Manfredonia
Fonte: Manfredonia tv

Sdanga: “Senza un investitore serio non si va da nessuna parte”

"Non ci saranno più proroghe. Tocca al Comune risolvere la questione, altrimenti rischiamo di giocare lontano dal Miramare"

Di:

Anche quest’anno obiettivo raggiunto. Il Manfredonia Calcio, nonostante i noti problemi societari è riuscito a portare a casa un’altra importante salvezza, e anche il prossimo anno disputerà il campionato di serie D. Ieri sera dopo l’ultima partita stagionale grande festa sul porto turistico Marina del Gargano (Ristorante Seashell) e dove il presidente Antonio Sdanga ha improvvisato una conferenza stampa. Il numero uno del club garganico è stato molto chiaro: “Senza un investitore serio non si va da nessuna parte. E quest’anno solo grazie all’impegno di tutti e dico tutti, ad iniziare dal magazziniere e fino al tecnico Vadacca e al ds Di Toro, senza tralasciare i giocatori, abbiamo raggiunto con anticipo la salvezza, finendo in crescendo e piazzandoci alle spalle di chi disputerà i play off. E poi un ringraziamento particolare va anche all’avv. Miccoli, senza del quale quest’anno non avremmo potuto iscriverci”. Sdanga alza la voce: “Se entro dieci giorni non si fa vivo nessuno, potrei anche lasciare, oppure iscrivere la squadra con i ragazzi del settore giovanile. Sono anni che sento parlare di possibili acquirenti, ma da me non si è fatto vivo mai nessuno”. A dire il vero qualcuno che vorrebbe dare una grossa mano c’è: si chiama ingegner Menale, il massimo esponente di Energas, l’azienda che dovrebbe installare a Manfredonia un impianto di gpl. “Con lui – aggiunge il presidente – ci sentiamo spesso, lui ci segue, è un uomo di sport. Vuole aiutarci: Ho un accordo ben preciso anche se non abbiamo ancora parlato di cifre. Dieci giorni di tempo: o si chiude l’accordo con Energas che al momento è l’unica azienda seriamente interessata, o tutti a casa”. Un’altra tegola che sta per abbattersi sul Manfredonia Calcio è quella dello stadio. “Non ci saranno più proroghe. Tocca al Comune risolvere la questione, altrimenti rischiamo di giocare lontano dal Miramare”. Infine il futuro di Massimiliano Vadacca, Elio Di Toro e dei calciatori. “Tutti vogliono restare a Manfredonia, ma senza garanzie andranno via ad iniziare dall’allenatore e dal direttore sportivo”. (fonte: MANFREDONIA TV)

Sdanga: “Senza un investitore serio non si va da nessuna parte” ultima modifica: 2016-05-10T20:00:37+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
13

Commenti


  • DACUMBA

    Caro sdanga metti i soldi tuoi


  • antonio

    con tutto il rispetto, ma Manfredonia può vivere, enon sopravvivere, anche senza il manfredonia calcio. svegliatevi!


  • IL BELLO

    Dov’è il problema? tu e la squadra potreste andare verso Napoli a disputare le gare di campionato a casa di Menale.
    Manfredonia non si piega.


  • Tifoso no gpl

    Meglio la III^ categoria che i soldi dell’Energas quindi dimettiti e lascia tutto.


  • svolta

    Una mano alla squadra del calcio e l’altra per che cosa….. ?


  • CALCIOPOLITICA

    Dove se visto mai il calcio che dipende dalla politica e dai soldi pubblici.


  • La verità

    La terza categoria è meglio del disonore, non si vive di solo calcio.


  • Michele

    Ecchissenefrega se non ci iscriviamo? pensi che a manfredonia abbiamo bisogno del calcio? per come la vedo io puoi tranquillamente tornare a fare il tuo mestiere, con buona pace di politici e compagnia cantante che dietro a questo carrozzone di soldi pubblici ci hanno campato per anni… la festa è finita!!! Tutti a casa


  • La stazione fantasma di Manfredonia ovest

    Il calcio è stato la rovina di questa città.


  • cittadino in difesa di Manfredonia

    Ma il Signor Sdanga non è’ un cittadino di Manfredonia?
    Ma ha mai saputo che la cittadinanza di Manfredonia e contraria all’Energas fino al punto da tirare a tale Società un calcio ben assestato perché possa finire molto molto lontana da qui?
    Ma il Signor Sdanga lo sa che questo si chiamerebbe PERICOLOSO COMPROMESSO ? Ma cosa ce ne faremmo di una Manfredonia CALCIO se tutta la città di Manfredonia deve correre il rischio che comporta l’inserimento di un mega deposito di GPL ? Ma il Sig . Sdanga tutte queste ” quisquilie ” per caso le ignora? E allora vada nell’ iperuranio perché non è degno di essere nostro concittadino vista la sua irresponsabilità !!!!!!!
    Rob de matt!!!!


  • michel

    CARO SDANGA TI CONOSCO BENE DA MANFREDONIANO TI DICO SOLO POCHE PAROLE DA BUON INTENDITORE CHI MANEGG FSTEGG CAMN VAI A LAVORARE CHE MEGLIO


  • IL TERRIBILE INCUBO DI SESSANTA MILIONI DI LITRI DI GPL VICINO LA CITTA'

    Fottuto calcio! Dannazione! Qui è in gioco il futuro e la sicurezza di decine di migliaia di cittadina! Pensate alle cose serie e non solo al calcio!!


  • Zuzzurellone Sipontino

    SAI LE RISATE, se con la possibile riforma futura, delle serie minori si potrebbero ritrovare nello stesso girone il Manfredonia e la Salvemini. Ovviamente tifare sempre e solo SALVEMINI FOOTBAL CLUB. Vai Salvemini vola verso la vittoria del campionato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi