CapitanataSan Severo
E il Bilancio di Previsione finanziario 2016-2018

San Severo, maggioranza approva rendiconto Gestione 2015

“Il nuovo principio contabile – ha aggiunto l'assessore al Bilancio Ondina Inglese - ha imposto l'istituzione del fondo crediti di dubbia esazione per 2 milioni 437 mila euro"

Di:

San Severo. Il Consiglio Comunale ha approvato a maggioranza il Rendiconto della Gestione per l’Esercizio 2015, il Programma Triennale Opere Pubbliche 2016 – 2018 ed Elenco Annuale 2016, il Documento Unico di Programmazione (DUP) per il periodo 2016/2018 e il Bilancio di Previsione Finanziario 2016-2018. “Il 2015 è stato un anno impegnativo – spiega l’assessore al Bilancio Ondina Inglese – perché l’Amministrazione Comunale ha dovuto affrontare una serie di problematiche molto complesse, dalla riforma contabile ai nuovi adempimenti burocratici oltre che la revisione straordinaria dei residui. In un contesto così complicato e con i trasferimenti statali ridotti di 3 milioni di euro molti Comuni hanno dichiarato default o hanno fatto ricorso al prelievo fiscale a scapito dei cittadini. Quest’Amministrazione ha affrontato la crisi in modo strutturato rispettando il patto di stabilità, avviando una seria lotta all’evasione fiscale e riducendo la spesa corrente facendo a meno di autovetture istituzionali, riducendo le spese per le missioni istituzionali e quant’altro fosse superfluo”. Inoltre l’Amministrazione Comunale si è impegnata a ripianare il disavanzo di amministrazione di 16 milioni di euro destinando a tale operazione 540 mila euro all’anno.

“Il nuovo principio contabile – ha aggiunto l’assessore al Bilancio Ondina Inglese – ha imposto l’istituzione del fondo crediti di dubbia esazione per 2 milioni 437 mila euro a cui si aggiungono circa 320 mila euro accantonati nel fondo rischi contenzioso. Per cui l’Ente non potrà disporre di circa 3 milioni e 200 mila euro destinati all’accantonamento obbligatorio. Nonostante ciò anche nel bilancio previsionale abbiamo lasciato intatte le imposte per i cittadini prevedendo diverse agevolazioni”. “Questo bilancio previsionale – conclude il Sindaco Francesco Miglio – si propone di garantire qualità e quantità dei servizi educativi, socio assistenziali e culturali e manutenzioni ordinarie e straordinarie del patrimonio nel rispetto degli equilibri di bilancio. È un obiettivo ambizioso che viene perseguito nonostante la gravissima situazione finanziaria e senza ricorrere alla leva fiscale, visto che le aliquote e le tariffe sono rimaste invariate. Siamo lieti di recepire contributi di idee da parte di tutte le forze politiche se possono essere utili a risolvere i problemi della città. Prospettive edificanti e collaborative che auspico si traducano in azioni concrete nei tavoli istituzionali e fuori, senza dimenticare che la politica oltre a trovare le giuste soluzioni ai problemi della città deve svolgere un ruolo pedagogico nei confronti dei cittadini”. 

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati