Manfredonia
Nota di un cittadino

Manfredonia, cittadini “Via Matteotti, ‘problema’ topi: bisogna intervenire”

Di:

Manfredonia. ”BUONGIORNO Stato Quotidiano, vi chiedo gentilmente di pubblicare questa nota: veramente non se ne può più della problematica topi. Nella zona centrale in via Matteotti siamo pieni: c’è gente che li ha trovati anche in casa al secondo piano ..” (Giorgio, Manfredonia 10.08.2016)



Vota questo articolo:
35

Commenti


  • Giorgio

    ma possibile che dobbiamo convivere con questi animali schifosi!!!!!!! posso capire gli scarafaggi ma i ratti proprio no !!!!!!! fate qualcosa per favore !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! si arrampicano e arrivano sui balconi per poi entrare dentro


  • Manfredonia dorme sugli albori della civilta'

    Ase dove sei? Chiamiamo il pifferaio magico che forse risolvera’ il problema.E l’amministrazione comunale provvede o no?aspettando le prossime elezioni comunali….


  • giuseppr

    è la conseguenza inevitabile della nostra incivilta’!!! gettiamo di tutto per strada,e soprattutto fuori dai cassonetti, ci vorrebbe un’operatore ecologico dietro ognuno di noi.


  • Domenico

    Tutta Manfredonia è invasa dai topi, specialmente il rione Stazione.


  • EMERGENZA RIFIUTI E TOPI A MANFREDONIA

    IL LIVELLO DI SPORCIZIA E INDECOROSITA’ MAI TOCCATA NELLA STORIA DI MANFREDONIA, TOPI OVUNQUE, SPORCIZIA OVUNQUE, CASSONETTI STRAPIENI DI SPAZZATURA! DOVE STA LA MAGISTRATURA? DOVE STANNO I POLITICI? DOVE STANNO I NOSTRI RAPPRESENTANTI? TUTTI LATITANTI IN ATTESA CHE SCOPPIANO COLERA, MENINGITE E ALTRE MALATTIE???


  • Vota NO al referendum sulle modifiche costituzionali

    Uh quanti ce ne sono


  • Marinella

    Io non capisco neanche gli scarafaggi!
    Ma stiamo scherzando?
    Ci siamo ridotti come un paese del terzo mondo!
    Che schifo!!!!!


  • Topogasdonia

    Topi e gas, il futuro di questa città.


  • commisariamento

    Io credo che toccare il fondo con i ratti…sia il massimo…chiaramente il tutto é dovuto a l immondizia che é sempre fuori dai cassonetti….questo per il fallimento totale della differenziata..
    Di qui non si vuole ammettere…
    Penso che non bisogna andare oltre per commisariare il comune…avet portato il degrado in un paese dove fino a qualche mese fa era sicuramente pulito…
    Sappiamo bene che l ase é allo stremo…no ne può più…con tutti gli sforzi che gli operai tutti stanno facendo…
    Va ammesso l enorme sforzo del nuovo amministratore carbone.


  • L'affondamento della Corazzata Riccampo

    Il termine del ventenni è alla soglia, tutti gli errori, l’incompetenza sta venendo fuori e ora sono “zoccole e gas” nostri!!


  • EMERGENZA TOPI E MONNEZZ A MANFREDONIA

    poveri noi,
    povera Manfredonia,
    come sei ridotta male.


  • MANFREDONIA SENZA CONTROLLI SU CHI USA IL GPL IN CASA!!!

    Tra poco apriranno le macellere di carne di topo, come ai tempi della rivoluzione francese.


  • differenziata

    Forse i topi vanno in giro perché non trovano più da mangiare nei cassonetti, visto che con la differenziata è stata eliminata la fonte principale di alimentazione.
    La spazzatura nei cassonetti era fonte di cibo comoda e alla portata di mano…..adesso per mangiare devono cercare


  • I politici sipontini sono i più falsi d'Italia

    La miglior risposta ai grandi profeti dellla falsità sipontina è la disubbedienza civile..la monnezza è una arma micidiale!


  • elettore Pd assai pentito

    Matteotti, Berlinguer, chissà che salti di rabbia farebbero nei loro sepolcri se potessero vedere i loro compagni di partito in che stato hanno ridotto l’Italia e Manfredonia.


  • Lucia Santoro

    mi vengono i coniati di vomito!! Ke schifezza


  • Il rischio sanitario è dietro l'angolo


  • CHE FINE HA FATTO IL CICLOMOTORE ANTICACCA DELL'ASE?

    E’ stato trasferito a Pordeneno? Le feci aumentano e il motorino non si vede da tempo….


  • jak

    Pero signori abbiamo il porto turistico-CARI amministratori caro Sindato abbiate un po di buon senso fatevi da parte non ne azzeccate una dimettetevi tutti siete un fallimento totale ci avete portato alla miseria ci avete distrutti ma io mi chiedo ma voi che ci amministrate avete un cuore.


  • Maria

    Tutta la zona è invasa da scarafaggi, formiche e topi. Avete idea dello schifo nei negozi?


  • coopgimar


  • robin hood

    Il bello deve ancora avvenire


  • Mara

    Magno, dovevi essere il paladino della situazione. —


  • Zuzzurellone Sipontino

    Approfittiamo del lato positivo del punteruolo rosso, le palme fanno i topi, su di esse i roditori si possono arrampicare i gatti no. Le palme ammalate si eradichino e si pianti falso pepe. Inoltre risparmiamo soldi della doppia disinfestazione ( topi e punteruolo rosso ).


  • Siponta

    La peggior amministrazione che Manfredonia abbia avuto. Benvenga il commissario prefettizio.


  • Disney

    Ormai Manfredonia è allo sbando!in via S.Francesco,angolo via Pulsano,c’è un buco nell’asfalto vicino ad un cassonetto da dove escono e saltellano topi… È stato avvisato l’ufficio igiene,contattato il comune da settimane ma…niente!è uno schifo!SINDACO dove sei????A farti le ferie in Liguria????


  • Disney

    Errata corrige..Angolo via Pasubio….ma il succo non cambia! Bisogna derattizzare al più presto!


  • gigi

    Ci vuole come sindaco il pifferaio magico MAGNO.


  • Mattia

    Da quando non si lavano i cassonetti?
    Da quando non si disinfettano i tombini?


  • giulio

    E che dire della nostra -del forum Antonellona, che gira e fa danni dalle primarie?


  • Maria Guerra

    E’ evidente che si tratta di un fotomontaggio.
    Se in questa zona ci sono più animaletti ò anche perchè ci sono scarichi abusivi e quindi non sono rivenienti dalla normale disinfestazione.


  • L'inutile spesa di 2 milioni di euro per la stazione fantasma di Manfredonia ovest

    Però sono ben nutriti i topi sipontini, sembrano obesi..


  • A CHI ASPETTA LA PREFETTURA A SCIOGLIERE IL COMUNE DI MANFREDONIA?

    VERGOGNATEVI TUTTI!


  • Il gatto con gli stivali

    MALATTIE CAUSATE DAL RATTO NERO DEI TETTI
    MALATTIE CAUSATE DAL RATTO DI FOGNA
    MALATTIE CAUSATE DAL TOPOLINO DOMESTICO

    Ci permettiamo di sottoporvi a quali rischi per la salute dell’uomo si va incontro se non si effettua una corretta derattizzazione e si sottovaluta il problema anche al primo avvistamento di un ratto o topo all’interno delle nostre case, all’interno di strutture che manipolano generi alimentari, ristoranti, alberghi ecc.

    Consigliamo vivamente di non improvvisarsi “cacciatori di topi” fai da te, in quanto si lascerebbe il tempo a ratti e topi di proliferare e diffondere ovunque passino la loro carica batterica e gli agenti patogeni che portano sul pelo. Se volete agire da soli nella cattura ed eliminazione vi consigliamo di acquistare i nostri prodotti insetticidi e topicidi online ed un nostro esperto sarà al vostro fianco nella risoluzione del delicato problema.

    Ratti e topi rappresentano un rischio consistente per la salute umana, soprattutto per persone di salute cagionevole, persone anziane e bambini in tenera età. Come riferisce un recente studio pubblicato dall’OMS, ratti e topi sono bacini di riserva di malattie trasmesse dall’animale all’uomo, le cosiddette malattie zoonotiche.

    Il controllo dei roditori è assolutamente necessario perché i roditori diffondono malattie sia per diretto contatto sia fungendo da vettori per altri organismi.

    Le principali malattie trasmesse da ratti e topi all’uomo sono:
    Febbre da morso

    Questa malattia può comparire a seguito del morso del ratto, se questo risultano infetto da particolari germi che si trovano anche nelle feci di ratto.

    I batteri albergano nel cavo orale e nella faringe dei ratti.
    Sono particolarmente sensibili i bambini sotto i 12 anni, soprattutto in aree suburbane o degradate infestate da topi.

    La malattia si manifesta con febbre, vomito, dolori muscolari e articolari, seguiti da lesioni cutanee.
    Questi sintomi perdurano per circa una settimana, e possono alternarsi ripetutamente a periodi di remissione della sintomatologia, in assenza di adeguata terapia antibiotica.
    Leptospirosi

    Sicuramente è questa la patologia di più frequente riscontro, legata alla presenza di topi e ratti nell’ambiente.

    L’infezione è sostenuta da batteri presenti nei reni dei ratti e che attraverso le urine si diffondono nell’ambiente.

    Si contaminano in questo svariati ambienti acquatici ( fosse, rogge, canali) e proprio in acqua che questi batteri ( Leptospira) possono sopravvivere per mesi.
    L’infezione può avvenire mediante l’assunzione di acqua contaminata, ma anche per semplice contatto con acque infette, attraverso microlesioni di cute o mucose

    Solitamente la malattia si presenta dopo un periodo di incubazione che varia da 2 a 20 giorni, in modo improvviso con febbre elevata, cefalea e forti dolori muscolari ed articolari; oltre ai sintomi già citati, si possono manifestare anche difficoltà respiratoria. In rari casi può avvenire il decesso.
    Salmonellosi

    Le infezioni da salmonella sono piuttosto comuni sia nell’uomo che nelle più svariate specie animali.
    La trasmissione dell’infezione avviene attraverso l’assunzione di cibi o acque contaminate da feci di animali o persone ammalate.

    I ratti possono trasmettere salmonelle anche e solo mediante azione meccanica, per via del fatto che questi animali, vivendo spesso all’interno di ambienti luridi come fogne o pozzi neri, possono veicolare i germi sul proprio mantello, contaminato da acqua infetta.

    In alternativa possono contribuire alla disseminazione dei germi attraverso le feci.
    L’infezione da Salmonella si manifesta con una gastroenterite: il sintomo caratteristico é una forte diarrea e compare entro 48 ore dall’ingestione di cibo o acqua contaminata.

    La gravità dei sintomi varia dai semplici disturbi del tratto gastrointestinale (febbre, dolore addominale, nausea, vomito e diarrea) fino a forme cliniche più gravi.

    Nella maggior parte dei casi la malattia ha un decorso benigno e non richiede l’ospedalizzazione, ma talvolta l’infezione può aggravarsi al punto tale da rendere necessario il ricovero.

    Infezioni da rickettsia

    Con il termine di Rickettsiosi si indicano alcune malattie sostenute da microrganismi appartenenti al genere rickettsia.

    L’unica rickettsiosi endemica in Italia è la Febbre Bottonosa del mediterraneo

    La malattia è frequente nelle regioni dell’Italia meridionale e centrale.

    La malattia è trasmessa all’uomo attraverso la puntura di zecche, che rappresentano veri serbatoi della malattia.

    Le zecche, a loro volta, possono trasmettere l’infezione ad altri animali, che a loro volta si trasformano in possibili vettori della malattia.

    La malattia può trasmettersi anche mediante inalazione di materiale infetto polverizzato (infezione per via respiratoria o congiuntivale).

    Si manifesta come forma febbrile, dolori muscolari e articolari, esantema (macule e pustole cutanee) che decorrono per una o due settimane.
    Peste

    Ha ormai solo valore storico menzionare la “morte nera”, diffusasi in Europa verso la metà del XIV secolo, con catastrofiche conseguenze: si calcola che morì di peste circa un terzo dell’intera popolazione europea.

    La malattia oggi è tutt’altro che debellata, in quanto vengono ancora registrati nel mondo dai 1.000 ai 3.000 casi all’anno, soprattutto concentrati in Africa e Asia, ma anche nel continente nordamericano (Canada sudoccidentale, Stati Uniti occidentali e meridionali, Messico).

    Nel 2009 un importante focolaio con 13 casi di malattia si è verificato in un villaggio libico, ai confini con l’Egitto.

    La peste bubbonica è sostenuta da un batterio (Yersinia pestis), che alberga e si diffonde all’interno di popolazioni di topi e ratti.

    La trasmissione da un ratto all’altro avviene tramite la puntura delle pulci, ma anche, forse, attraverso il morso diretto dei ratti.

    La pulce è quindi il vettore della malattia, e questo insetto, che si infetta succhiando il sangue di topi a loro volta già infettati, può, pungendo poi le persone, trasmettere la malattia anche all’uomo.

    L’infezione può trasmettersi da uomo a uomo, seppure meno frequentemente, anche attraverso la puntura di altri insetti parassiti, quali pidocchi e cimici.
    Rabbia

    I ratti e i topi, come tutti i mammiferi, possono albergare il virus della rabbia, e trasmetterlo quindi mediante il morso infetto. Eventualità questa piuttosto remota, ma comunque sempre teoricamente possibile.Ulteriori rischi per la salute pubblica sono la schistosomiasi, malattia trasmessa dal ratto che ogni anno infetta circa 40 milioni di persone, il tifo murino, la trichinellosi e altre pericolose malattie associate a questi roditori.


  • Michele Guerra

    Questo degrado è il risultato di anni di amministrazioni assurde e di gente incompetente. Ma vogliamo dare la colpa solo a loro? E a chi li ha votati e continua a votarli no? E le opposizioni? Dove sono? Che cosa fanno? Il risultato è che Manfredonia è diventato un paese dal degrado simile a un paese del terzo mondo. Ma questa gente è talmente squallida che non si preoccupa minimamente del bene del paese dove sono nati e cresciuti. Vergognatevi tutti nessuno escluso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati