Cronaca

Apricena, rapina al supermercato, convalidato fermo 2 minori

Di:

Stazione CC Apricena (st)

Apricena – SONO stati convalidati dal Tribunale dei Minori di Bari i due fermi d’indiziato di delitto effettuati dai Carabinieri della Compagnia di San Severo a carico dei due giovani che avevano rapinato un supermercato di Apricena lo scorso giovedì mattina.

I due, ospitati in una comunità di recupero per minori nella “Città della pietra”, approfittando di un permesso, avevano fatto irruzione travisati da passamontagna e armati di una pistola nel supermercato Eurospar di via Vostok, dove, dopo aver minacciato clienti e commesse, avevano asportato qualche centinaio di euro dalle casse, fuggendo subito dopo a piedi per le vie del paese. Ad incastrare i due giovanissimi rapinatori – appena 16enni – sono stati in particolare i video di sorveglianza dell’esercizio commerciale, che hanno registrato i drammatici momenti dell’irruzione a mano armata.

Le indagini, condotte dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia dell’Arma di San Severo e della locale Stazione, sono partite proprio da quelle immagini e da un berrettino perso sulla strada da uno dei malfattori in fuga, pienamente corrispondente a quello immortalato dalle telecamere. La coincidenza inoltre che il cappellino fosse stato trovato su un tragitto prossimo ad una comunità per minori ove sono ospitati ragazzi con precedenti specifici e già alle noti Forze dell’Ordine, ha indotto i militari dell’Arma a verificare presso la stessa gli eventuali alibi di alcuni giovani ad essa affidati. In particolare le indagini dei militari dell’Arma si sono subito strette intorno ai due minori arrestati, in quanto quella mattina erano usciti in permesso in un orario compatibile con quello della rapina.

I sospetti sui due sono divenute certezze quando in esito alle perquisizione effettuate nella comunità, i carabinieri hanno trovato in un cesto del locale adibito a lavanderia gli stessi capi d’abbigliamento utilizzati dai due rapinatori. Ad incastrare uno dei due anche un piccolo tatuaggio sul polso destro, notato dagli investigatori durante la visione delle immagini degli apparati di videosorveglianza. Gli ulteriori sviluppi dell’indagine hanno permesso inoltre di rinvenire la somma di 400 euro provento della rapina, nonché la pistola a salve e i passamontagna utilizzati dai minori, che erano stati nascosti in una strada prossima all’esercizio commerciale rapinato.

Il Gip del Tribunale per i Minorenni di Bari , preso atto delle risultanze investigative acquisite dai militari dell’Arma, ha quindi convalidato i fermi disponendo che i due giovani rapinatori fossero trattenuti presso l’Istituto Minorile Fornelli di Bari.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi