Scuola e Giovani

“Puglia, Europa, Mediterraneo tra globalizzazione e crisi economica”

Di:

Massimo D'Alema a Foggia (St)

Foggia – LUNEDI’ 11 giugno 2012, alle ore 17,00, presso l’ Aula Magna di Ateneo (Via R. Caggese, 1 – Foggia) si terrà l’evento di apertura del Ciclo di incontri “Puglia, Europa, Mediterraneo tra globalizzazione e crisi economica” promosso dall’Università degli Studi di Foggia e dalla Fondazione culturale Vittorio Foa. Ospite dell’incontro inaugurale l’on. Massimo D’Alema, Presidente della Fondazione Italianieuropei.

Il Ciclo di seminari si propone di affrontare gli snodi fondamentali di questo particolare momento storico caratterizzato da una profonda crisi economica internazionale con particolare attenzione al ruolo della Puglia, ai processi di globalizzazione e integrazione europea, e alle dinamiche di reciproco condizionamento tra il mondo politico e quello economico finanziario. Gli incontri che si svilupperanno nei mesi di giugno/ottobre 2012 vedranno protagonisti figure di primo piano della scena politica, economica e culturale italiana, tra gli altri Franco Frattini, Raffaele Fitto, Gianni Pittella, Vincenzo Scotti, Nichi Vendola, Adriana Poli Bortone. Il primo incontro si aprirà con i saluti del Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Foggia, prof. Giuliano Volpe. A seguire l’intervento dell’on. Massimo D’Alema. Modererà Giuseppe De Tomaso, direttore La Gazzetta del Mezzogiorno.

“Questo ciclo di incontri nasce dalla precisa scelta dell’Università di Foggia e della Fondazione culturale Vittorio Foa di offrire alla città e al territorio di Capitanata un’occasione di incontro e di approfondimento su tematiche molto attuali e rilevanti: globalizzazione e localismo, crescita e crisi, identità specifiche e multiculturali, attraverso il coinvolgimento di studiosi, esperti e personalità di altissimo profilo. – Ha dichiarato il Rettore Giuliano Volpe – Si tratta di temi che, naturalmente, hanno forti implicazioni anche per il mondo accademico stante la necessità non solo di trovare soluzioni al ben noto problema della sostenibilità finanziaria dell’intero sistema universitario italiano ma, anche e soprattutto, di definire in modo innovativo e funzionale il ruolo degli atenei così che possano diventare una reale risorsa per il nostro Paese. Il mio personale auspicio e di quanti hanno contribuito alla realizzazione di tale proposta culturale, in primis la Fondazione Vittorio Foa che ringrazio per il prezioso contributo, è che l’iniziativa possa trovare un ampio riscontro nell’interesse della cittadinanza e, in particolare, degli studenti universitari”.

“La nostra Fondazione, che ormai da alcuni anni si occupa di ricerca storica, politica e culturale, ha trovato sensibilità e coraggio innovativo nell’Università degli Studi di Foggia nella organizzazione di questo ciclo di incontri (da qui all’autunno). – Ha commentato Sabino Colangelo, Presidente della Fondazione Vittorio Foa – Spero che essa possa dare così un prezioso contributo alla formazione di una nuova classe dirigente in Capitanata ed in Puglia.”


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi