GarganoManfredonia
Il sinistro è avvenuto nei pressi di Sannicandro Garganico

SSV Gargano, con auto investe cinghiale: morto 28enne

Sul posto vigili del fuoco e i carabinieri del Comando provinciale di Foggia


Di:

Foggia. UN 28enne originario di San Marco in Lamis, Domenico Coco, è deceduto in seguito alle ferite riportate in un incidente stradale avvenuto nella notte lungo la Strada a scorrimento veloce del Gargano (Strada statale 693 dei Laghi di Lesina e Varano). Il sinistro è avvenuto nei pressi di Sannicandro Garganico.

Da raccolta dati, la vittima era a bordo della sua Alfa Romeo 159 quando ha investito un cinghiale che attraversava la strada. In seguito l’urto del mezzo contro un muretto e un guard rail. Sul posto vigili del fuoco e i carabinieri del Comando provinciale di Foggia.

SSV Gargano, con auto investe cinghiale: morto 28enne ultima modifica: 2017-05-10T10:15:33+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
8

Commenti


  • Leo

    Secondo voi è giusto che un ragazzo debba muorire per un cinghiale!!!!!!!!!!!tutto questo nel bel mezzo del parco nazionale del Gargano…


  • Boxer

    Fatalità e sfortuna. Ma bisogna andare piano, piano.


  • Lucia

    Eh si adesso la colpa è del cinghiale che volutamente ha ucciso quel povero ragazzo…ma per piacere…sfortuna solo sfortuna…mi dispiace per il ragazzo e anche per l’animale…R.I.P.


  • Leo

    Infatti povero cinghiale. La responsabilità nn e sua,ma di chi crede di gestire la fauna……..poveri noi…………. E nn centra neanche la sfortuna


  • Leo


  • gino castriotta

    Si sono trovati entrambi nel posto sbagliato nel momento sbagliato….
    Dispiace x entrambi….


  • pentastellato

    A quale velocità viaggiava la vittima? Nel Parco ci sono i cartelli che segnalano animali in libertà? Chi gestisce il Parco ha il controllo del territorio sugli animali e sugli automobilisti? Oppure, il Parco è solo una scusa per mungere soldi pubblici? Dall’ultimo servizio di Reporter, il Parco non esce con una bella immagine. Rivediamo tutto, ma soprattutto chi gestisce quelle poltrone. E’ giusto che nel Parco ci siano le strade a :………..” la Strada a scorrimento veloce del Gargano “………. Concludo dicendo:” Il pesce puzza dalla testa”. Questa morte è sicuramente sulla coscienza di qualcuno.
    Sono profondamente dispiaciuto e turbato per la morte del giovane Domenico Coco, alla cui famiglia vanno le mie più sentite condoglianze.


  • Alfrefonia

    Ma se la proliferazione dei cinghiali e’ avvenuta in modo tale da avere un numero cosi’ alto, come anche quello dei lupi, da mettere a rischio sia chi ci abita e sia quei pochi di allevatori che sono rimasti, perche’ non si effettua un piano di controllo tramite l’abbattimento??
    Perche’ ‘ l’ uomo ‘ deve intervenire, forzando, quello che e’ un certo equilibrio della natura, solo per attingere finanziamenti per i propri interessi personali??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi