Foggia
"Il Comune di Foggia ha illustrato le buone prassi che ha saputo attivare nel corso di un incontro su scala regionale"

Federalismo Demaniale, il Comune di Foggia eccellenza pugliese

"Tutti beni che il Comune di Foggia ha già acquisito al proprio patrimonio"

Di:

Foggia. Il Comune di Foggia si conferma un Ente all’avanguardia nel campo del Federalismo Demaniale. Dall’insediamento della nuova Amministrazione comunale, infatti, il sindaco Franco Landella ha prestato particolare attenzione a questo tema, tanto che, ad oggi, all’Ente di Palazzo di Città sono stati trasferiti il 100% dei beni relativi alle 14 richieste ritenute accoglibili e formulate al Governo centrale. Nello specifico, si tratta del capannone in località “Posta Corona”, le case al Borgo Croci tra le Strade Statali per Lucera e San Severo, le costruzioni per alloggi popolari al quartiere “Cep”, il fabbricato di via Concetto Marchesi all’angolo con via Lucera, l’ex casello idraulico di Torre Lamis, il villino e locale deposito, il terreno agricolo ed il terreno in località Incoronata, l’ex sedime del centro radio trasmittente dell’aeroporto “Gino Lisa”, la scuola materna in via Smaldone, l’istituto “Concettina Figliolia” , l’ex Distretto Militare di via Fuiani. «Tutti beni che il Comune di Foggia ha già acquisito al proprio patrimonio, dimostrando precisione nelle scelte e celerità nell’attivazione delle procedure tecnico-burocratiche utili al raggiungimento di questo obiettivo – spiega il sindaco di Foggia –. Si tratta di un passaggio particolarmente rilevante, per un verso perché mette l’Amministrazione comunale all’avanguardia in Puglia su questo terreno e per l’altro perché permette una qualificazione del “portafoglio immobiliare” dell’Ente, anche sul piano economico, giacché parliamo di beni prossimamente iscrivibili in bilancio, atteso che i passaggi amministrativi, sia in Giunta comunale sia in Consiglio comunale, sono stato espletati».

Da questo punto di vista, proprio recentemente, il Comune di Foggia ha illustrato le buone prassi che ha saputo attivare nel corso di un incontro su scala regionale, tenutosi nelle scorse settimane a Bari e promosso dall’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani e dall’Agenzia del Demanio, al quale ha partecipato l’assessore all’Urbanistica, Francesco D’Emilio, in qualità di relatore. «Un momento di confronto importante, occasione di riflessione su un tema che assume via via sempre più centralità nelle politiche degli Enti Locali e dei Comuni in particolare – sottolinea l’assessore D’Emilio –. Su questo fronte, inoltre, l’Amministrazione comunale sta lavorando, in stretta sinergia con l’Ance provinciale di Foggia, con cui è stato recentemente sottoscritto un Protocollo d’Intesa, alla costruzione di ipotesi operative finalizzate alla valorizzazione e alla riqualificazione, tra l’altro, anche dell’area dell’ex Distretto Militare».
«Siamo dunque dentro un percorso virtuoso ed ampiamente positivo – conclude l’assessore D’Emilio –. Un’eccellenza che si afferma nel contesto regionale e rispetto alla quale intendiamo continuare a mettere in campo idee ed impegno».

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi