Eventi

Iorio. Premiato Né dubbi né rancori al “Premio Mediterraneo”

Di:

G. Pittella (abystron.org)

G. Pittella (abystron.org)

Foggia – IL foggiano Luigi Iorio è stato premiato per sua ultima fatica editoriale “Né dubbi Né rancori” per una nuova proposta riformista, saggio politico patrocinato dalla fondazione “Mezzogiorno Europa” fondata dal presidente Giorgio Napolitano e dal Forum nazionale dei Giovani, al prestigioso ” Premio Mediterraneo” appena conclusosi a Lauria (Pz).

L’evento, giunto ormai alla sua 13esima edizione che ha nel Vice Presidente vicario del Parlamento Europeo Gianni Pittella il principale promotore, è ormai una interessante consuetudine di mezza estate, ed è puntualmente motivo di riflessione su temi quali politica nazionale e relazioni internazionali.

Quest’anno vi hanno preso parte con entusiasmo oltre al padrone di casa Pittella: Joseph Mifsud Presidente Euro-Mediterranean University, Anastas Angjeli Magnifico Rettore Università d Tirana, Iva Zanicchi eurodeputato Pdl, Silvero Ianniello docente di relazioni internazionale Università di Tor Vergata, Pier Antonio Panzeri Eurodeputato Pd, oltre ai due ottimi giornalisti Rai, Ingrid Mucciarelli ed Arnaldo Colasanti che hanno magistralmente presentanto e moderato la due giorni in terra lucana.


L’importante riconoscimento attribuito a l’ avv. Luigi Iorio ed al suo saggio politico, si legge in una nota della casa editrice nuova Mondoperaio, che ha creduto fin da subito nel progetto editoriale in questione, afferma come questo premio sia una notizia confortante nei confronti dei giovani autori che hanno ancora voglia di mettersi in gioco e raccontare le pagine di storia politica del nostro Paese, ma soprattutto perchè avvenuto in una kermesse come quella del Premio Mediterraneo da sempre crocevia di autorevoli esponenti del mondo istituzionale,politico e della cultura.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi