Manfredonia
L’UdC in tour

Cos’è il Reddito di Dignità? Incontro a Manfredonia

Invitiamo il presidente Emiliano e il governo regionale a trovare modalità per allargare il numero dei pugliesi che possano fare ricorso al reddito di dignità

Di:

Foggia, 9 lug. – L’UdC in tour per il reddito di dignità (ReD). Da lunedì 11 fino al 25 luglio, ReD sarà spiegato alla popolazione della provincia di Foggia. Previsti incontri e dibattiti in numerose città della Capitanata. Si inizia a Cagnano Varano per proseguire in un tour che toccherà San Severo, Candela, S. Marco in Lamis, Apricena, Foggia, San Giovanni Rotondo, Manfredonia, San Nicandro Garganico, Cerignola, Vico del Gargano e Torremaggiore.

Il ReDTour dell’UdC vedrà la partecipazione dell’on. Angelo Cera, segretario provinciale,dell’Assessore al Walfare Salvatore Negro e di Napoleone Cera, presidente Gruppo Popolari Regione Puglia. Gli incontri sono aperti a tutti e vogliono rappresentare un momento di confronto sulle politiche sociali regionali e di spiegazione sulle opportunità offerte dal reddito di dignità. «Abbiamo voluto realizzare il tour in provincia di Foggia proprio per accorciare le distanze tra politica e cittadini, ma anche per offrire un servizio a quanti sono interessati dal provvedimento adottato dalla Regione», spiega Angelo Cera. «Grazie alla collaborazione con l’assessore Salvatore Negro, il nostro sostegno a ReD è stato convinto fin dal primo momento. Per questo il tour nelle città della Capitanata anticipa la data di presentazione delle domande e vuole chiarire tutti gli aspetti della legge per facilitare la massima partecipazione dei cittadini.

Invitiamo il presidente Emiliano e il governo regionale a trovare modalità per allargare il numero dei pugliesi che possano fare ricorso al reddito di dignità. In questo senso avrà sempre il sostegno dell’Udc e del gruppo Popolari», sottolinea Napoleone Cera.

Dunque, dal 29 luglio si potrà presentare domanda. Il reddito di dignità si rivolge a persone:
– Che abbiano compiuto la maggiore età;
– Siano residente in Puglia;
– Abbiano un ISEE inferiore a 3000 euro l’anno;
– Non abbiano indennità assistenziali o previdenziali superiori a 600 euro mensili;

Per gli interessati all’appuntamento è lunedì 11 luglio, ore 18.30, sezione Udc in via Dauno, a Cagnano Varano.



Vota questo articolo:
16

Commenti


  • ma mi faccia il piacereee...........

    COSE?………. E’ L’OPPOSTO DEI VITALIZI, L’OPPOSTO DEI STIPENDI PARLAMENTARI E SOPRATTUTTO E’ LA CARAMELLINA DATA AI CITTADINI BISOGNOSI DI LAVORO…………. INIZIATE AD ESSERE DEGNI DI GOVERNARE .


  • Paolo

    Maagari!!!

    E chi ci va più a lavorare????

    In vacanza tutto l’anno, M E R A V I GLIOSOOOOOOOOOO


  • ciro

    reddito di dignita’ uguale tutta pubblicita’a’a’a’a’a’aa’a’a


  • Cittadino deluso dalla politica

    Un altro mostro aborto della politica italina. Da tempo mi sono posto una domanda, quanto costa pagare dei burocrati preparati stranieri affinchè sostituissero i politici, amministratori e dirigenti italiani?


  • Antonello Scarlatella

    Il reddito di dignità funziona solo se fatto alla tedesca. Diversamente non è un ammortizzatore ma una forma perenne di assistenzialismo. Come fu la disoccupazione speciale. Persone che percepivano un milione al mese ed inoltre facevano imbianchini, falegnami, meccanici e muratori in nero. Si acquistavano una casa ogni 2 anni mentre gli artigiani che pagavano le tasse chiudevano.
    Il reddito di dignità deve accompagnare il disoccupato al lavoro, non assisterlo a vita oltre a riqualificarlo


  • luca

    Finirà solo a persone che per propria scelta lavorano a nero, per sommare questa indennità al loro già buon guadagno in modo da crearsi un reddito sommerso di tutto rispetto e allo stesso tempo avranno mense, libri, sanità, bollette ecc. gratis.


  • Matteo Trotta

    Secondo me, nessuno dei commentatori, compreso il “solito” Scarlatella, ha letto un solo documento riferito al Reddito di Dignità, altrimenti non parlerebbero di misura assistenziale perenne considerato che questo strumento di inclusione sociale ha una durata molto ma molto limitata nel tempo e soprattutto richiede come contropartita un impegno di carattere formativo-lavorativo.
    Comunque, continuate pure a commentare e criticare senza aver letto prima niente in merito all’argomento. Sono quelli come voi che rovinano le nostre città e permettono a politici “insipienti” di continuare ad essere eletti a Manfredonia.
    Dispiace per il Movimento 5 Stelle che ha potuto rendersi conto che c’è chi, nonostante tutto, riesce a produrre atti e provvedimenti molto migliori di quelli che avrebbero voluto produrre loro. Ma sarà per la prossima volta, forse quando nel 2040 riusciranno a fare eleggere un loro Presidente alla Regione Puglia. Per il momento, possono solo continuare ad osservare e imparare… Un giorno arriverà anche la loro occasione.


  • Antonello Scarlatella

    Trotta, non ho detto che l idea è sbagliata. Ho detto che funziona solo se organizzata in un certo modo e non diventi una forma di assistenzialismo.
    Non so di quale corrente sei. Lascerei perdere il movimento 5 stelle.
    Primo motivo è che con i loro compensi stanno aiutando non poco la piccola media impresa mentre i grandi uomini di partito non solo sciamano ma con i rimborsi si comprano anche i baci perugina.
    Secondo motivo, ancora oggi a livello nazionale assistiamo ad una inchiesta al giorno su uomini di partito.
    Terzo, se in qualche realtà vi sono uomini di partito che si stanno dando da fare è proprio perché il Ms5 li sta spingendo a far meglio. Diversamente tra qualche anno i politici (specie le mezze cassette senza ne arte e ne parte) dovranno andare a trovarsi un lavoro, forse li prendono come lavapiatti in un agriturismo di provincia. Roma docet, Torino docet, caro Trotta.
    A Roma, Matteo i signori di partito da 20 venti giorni vanno parlando da soli. Per strada iniziano a vergognarsi, e non dormono la notte in molti , in quando nelle municipalizzate hanno messo tanta di quella inutile zozzeria di amici e parenti che in sede di prossima verifica da parte della Raggi il rischio e’ che li mandano a casa, oppure come dice un vecchio detto romano, con i cesti delle uova a Castro Pretorio. Parliamo di personale che prende ad oggi 100 mila euro all anno senza fare e senza valere un cazzo. Oltre a tutto il resto……..
    Peccato che il Movimento di Manfredonia non sia determinato come nel resto d Italia. Ci distinguiamo sempre.


  • guido piano

    @ matteo trotta comunque stiamo imparando bene vedi ROMA-TORINO


  • Maria Guerra

    Esistono anche le persone con i piedi per terra e la testa sul collo come Matteo Trotta. Infatti non è una passeggiata per i soliti furbi accedere al reddito di dignità. Ho dato una rapida lettura la bando pubblicato che invito tutti gli interessti a leggere.

    Battutaccia: SOLO ANTONELLON AVREBBE FATTO MEGLIO


  • Mimmo

    Ha ragione Francesco Trotta. Qui mi sa tanto che la maggior parte ha commentato senza neanche aver letto e essersi informata bene. Mi meraviglio anche di Scarlatella, non è da lui fare queste uscite improvvise. Il Red non è altro che un’indennità per la partecipazione a un tirocinio o ad altro progetto di sussidiarietà. Il patto di inclusione è una sorta di “sodalizio” tra chi beneficia di Red (un soggetto o un nucleo familiare) e i Servizi sociali dell’Ambito territoriale. La sottoscrizione del patto rappresenta una condizione necessaria per fruire del beneficio. Il patto di inclusione è un patto forte tra chi beneficia del ReD, con il suo nucleo familiare, i Servizi sociali dell’Ambito territoriale e la comunità in cui si vive. Non è assolutamente una misura assistenziale qualsiasi, non viene regalato niente a nessuno e l’aiuto non è perenne come è accaduto in passato.


  • Luigi Conoscitore


  • Mimmo

    Scarlatella sono solo chiacchiere le tue.

    A Roma e a Torino, per il momento, NESSUNO ha insegnato niente. Altro che DOCET! Ma “docet” che cosa? Un paio di pal..!
    Il Movimento 5 Stelle, te lo anticipo, NON riuscirà a cambiare proprio un fico secco. ROMA, in particolare, gli è stata “regalata”. Vedrai che belle sorprese arriveranno dalla Capitale e che fine farà la loro “BAMBOLINA IMBAMBOLATA”. ROMA è stata sacrificata all’ITALICUM e al CONSULTELLUM. Svegliati!!! Ci risentiamo nel 2018!

    Non saranno due rondini (Roma e Torino) a fare primavera.
    SVEGLIATI!!!


  • luca

    Il nostro destino dipende solo da noi stessi, se si pensa di risolvere il problema con il reddito di dignità significa che la si è già persa.


  • Roma Capitale

    ROMA sarà la tomba del Mov 5 Stelle!

    E Beppe Grillo lo sa bene!
    Presto vedrete come comincerà a crollare nei consensi il Mov 5 Stelle!
    Sono stati dei fessi! Stanno facendo il gioco del PD!
    Virginia Raggi non riuscirà a risolvere un bel niente…
    Tempo 1 anno e si dimetterà dopo essere stata sommersa dalle polemiche. Vedrete…


  • Antonello Scarlatella

    Vedremo Mimmo vedremo.
    Tu anticipi. Io invece ti porto fatti. Non è vero che i tuoi amici prendono lauti stipendi? Non è vero che con i rimborsi elettorali si comprano pecore, cene, baci perugina. Ti piace essere amministrato da questa gente? Bene. Mi congratulo con te. Se credi in questi uomini quando non riusciranno più a soddisfare i tuoi bisogni, non lamentarti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati