FoggiaManfredonia
"Bonus occupazionale anche per contratti a tempo determinato"

Garanzia Giovani, Leo: “altri 4,6 mln per la promozione dei tirocini”

Di:

Bari. “Abbiamo incrementato di 4,6 milioni di euro il budget per la promozione dei tirocini assegnato alle ATS nell’ambito del programma Garanzia Giovani, e di 440mila euro per i servizi di orientamento specialistico della misura 1C”, fa sapere l’assessore all’istruzione, alla formazione e al lavoro della Regione Puglia Sebastiano Leo.

“Abbiamo potuto aumentare il budget destinato alla promozione dei tirocini e dell’orientamento specialistico – ha precisato Leo – grazie allo straordinario lavoro degli uffici regionali che, grazie alla fitta interlocuzione con il Ministero del Lavoro e alla stipula della relativa convenzione, sono riusciti ad intercettare 30 milioni di euro degli incentivi per l’occupazione giovanile previsti dal decreto legge 76/2013 del governo Letta, in buona parte rimasti inutilizzati nelle casse dello Stato. Queste risorse saranno utilizzate per pagare l’indennità di tirocinio ai ragazzi”.

“Non avremmo mai potuto prevedere il costo della promozione del tirocinio alle ATS senza trovare le risorse per pagare l’indennità ai giovani. Appare altrettanto evidente che il ricorso alle risorse del DL 76/2013 ha rappresentato forse l’ultima soluzione di rifinanziamento del programma e che difficilmente potranno esserci nuovi impegni di spesa. Nonostante il rifinanziamento – ha continuato Leo – in assenza di ulteriori trasferimenti di risorse da parte del Governo e dell’Unione Europea, non sarà possibile garantire a tutti i giovani iscritti l’attivazione di un percorso, all’interno di un programma europeo e nazionale che avrebbe dovuto prevedere una maggiore dotazione economica e indicazioni per l’attuazione più chiare”.

Il budget – ha concluso l’assessore – è suddiviso in parti uguali tra le undici Associazioni Temporanee di Scopo attive su tutto il territorio pugliese, consentendo l’attivazione di nuovi tirocini per i giovani iscritti al programma, in particolar modo a quelle ragazze e a quei ragazzi che avevano individuato ATS che avevano esaurito i fondi a disposizione. Ma non è l’unica novità: con la stessa delibera, approvata in giunta lo scorso martedì 7 giugno, abbiamo anche esteso la possibilità di ricorrere all’incentivo del bonus occupazionale, cosiddetta Misura 9, anche al contratto a tempo determinato, mentre finora potevano usufruirne esclusivamente le imprese e i giovani assunti con contratto a tempo indeterminato”.



Vota questo articolo:
4

Commenti


  • Tina

    Era ora finalmente.. La Regione deve aiutare i ragazzi che come stanno in difficoltà. Io sono riuscita a fare il tirocinio con Garanzia giovani ma l’agenzia di Foggia mi ha spiegato che i fondi erano quasi terminati e i pagamenti erano rallentati. Devo dire che fortunatamente qualcuno ci ha spiegato tutto e chiarito dando a noi la possibilità anche di fare i tirocini a Manfredonia, altrimenti stavamo apposto.. Menomale..


  • Cittadino Manfredoniano

    Tantissimi giovani hanno affidato il loro tempo e le loro già deboli speranze,nelle mani di Garanzia Giovani e per tutta risposta ti sei sentito dire : Peccato non dipende da noi,ma è tutta colpa del governo e della regione puglia che non ci danno i fondi per andare avanti….!!!!???? Però la struttura e i loro posti di lavoro sono comunque garantiti..e a che servono se poi…non riescono a dare le risposte e una opportunità a tantissimi giovani di inserirsi nel mondo del lavoro…!!!!!????????????? Questo mi chiedo e non stò offendendo nessuno,,,anche perchè chi dovrebbe sentirsi offeso e maltrattato sono i nostri figli e i nostri nipoti …scaricati un pò da tutti !!!!!!!!!! Speriamo che adesso che sono arrivati i fondi,non sprofondino in un’altro ….impedimento e che rispondiamo a quei giovani che hanno terminato il loro periodo di formazione e di tirocinio e colloqui con i vari istituti e scuole e che sono stati ….abbandonati ….verranno richiamati e inseriti nelle attività di cui hanno fatto richiesta e colloqui vari e per 6 lunghi mesi…OPPURE SUBIRANNO UN’ALTRO ….CI DISPIACE ?????? Grazie


  • Artista

    Io, in quanto ragazzo sotto i 30 anni, ho potuto usufruire della misura e devo dire che, come diceva il signore di sopra, dopo i primi contatti poco proficui, fortunatamente ho incontrato chi mi ha aiutato ad attuare il programma e devo dire che si sono fatto carico di tutto. Un ragazzo in particolare, di un’agenzia di Foggia (smile) ma che opera sul posto, mi ha accompagnato man mano fino alla realizzazione dello stage che sto per completare. Ci sono stati ritardi e inconvenienti effettivamente dovuti ai fondi che temporeggiavano ma alla fine ce l’ho fatta e mi è stato detto tutto chiaramente. Scrivo questo perché non ritengo giusto che per colpa altrui venga sminuito il lavoro di altri che invece forse hanno fatto più del loro dovere e probabilmente anche sopperendo alle mancanze di chi, come dice il signore di sopra, percepisce stipendi anche ingenti. Detto questo spero che molti altri ragazzi si affidino alle persone giuste. Ciao a tutti


  • Tina

    anche io sono stata guidata dallo stesso ragazzo dell’agenzia di Foggia e devo dire che grazie a loro sono riuscita a svolgere lo stage, altrimenti nessuno mi sapeva dire nulla di preciso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati