FoggiaGargano
Nota stampa

De Leonardis “Stato calamità per aree colpite da grandinate”

"Per questo occorre sostenere agricoltori e imprenditori in un momento particolarmente critico"

Di:

Bari. Nota del Presidente del Gruppo Area Popolare, Giannicola De Leonardis. “L’ennesima, e purtroppo non più eccezionale, ondata di maltempo che ha colpito lo scorso sabato 6 agosto in particolare le province di Bari e Foggia, rappresenta l’ultimo disastro per un comparto già duramente provato (ogni riferimento al crollo del prezzo del grano non è puramente casuale, per fare solo un recente esempio). I primi danni appaiono ingenti: se nella provincia di Bari sono state funestate le produzioni di uva da tavola, percoche, mandorle, olive – tutte di riconosciuta qualità ed eccellenza -, nel foggiano è toccato a quelle di pomodoro, in un’area di 300 ettari, polverizzando di colpo investimenti altrettanto ingenti e compromettendo non solo l’intera stagione lavorativa, ma anche il futuro di molte aziende.

Per questo occorre sostenere agricoltori e imprenditori in un momento particolarmente critico, con doverosi e immediati interventi di ristoro, una volta definito l’ammontare dei danni. In tal senso, sollecito l’esecutivo regionale ad attivarsi prontamente per inoltrare al Ministero per le Politiche agricole la richiesta dello stato di calamità naturale, per permettere così l’erogazione di contributi e interventi straordinari, più che mai necessari per limitare gli effetti delle violentissimo grandinate e permettere a imprese e persone di sopravvivere e ripartire.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati