promossa dal Consiglio dei Comuni e dalle regioni d’Europa, è stata scritta una pagina importante nella vita degli enti territoriali. “Ma purtroppo l’invito contenuto in essa di spingere verso una maggiore uguaglianza delle donne e degli uomini, nelle istituzioni, è stato disatteso” – ha sottolineato Marisa Fagà, responsabile nazionale del Dipartimento pari opportunità dell’Udc.“L’uguaglianza delle donne e degli uomini – ha continuato – Fagà – rappresenta un valore determinante per la democrazia, e se non fosse compiuto pienamente, sarebbe a rischio il sistema politico, economico, sociale e culturale del Paese”.

Paola Binetti ha sottolineato che “malgrado i numerosi esempi di riconoscimento formale e i progressi compiuti, la parità fra donne e uomini nella vita quotidiana non e ancora una realtà. Nella pratica persistono ancora delle disparità come per esempio quelle salariali e la bassa rappresentanza in politica”. La scarsa presenza femminile nel Consiglio regionale, nei consigli provinciali e comunali, secondo il consigliere provinciale della Bat, Nadia Landolfi, deve essere considerato un deficit di democrazia “Tutti gli enti locali, dovrebbero firmare la Carta europea succitata, per togliere le donne da questa condizione di emarginazione. Io nella Bat mi sto impegnando in questa direzione”. A fare gli onori di casa i consiglieri regionali dell’Udc, Salvatore Negro, Euprepio Curto, Giovanni De Leonardis e Giuseppe Longo, che hanno ricordato un’iniziativa del Consiglio regionale con la quale è stato stabilito di devolvere agli organismi di genere, i proventi derivanti dalle multe ai partiti per la mancata candidatura di donne all’interno delle liste elettorali. Alessandra Ricciarelli coordinatrice regionale del dipartimento delle pari opportunità dell’Udc, ha sottolineato che la Puglia è una Regione nella quale la rappresentanza femminile non è altissima, anche se il presidente Vendola nella sua Giunta ha nominato tante donne, quanti uomini. La presidente della Commissione pari opportunità, Magda Terrevoli, ha salutato con favore l’iniziativa delle donne dell’Udc, “insieme in una battaglia trasversale si è più forti e più efficaci, le donne sanno muoversi in questo senso abbattendo le barriere ideologiche e partitiche, anche questo fa parte del nostro valore aggiunto”.


Redazione Stato

Paola Binetti in Puglia per sostenere le politiche di genere ultima modifica: 2011-05-10T00:06:23+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This