ManfredoniaRicordi di storia

I Calucce de Frecone

Di:

I Calucce de Frecone
Da uagnune, ce jucheve a lli scattisce
ce facèvene lli tavute de lote
e ce sbattèvene ndèrre forte forte,
ce faceve llu bbuche sop’a llu lisce.
U cumbagne aveva mètte na pezzéte
da sope, proprje p’accumugghjé llu buche.
Facènne acchessì nu mundone a june
ce faceve, e ll’ate rumaneve sènze.
^^^^
A tutt’i uagnune vènne nu penzire:
pecché nd’u tavute ne mettime u pupe?
Ècche, nu murtecille tutte stennute,
tise tise, accume nu murte vestite.
Nda custu mode dé renforze a llu scurze
e llu bbuche arreièsce asséje de mene,
sèmbe attinde a fessé bbune llu Calucce,
se no cudde vuleve cum’u jallucce.
^^^^
Ce steve, ammizze i uagnune, nu Frecone
ca ce vuleve freché tutte llu fanghe,
ogne scuse jeve bbone, a tutte u remètte,
e jisse, sèmbe da sope, nètte nètte.
Dalle e dalle, ngj’anne viste proprje cchjù.
ànne pegghjète i tavute p’i Calucce,
viste ca cj’arrecrejeve a sté nda lote,
ll’ànne sbattute nghépe, nzine e addrete..

Pascalonia

I Calucci di Frecone

Da ragazzi si giocava allo schiatta-crepa,/ si facevano le bare di fango,/ e si buttavano a terra, forte forte,/ si face il buco sopra la parte liscia (dorso)./ Il compagno doveva mettere (coprire) un pezzo di fango sopra/ proprio per coprire il buco./ Agendo in questo, ad uno il mucchio/ si produceva e l’altro restava senza.// A tutti i ragazzi venne un’idea,/ perché nella bara non mettiamo un pupo (feretro)?/ Ecco, un morticino tutto steso/ teso teso, come un morto vestito./ In questo modo dava rinforzo al dorso/ ed il buco si verificava di piccola dimensione,/ sempre attenti a fissare bene il Caluccio,/ altrimenti quello volava come un gallo.// Ci stava tra i ragazzi un Frecone/ che si voleva fregare tutto il fango,/ ogni scusa era buona, da tutti la rimessa (tangente),/ e lui sempre sopra, netto netto./ Dai e dai, non l’hanno sopportato più,/ hanno preso le bara con i Calucci (Michelucci),/ considerato che si ricreava (beava) a stare nel fango/ li hanno sbattuto sulla testa, sul grembo e sul di dietro.



Vota questo articolo:
0

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi