Foggia
"Il nuovo gravissimo episodio luttuoso che ha colpito il mondo dei locali notturni, con la morte di un giovanissimo presso una discoteca di Santa Cesarea Terme, riapre drasticamente il dibattito su regole e normative"

Sicurezza, Mimmo Lardiello: “istituire ‘DASPO’ per le discoteche”

"Saremo dunque in campo da subito per sostenere la proposta di Legge Brunetta – Sisto"

Di:

Bari – ”Il nuovo gravissimo episodio luttuoso che ha colpito il mondo dei locali notturni, con la morte di un giovanissimo presso una discoteca di Santa Cesarea Terme, riapre drasticamente il dibattito su regole e normative sempre più necessarie per tutelare da un lato le vite dei nostri giovani e dall’altro lato il diritto al divertimento sano, che non comporti rischi per se stessi o per gli altri. In questa ottica, nel manifestare sentimenti di profonda vicinanza alla famiglia di Lorenzo Toma, si condivide l’idea di una proposta di Legge finalizzata alla creazione di un ‘Daspo’ per le discoteche, regola ispirata ad un principio di totale esclusione dai locali di chi si introduce al solo scopo di diffondere e commercializzare sostanze nocive. E’ infatti compito del legislatore favorire la diffusione tra i giovani di una cultura del divertimento sano, che non comporti rischi per se stessi o per gli altri. Il consumo di stupefacenti del ’sabato sera’ è spesso causa di gravi incidenti e favorisce la crescita tra i nostri ragazzi dell’idea che non ci possa essere allegria senza il supporto di droghe. Saremo dunque in campo da subito per sostenere la proposta di Legge Brunetta – Sisto, allo scopo di ottenere regole certe per tutelare il diritto al divertimento e collocare i luoghi di ritrovo dei giovani in un contesto di positività, lontane dalla demonizzazione mediatica causata dai gravi episodi di questi giorni”.

(A cura dell’Avv. Mimmo Lardiello, Coordinatore Regionale Forza Italia Giovani Puglia)

Redazione Stato

Sicurezza, Mimmo Lardiello: “istituire ‘DASPO’ per le discoteche” ultima modifica: 2015-08-10T12:58:14+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi