Manfredonia
Accusato di estorsione ai danni di un imprenditore edile di Manfredonia

Bari – Manfredonia, Pasquale Frattaruolo rimesso in libertà con obblighi

Il Tribunale ha ritenuto valide le motivazioni addotte dal difensore, avvocato Innocenza Starace

Di:

Bari. RIMESSO in libertà con obblighi, in accoglimento del Riesame, Pasquale Frattaruolo, 35enne pregiudicato, arrestato dagli Agenti del Commissariato di P.S. nel pomeriggio del 2 agosto 2016, con l’accusa di estorsione ai danni di un imprenditore edile di Manfredonia, Nicola Riccardi, fratello dell’attuale sindaco della città sipontina. L’arresto era stato eseguito a seguito di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip Carusillo, su richiesta del P.M. Dott.ssa Rosa Pensa che ha coordinato le attività di indagini condotte dagli Agenti del Commissariato Sipontino.

Il Tribunale ha ritenuto valide le motivazioni addotte dal difensore, avvocato Innocenza Starace : “Il procedimento si celebrerà a piede libero e il Tribunale valuterà se l’unico indizio a carico del Frattaruolo sia sufficiente a condannarlo”. Il difensore inoltre precisa che “Gli avvocati forniscono notizie sul risultato del proprio lavoro non per gloria personale ma per dare dignità e giustizia a chi per le notizie fornite alla stampa, risulta spesso per l’opinione pubblica già colpevole nella fase cautelare prima di un regolare processo.”

FOCUS – Manfredonia, estorsione a fratello sindaco. “Molteplici impronte sul biglietto”

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA4



Vota questo articolo:
5

Commenti


  • gennarino

    Questa è la giustizia italiana,poi mi dite la gente con quale spirito deve sporgere denunce quando subisce determinati reati,quando poi con un colpo di spugna vede vanificare tutto il lavoro fatto dalle forze di polizia,ed inoltre la vittima si ritrova di punto è a capo.


  • Mister x

    —-. Ecco perché in Italia la legge non funziona, gli avvocati –


  • Anto

    non è bravura degli avvocati è solo che in Italia per essere condannato devi confessare, cosa che ormai hanno capito tutti di non fare, tanto sanno che a tutto si trova una soluzione e che 99 % dei giudici ti condanna solo se è costretto.


  • luisa

    Qui siamo al limite della follia , sono convinta che i giudici anche se hanno la confessione scritta , li liberano ugualmente.xche la gente onesta e sotto il loro potere.


  • cccill

    mo a tutti cuelli che anno parlato male di pascuale che e innogede, nei commenti le altre volte, statevi –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati