ManfredoniaStato news
From facebook

“Mettirece ‘u völe ‘nanze a l’ucchje”: velo e cartelli ‘No Energas’ su statue a Manfredonia

Di:

Manfredonia. ””Mettirece ‘u völe ‘nanze a l’ucchje”: Mettersi il velo davanti agli occhi indica metaforicamente l’accecamento dovuto alla collera. Non voler accettare in cuor proprio un’azione ritenuta riprovevole! DIFENDI LA TUA CITTA’ ‪#‎NOENERGAS‬”. Veli e cartelli ‘No Energas’ sono stati riposti nella notte su alcune statue a Manfredonia, da quella in onore di Re Manfredi a Simon Bolivar. Di seguito le immagini.

FOTOGALLERY

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
13

Commenti


  • genny a carogna

    Re Manfredi: una firma sulla statua, un’altra a Energas!


  • Il Don Rodrigo nato nei giunghi

    Iniziativa intelligente e civilissima.


  • Gino

    #SiEnergas
    Non tutta la cittadinanza è contraria.


  • l'anticristo si è fermato a Manfredonia

    La provvidenza divina è infinita.


  • Io vi conosco tutti

    E chi sarebbero i favorevoli?


  • @ Gino

    E allora organizzate una iniziativa e palesatevi. Tanto sappiamo tutti che siete una decina di illusi che hanno accettato un TIROCINIO per la loro opinione. La gente dovrebbe togliervi anche il saluto per strada.


  • PEACE

    Certo te rappresenti l’ignoranza in persona! sul dizionario dovranno metterci la tua faccia accanto alla parola ignoranza! Informati e vedrai che non sarai favorevole! Con Energas ci perderanno tutti i cittadini di Manfredonia! Diventerà un paese deturpato, stuprato, tutti i settori lavorativi verranno colipiti e l’unica soluzione sarà andarsene da Manfredonia! Se è quello che vuoi: accomodati pure!


  • @gino

    Io ho firmato la petizione esibendo i documenti personali e concedendo la mia massima fiducia in chi ha avuto il coraggio di metterci la faccia al contrario di qualche dottor Jekill e Mr. Hyde o se vogliamo Phantom negativo di sipontina generazione.

    Premesso ciò che precede, la firma dei cittadini che hanno aderito alla petizione di che trattasi sono custadite dal competente comitato e credo siano anche disponibili per un eventuale controllo della vericidità dei dati.

    E tu dove hai messo la firma? Nell’eventualità tu avessi degli amici, dei conoscenti, dei padroni, insomma anche uno straccio di riferimento, mi sapresti dire dove hanno firmato e che cosa hanno firmato?
    Ti ringrazio


  • giggino

    Buona sera,
    per giusta informazione le petizioni non sono come le primarie dei partiti dove votano cinesi, rumeni, bulgari, profughi e quant’altri oltre ai cittadini italiani e non si organizzano tour in pulman per portarli nelle sedi di voto.


  • Gino

    In Italia vi è libertà di pensiero ed ognuno di noi può avere un opinione che può esser condivisa o meno, e non perché si discosta dalla tua è errata. Io sono un semplice cittadino che si è documentato in modo autonomo, senza influenze politiche e/o imprenditoriali.
    Sono basito da chi si schiera verso il SI e/o No, non parché ha un opinione al riguardo, ma semplicemente perché è legato ad altre situazioni.


  • svolta

    Quali altre situazioni ? Per quanto mi riguarda il mio “NO ENERGAS” è rivolto esclusivamente alla salvaguardia di Manfredonia e di tutti i suoi cittadini…. nella sola eventualità di una disgrazia e/o come dicono i tecnici un incidente rilevante…. detto in breve uno scoppio che non lascerebbe vie di fuga alcuna….
    A te, sig. Gino, a quanto pare c’azzecca la frase pubblicitaria “Ti piace vincere facile…. anche con una bomba del genere sotto il sedere”.


  • cittadino in difesa di Manfredonia

    A quali situazioni può essere legato un cittadino che si schiera per il NO? Soltanto alla situazione anzi dico alla VOLONTÀ di difendere la propria città!!!!! DIAMINE !!!! Sta diventando insopportabile e noioso sentire questo dilungato e stucchevole discorso trito e ritrito dell” essere liberi da condizionamenti da parte dei favorevoli all’ENERGAS !! Chi si è convinto che l’Energas è cosa buona ,bene , faccia una manifestazione a favore !! Perbacco!


  • sipontino

    Più insistono e più la popolazione smaschera i responsabili la voce del popolo è univoqua più passa il tempo e più la gente capisce e si disgusta. Non so proprio come faranno a metter a tacere migliaia di intelligenze non lo so proprio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati