Manfredonia
Nota stampa

Differenziata, accordo tra ASE Manfredonia e Assessorato Politiche sociali per assistenza “utenze deboli”

Di:

Manfredonia. “#Differenziamoci! La raccolta dei rifiuti a portata di tutti”. E’ stata sin dall’inizio la bussola di “A.S.E. SpA” nell’avvio del piano della raccolta differenziata porta a porta nel Comune di Manfredonia; continuo ascolto e verifica palmo a palmo di tutte le situazioni e le esigenze dei cittadini (anche attraverso numerosi incontri di informazione e confronto con Istituzioni, associazioni, comitati di quartiere, parrocchie), sopratutto delle cosiddette ‘utenze deboli’, alle quali, attraverso un puntuale censimento, è stato dedicato uno specifico servizio quotidiano. In questa direzione, nei giorni scorsi, queste attenzioni sono state ulteriormente rinforzate con un accordo di collaborazione tra “A.S.E. SpA” e l’Amministrazione comunale, nello specifico con l’Assessorato alle Politiche Sociali.

In un incontro tecnico – a cui hanno preso parte Francesco De Feudis (Amministratore Unico di “A.S.E. SpA”), Giuseppe Velluzzi (Direttore Generale di “A.S.E. SpA”), Antonella Varrecchia (Assessore alle Politiche Sociali) e gli assistenti sociali comunali- è stata tracciata una road map operativa degli interventi da porre in essere per supportare le utenze particolarmente ‘sensibili’ (anziani, soggetti con difficoltà fisiche -sanitarie – sociali) nello svolgimento del corretto conferimento dei rifiuti secondo le nuove modalità previste della raccolta differenziata porta a porta. “Prossimità e solidarietà” è lo strumento individuato, ovvero soggetti cheattraverso le attività di “LAVORO MINIMO DI CITTADINANZA” e “CANTIERI DI CITTADINANZA” – principali strumenti di attuazione della strategia regionale per l’inclusione sociale attiva – affiancheranno e coadiuveranno operatori di “A.S.E.” nei casi riguardanti questa particolare tipologia di utenza. Tale progetto è inserito nell’Ambito del Piano Sociale di Zona che vede coinvolto il Comune di Manfredonia quale Comune capofila insieme a Monte Sant’Angelo, Mattinata e Zapponeta. Gli utenti, quindi, se ancora non l’avessero fatto, possono interfacciarsi con “A.S.E.” ed Assessorato alle Politiche Sociali per segnalare le proprie problematicità che saranno vagliate ed analizzate al fine di trovare la soluzione più opportuna.

Alla luce di questo ulteriore miglioramento del servizio reso all’utenza, la raccolta porta a porta, addentrandosi in aree cittadine con una maggiore percentuale di ‘utenze deboli’, avrà inizio dal 20 giugno p.v. nelle zone “Stazione Ferroviaria” e “Croce” (interessati circa 10mila utenze) che si vanno aggiungere a quelle “Di Vittorio”, “Comparti”, “D\32”, “2°Piano di Zona” e “Algesiro-Gozzini”.

Quotidianamente, dal lunedì al sabato, secondo un calendario prestabilito e consultabile all’interno dei materiali informativi, i cittadini dovranno esporre all’esterno delle proprie abitazioni, condomini o esercizi commerciali le diverse attrezzature dedicate alla raccolta dei singoli materiali, le quali sono anche hi-tech ovvero dotate di codice a barre e di microchip per monitorare e tracciare l’operato dell’utenza. Ogni cittadino diventerà responsabile dei propri rifiuti. Le utenze domestiche e commerciali separeranno i propri rifiuti urbani, in casa o presso il proprio esercizio commerciale attraverso delle specifiche attrezzature; per i condomini con un numero superiore alle 7 unità è possibile richiedere, attraverso il proprio Amministratore, l’assegnazione di bidoni carrellati. L’esposizione dovrà avvenire nei giorni e negli orari stabiliti. Nei prossimi giorni nella zona interessata saranno rimossi i cassonetti stradali.

Per il conferimento di pannolini e pannoloni è previsto un ritiro quotidiano previa registrazione al numero 0884.542896.

Le vie interessate sono le seguenti:

“Zona Stazione Ferroviaria”

Via Luther King, Via Ghandi, Via Lamarmora, Via Tuliano, Via Gramsci, Via Gobetti, Via Giustino, Via Don Minzoni, Via Arpi, Piazza della Libertà, Via Civitate, Via della Croce, Via U. Giordano, Piazza Perotto, Via Allegato, Via Mazzini, Via Canne, Via de Mandorli, Via degli Iris, Via degli Asfodeli, Via degli Asparagi, Via del Tavoliere, Via degli Ulivi, Via delle Messi, Via Di Vittorio (ultimo tratto prima del Distributore “Mafrolla”), Via Aldo Moro, Via Marchiano, Via Mascagni, Vicolo Tuliano, Via Candelaro, Traversa degli Iris;

“Zona Croce”

Via di Vagno, Via Don Sturzo, Via della Croce, Via Daunia, Via D. Fioritto, Via Bari, Via Lucera, Via Canosa, Via Salapia,Via R. del Torrione, Via Ospedale San Lazzaro, Via G. D’orso, Via Apulia, Vicolo Isidoro, Piazza Bovio, Vicolo Fornaci, Via dello Spuntone, Via G. Garibaldi, Via Cavour, Via Cimarrusti, Via Sacco e Vanzetti, Via Tito Minniti, Cortile Tito Minniti, Via E. Toti, Via dei Fichi D’India, Via Taverna,Via R. Aversa, Via A. Lorusso,Via IV Boccali, Via G. Palatella, Via Coppa Santa, Via Coppa delle Vigne, Via Maramerico, Via A. Moro, Via Porta Pugliese
Traversa Vigne, Via L. Castellana, Cortile E. Toti, Vicolo Turbine, Vicolo degli Orti, Via dello Spuntone.

(nota stampa)



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • Anonimo

    Sono 2 mesi ke aspetto risposte!!! Email ed sms non sono serviti a niente! Purtroppo xun annetto dovró abitare in20 mq,qual è la SOLUZIONE? Non HO SPAZIOOOOOOO!!!! Kissà se troveremo la soluzione x me e x quelli disagiati come me!


  • pescatore xxl

    Ti posso assicurare che parli con gente a cui del tuo disagio non gliene frega niente.Fidati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati