Manfredonia
A cura di Pascalonia

Àmma resiste

Di:

Pure s’atturne vedime i schefèzze,
àmma strènge lli dinde, àmma resiste,
ànna cadì tutt’i chépe de pèzze
ca fanne schjitte finde d’èsse nziste.
A tutte vanne ce sté nu “llà sope”,
a tutte vanne sinde a stèssa voce,
e agnune pe nu fine, pe nu scope,
lla savezicchja sove ce lla coce.
Ne lli mborte ninde, vol’u cumanne,
e ne nge cure de chi vene dope,
ll’abbaste ca ce jènghje mo lla canne.
Amma resiste, ca ce strozze a lope,
e crepe nd’u palazze, granne granne,
pe rumanì cum’e mazze de scope
.

A cura di Pascalonia

Dobbiamo resistere. Pure se attorno vediamo le schifezze,/ dobbiamo stringere i denti, dobbiamo resistere,/ devono cadere tutte le teste di pezza,/ che fanno solo (la) finta di essere (degli) insisti (bravacci)./ In tutte le parti ci sta un “lì sopra”,/ in tutte le parti ascolti la stessa voce,/ e ciascuno per un fine, uno scopo,/ la sua salciccia se la (sa) cuocere./ Non gli importa niente, vuole comandare,/ e non si cura di chi viene dopo (nuove generazioni),/ gli basta che si riempia ora la gola (fauci)./ Dobbiamo resistere, che si strozzi (pure) la lopa (ingordigia),/ e crepi (si annulli), nel palazzo, tutto intero/ per restare come mazza (asta) di scopa.



Vota questo articolo:
2

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati