Cronaca

Anticicloni africani, ilmeteo.it: “caldo più intenso degli ultimi 50 anni”

Di:

Ilmeteo.it: "caldo più intenso degli ultimi 50 anni" (ST)

Roma – I tre anticicloni africani – abbattutisi in Italia nelle ultime settimane – “hanno portato il caldo piu’ intenso dell’ultimo mezzo secolo”. Caldo così intenso da “superare alcuni dei record fissati nel 2003”. Lo dicono gli esperti de ilmeteo.it, che segnala come nelle ultime settimane Bologna ha registrato una media di 32.6 gradi contro i 30,6 dello stesso periodo del 2003 mentre Roma, con 34,5 gradi, e’ stata la piu’ calda di sempre, ben 3 gradi oltre i 31.5 del 2003. Napoli con 32 gradi ha superato di due i 30 gradi rilevati nel periodo corrispondente del 2003 e Bari, con 33,5 gradi, ha battuto i 31,5 del 2003. Quasi tuttte le citta’ del centrosud rispecchiano questo trend, che vede ovunque temperature di ben 6 gradi oltre le medie trentennali. Intanto oggi, domani e giovedi’ saranno i giorni in cui Minosse dara’ il meglio di se’: tutto il centrosud, la Sardegna e anche l’Emilia Romagna supereranno i 35 gradi, mentre Sicilia, Calabria, Basilicata e Puglia vedranno innalzare la colonnina ben oltre i 40 gradi, con picchi di 43 nel ragusano e nel siracusano. Al nord invece ci sara’ occasione per qualche temporale, sulle Alpi ma anche sul Piemonte.

In base alle previsioni meteo, “venerdi’ giungera’ dell’aria piu’ fresca da nord, ci saranno violenti temporali anche con grandine e occasionali trombe d’aria, specie sul Triveneto, sulle Alpi e sulla Lombardia, ma Minosse verra’ solo scalfito e riprendera’ vigore nuovamente nel fine settimana, prima di lasciarci definitivamente”. La prossima settimana venti settentrionali piu’ miti e meno umidi soffieranno su quasi tutte le regioni dello Stivale.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi