Capitanata

Lastaria, Abate: gravi responsabilità Giunta Dotoli

Di:

Comitato ospedale Lastaria di Lucera (Ph: APITT - archivio)

Lucera – “LA vicenda dell’Ospedale Lastaria di Lucera è stata gestita in maniera vergognosa dalla classe dirigente politica comunale, provinciale e regionale. Vi sono stati comportamenti inammissibili che mi impongono, quale segretario del Partito Democratico di Lucera, ma anche come cittadino che crede nell’impegno politico, di fare determinate e forti dichiarazioni per respingere al mittente ogni tentativo di attribuire a noi democratici di Lucera gravissime responsabilità politiche, che non ci appartengono, ma sono tutte di coloro i quali hanno consentito una squallida spartizione dei posti letto, tutta a danno dell’ospedale di Lucera e tutta a vantaggio degli ospedali di San Severo, Manfredonia e Cerignola“. A dirlo il segretario del Pd Abate.

“Dei 73 posti letto tagliati in provincia di Foggia, ben 68 vengono tolti al Lastaria di Lucera. Una chiara ingiustizia! L’ho già detto ai consiglieri regionali ed al gruppo dirigente del Pd di Capitanata, e lo voglio ribadire pubblicamente: vi è stata una spartizione politica cinica e vergognosa, sulla pelle dell’Ospedale di Lucera, ed a favore esclusivo degli ospedali di quei Comuni in cui vi sono consiglieri regionali eletti”.

“Innanzitutto è doveroso rilevare che, se oggi ci troviamo a subire un drastico ridimensionamento della struttura ospedaliera lucerina, è dovuto alla totale assenza ed incapacità di interlocuzione a livello istituzionale dell’Amministrazione di Lucera, sotto la guida di un sindaco ed una maggioranza da mesi allo sbando. In questa vicenda è emersa con assoluta evidenza la carenza di iniziativa politica dell’Amministrazione Dotoli e la mancanza di autorevolezza da parte del Comune di Lucera nel rapportarsi con il livello istituzionale regionale”.

“Se non fosse stato per l’azione del Comitato in difesa del Lastaria, nessuna iniziativa sarebbe stata messa in campo dall’Amministrazione comunale lucerina al fine di tentare di contrastare il ridimensionamento dell’Ospedale di Lucera. Per questo, è doveroso ringraziare tutti coloro che nel Comitato hanno speso tempo ed energie a sostegno di una causa comune per tutta la popolazione di Lucera e del Subappennino. L’esperienza e l’impegno generoso dei ragazzi del Comitato, come Marianna, Luca e Michele, rimane un esempio di partecipazione da cui ripartire per tutta la nostra società civile, spesso brava a criticare senza mai però mettersi in gioco”. “Voglio dirlo chiaramente. Deve essere chiaro a tutti che questa decisione della Regione Puglia non ha mai avuto il consenso, né sarà mai accettata dal gruppo dirigente del Partito Democratico di Lucera, che considera la gestione della sanità pugliese, da parte del Presidente Nichi Vendola, la più nefasta in assoluto, in quanto a riduzione dei servizi sanitari alle popolazioni di Lucera e del Subappennino. Da Vendola aspettiamo ancora una risposta seria e credibile sulle ragioni di questo vero e proprio oltraggio all’Ospedale ed alla comunità lucerina”.

“Noi speriamo ancora in un cambiamento. Ma se non avremo alcun riscontro positivo dal Presidente Vendola, dal quale siamo profondamente delusi, e soprattutto dai consiglieri regionali eletti in Provincia di Foggia, a partire da quelli del nostro partito, sappiano che le porte del Partito Democratico di Lucera per loro saranno chiuse definitivamente. Ed invitiamo tutti i partiti presenti a Lucera a fare altrettanto nei confronti dei propri eletti a livello regionale, in quanto sulla vicenda del Lastaria gli elettori lucerini sono stati ingannati e traditi da tutti i consiglieri regionali di questa provincia”.

“Sappiano che noi continueremo a sostenere, come abbiamo fatto dall’inizio, la battaglia a tutela dell’Ospedale di Lucera e del Subappennino. Lo faremo mettendo le nostre energie a disposizione di tutti coloro i quali sono impegnati in questa battaglia, a partire dai numerosi sindaci dei Monti Dauni che in questi mesi ci sono stati vicini, in maniera appassionata e sincera. Continueremo a fare la nostra parte fino in fondo, senza fare sconti a nessuno, perché crediamo che questo sia il compito del Partito democratico di Lucera e perché vogliamo restituire alla nostra comunità il ruolo importante che le spetta a livello provinciale e regionale”, termina
Fabrizio Abate Segretario Pd Lucera.


VIDEO



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi