Cronaca

Foggia, donna ridotta in schiavitù e fatta prostituire da 43enne barese

Di:

Prostituzione in stazione

Faceva ubriacare e costringeva alla prostituzione la sua compagna (image: mattinogelocal.it)

Foggia – “MI faceva ubriacare fino a stordirmi, poi mi costringeva a prostituirmi nei pressi della stazione ferroviaria di Foggia”. Questo, in breve, il racconto che B.L., una donna di 41 anni originaria di Trinitapoli, ha fatto agli agenti della Polizia Ferroviaria di Foggia che l’avevano rintracciata all’interno dello scalo ferroviario, scalza ed in evidente stato di prostrazione, mentre tentava di sfuggire al suo aguzzino.

Dopo averle prestato le necessarie cure, ricoverandola presso il locale Ospedale, gli agenti della Polfer hanno raccolto la denunzia della donna. Dal suo racconto è emersa, quindi, una squallida storia di degrado (entrambi i protagonisti della vicenda sono senza fissa dimora e con precedenti matrimoni falliti) e di vessazioni alle quali la sottoponeva il suo compagno, Luigi Mattia, un barese di 43 anni, per costringerla a prostituirsi.

LA DONNA COSTRETTA A SUBIRE VIOLENZE, FISICHE E MORALE, MINACCE, SOPRUSI E COSTRETTA A BERE – Una storia di ripetute violenze, fisiche e morali, di continue gravi minacce e soprusi indicibili, alla quale hanno finalmente posto fine gli agenti della Polizia Ferroviaria che, in poche ore, dopo aver ottenuto, attraverso alcune testimonianze, utili riscontri al racconto della malcapitata, hanno rintracciato il Mattia prima che si desse alla fuga e lo hanno tratto in arresto.

Gli agenti della Polizia Ferroviaria, hanno poi accompagnato la
donna, che versa in stato di assoluta indigenza, in una struttura di assistenza.

POLFER ARRESTA MAROCCHINO A FOGGIA – Sempre gli agenti della Polfer hanno arrestato il 37enne marocchino Amjar Lahcen, per inottemperanza all’ordine del Questore.

ALTRI DUE ARRESTI CAPITANATA – Il Commissariato di San Severo ha arrestato Bonifacio De Angelis, di San Severo, cl. 1989, in esecuzione all’ordine dell’AG. Un arresto anche da parte del Commissariato Cerignola: Giuseppe Ferraro, nato Cerignola, cl. 1978 in esecuzione ad ordine dell’Autorità giudiziaria.

Redazione Stato, riproduzione riservata

Foggia, donna ridotta in schiavitù e fatta prostituire da 43enne barese ultima modifica: 2010-09-10T15:12:43+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi