Capitanata

Foggia, operazione Nil: falsi braccianti e 10mila giornate lavorative “fittizie”

Di:

Operazione Nil Foggia, falsi braccianti agricoli

Operazione Nil Foggia, falsi braccianti agricoli (St)

Foggia – IL Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Foggia, operante presso la Direzione Provinciale del Lavoro, nell’ambito di una complessa indagine, coordinata dalla locale Procura, ha scoperto una truffa in danno dell’Inps.

ALLA BASE LA COSTITUZIONE DI UN’AZIENDA AGRICOLA – La truffa si è basata sulla costituzione di un’azienda agricola che utilizzando dei “falsi” contratti di fitto di terreni agricoli, operante in un Comune del Basso Tavoliere, dopo aver ottenuto dall’INPS i registri di impresa, necessari per l’assunzione “fittizia” dei braccianti agricoli, ha effettuato per gli anni dal 2004-2007 delle false assunzioni e delle dichiarazioni trimestrali di manodopera agricola inviate al citato Istituto assicuratore, ottenendo l’indebito inserimento dei finti braccianti negli elenchi dei lavoratori agricoli, consentendo loro di beneficiare delle varie indennità previdenziali e assistenziali previste (disoccupazione, maternità ecc.).

84 FALSI RAPPORTI DI LAVORO PER QUASI 10MILA FALSE GIORNATE LAVORATIVE – Risultano certificati 83 falsi rapporti di lavoro per 9.069 false giornate lavorative, con la conseguente erogazione di prestazioni previdenziali e assistenziali pari a euro 172.121,00 circa, a fronte delle quali la fantomatica azienda agricola non ha mai corrisposto somme per i contributi dovuti, se non in maniera parziale, in relazione alle dichiarazioni di manodopera prodotte, risultando così debitrice nei confronti dell’INPS di circa 58.915,00 euro circa.Al momento cinque le persone denunciate (l’amministratore della azienda e altri due soci della stessa e due fiancheggiatori), mentre sono al vaglio le posizioni di altri soggetti.

“L’attività del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Foggia – dicono dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Foggia – continua sul territorio un’attività di indagine e di repressione di reati finalizzati alle truffe in danno degli Istituti assicuratori, che danneggiano l’economia dello Stato e i diritti dei lavoratori onesti”.

Da segnalare inoltre, al fine dell’esito delle indagini “la fattiva collaborazione della Direzione Provinciale dell’INPS e dei componenti della cosiddetta “Task Force” composta da funzionari Ispettivi della citata direzione.

Redazione Stato, riproduzione riservata

FOCUS: Truffa a Inps, falsi braccianti agricoli – Operazione Codec

Foggia, operazione Nil: falsi braccianti e 10mila giornate lavorative “fittizie” ultima modifica: 2010-09-10T12:40:14+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi