Manfredonia
Nota stampa

Ase Manfredonia “Se vuoi una società più civile comincia tu con l’esserlo”

"Eppure “le regole del gioco” sono chiare e ben in evidenza e la Legge non ammette ignoranza"

Di:

Manfredonia. ”‪#‎Ase‬ ed Amministrazione comunale rinnovano accoratamente l’invito ai cittadini a rispettare l’orario di conferimento nei cassonetti stradali (in questo periodo nella fascia oraria 20:00 – 04:00, come da ordinanza sindacale n. 33 dell’ 11.06.2010) e l’utilizzo delle apposite attrezzature della raccolta differenziata porta a porta per i residenti dell’Area “1”, Zone “7” e “2” (ovvero non andare a conferire rifiuti in cassonetti stradali ubicati in altre zone della città). Purtroppo, a fronte di tale appello al senso civico, continuano a registrarsi situazioni incresciose che vanificano gli ulteriori sforzi aziendali (potenziati servizio ed attrezzature per la raccolta rifiuti) per garantire igiene e decoro urbano in questi giorni in cui si verificano elevate temperature ed incremento delle presenze sul territorio cittadino.

Eppure “le regole del gioco” sono chiare e ben in evidenza e la Legge non ammette ignoranza. In tale direzione sono stati potenziati i controlli da parte delle Forze dell’ordine pronte a sanzionare gli eventuali trasgressori. Auspichiamo lo stesso grado di impegno e responsabilità da parte dell’utenza alla stessa stregua di quelli richiesti e messi in campo da #Ase. Avere una città pulita è un diritto, mantenerla pulita un dovere ‪#‎differenziamoci‬”” (nota stampa)



Vota questo articolo:
9

Commenti


  • il manfredoniano

    Cerchiamo di collaborare con l’ASE e non di piangerci sempre addosso,
    bisogna educare ragazzi, giovani e purtroppo anche i meno giovani perchè la città e di tutti.
    Ma non vi sembra più bella la città se non c’è immondizia a per la città nei parchi giochi ecc.ecc.
    Un’invito ai possessori di cani se amate gli animali non portateli a CACARE nei parchi giochi dei bambini perchè è brutto portare i bambini ai parchi è trovare schifezze.
    Chi non rispetta bisognerebbe multutarlo.


  • Dino


  • Topogasdonia

    Perchè solo gli esempi dei cittadini? Perchè non fate le vignette sui politici che sono molto più incivili dei cittadini con il loro comportamento spudoratamente falso? La monnezza per le strade e i topi aumenteranno!!!


  • Il Sindaco virtuale

    Il nostro Sindaco non è neanche l’unghia di eroici sindaci del tipo “Vassallo” ma è anche lontano anni luce dal sindaco di Bari, il sindaco di una metropoli.
    .http://bari.repubblica.it/cronaca/2015/08/08/news/decaro_amiu-120651654/
    Per governare le città ci vogliono sindaci reali e non virtuali altrimenti andiamo a finire nella merda cosi come è finita Manfredonia a partire dall’histoire Energas…


  • MANFREDONIA SENZA CONTROLLI SU CHI USA IL GPL IN CASA!!!

    Cittadino 6 con il cane che insozza le strade con montagne di feci.
    Cittadino 7 che tira fuori il pistolino e orina o defeca dove gli pare!!


  • antonella

    Giusto per chiarezza, se a violare le regole e il buon senso, sulla portata a porta fossero i cosidetti “amici” sarebbero multati uguale o le sanzioni valgono solo per chi non è considerato amico? Lo chiedo perché questa differenza potrebbe segnare il passo decretando la riuscita e l’osservanza delle ordinanze, ovviamente sappiamo tutti che in questa città siamo tutti bravi ed onesti cittadini, soprattutto gli amici, ma a vedere tanta sporcizia, qualche dubbio viene.


  • Nicol

    C’è la legge antifumo più restrittiva dal 2 feb del 2016 come la legge x il rispetto dell ambiente non buttando a terra cicche e altro, ma a manfredonia tutto è permesso, quindi suggerisco: auto che vada in giro x la città e spieghi alla cittadinanza cosa non deve fare. In sostanza la classica auto che girava x la città dicendo vota Antonio vota Antonio ma in questo ricorda le buone maniere.


  • Quartiere abbandonato

    E’ vero che molti cittadini sono incivili e se ne fregano delle regole, ma è pur vero che gli organi preposti alla sorvegianza sono assenti, poichè si limitano solo a fare sopralluoghi e foto per constatare lo stato dei fatti. Nelle periferie, specialmente zona Monticchio via Tommaso Fiore, nei pressi del campetto sportivo da trent’anni abbandonato, c’è una discarica a cielo aperto dove ogni incivile si sente autorizzato a scaricare ciò che vuole perchè tutti si fanno i c…..i propri e girano la testa per non litigare, dove ogni proprietario di cane si sente autorizzato a far fare i bisogni sia nel campetto che per la strada adiacente senza che nessuno li disturba creando non poco disagio a quelli che ci abitano. L’amministrazione sollecitata educatamente dagli abitanti di questa zona non ha mai risposto positivamente. Il campetto sportivo resta nelle condizioni fatiscienti da oltre 25 anni, la strada e quasi priva di catrame, spesso i topi entrano negli appartamenti, mentre le attività commerciali della zona, carrozzieri, gommisti, rivendite di bibite, ristoranti continuano a scaricare di tutto e di più sotto il naso delle guardie ambientali che girano a vuoto per la città e le forze dell’ordine perennemente assenti.
    I cittadini di questo quartiere fanno presente che pagano le tasse come tutti gli altri e quando si rivolgono agli amministratori non possono ricevere la risposta “NON CI SONO SOLDI” . Vi preghiamo di intervenire ripristinando l’asfalto, incentivare il passaggio di ronde dei vigili urbani cercando di individuare chi scarica abusivamente o sporca la strada con escrementi di cani, passando preferibilmente al mattino verso le 07.00 e alla sera verso le 21.00 per vedere la sfilata degli incivili. Fiduciosi aspettiamo risposta da chi di competenza


  • L'inutile spesa di 2 milioni di euro per la stazione fantasma di Manfredonia ovest

    Non ci sono soldi…??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati