Manfredonia

Eolico offshore, associazioni: “difendiamo Risorse naturali del territorio”

Di:

Locandina incontro pubblico (statoquotidiano)

Manfredonia – “EOLICO offshore nel mare del Golfo di Manfredonia e del Gargano; difendiamo le risorse naturali del nostro Territorio e la Sovranità dei Cittadini”: questo il nome dell’assemblea pubblica in programma sabato 19 ottobre 2013, ore 17 e 30, nell’Auditorium di Palazzo dei Celestini. Moderatore: Piero Paciello, direttore de L’Attacco di Foggia; presidenza: Maria Luisa D’Ippolito (FAI); Renato Sammarco (Centro Cultura del Mare); Relatore: Guido Pietroluongo, cetologo ed esperto di impatto ambientale; presenti i vari referenti del Coordinamento delle associazioni provinciali. Invitate tutte le istituzioni locali, provinciali e regionali.

ENZO RENATO (LEGAMBIENTE): GRAVI RIPERCUSSIONI SU PESCATORI DI MANFREDONIA. “I 2 progetti relativi all’installazione di impianti eolici offshore nel Golfo di Manfredonia – della Trevi Energy Spa e della Parco eolico Marino Gargano Sud – andranno ad occupare circa 100 km quadri di area marina; da qui la preclusione delle rotte migratorie che non passeranno più nell’area e dunque non sosterranno nella zona dell’Oasi Lago Salso; inoltre, con l’installazione degli impianti vi sarà l’interdizione perenne di quest’area vastissima, a partire da Torre Rivoli, per i pescatori. Avvicinarsi sarà impossibile, essendo impianti di utilità nazionale che producono energia; i pescatori di Manfredonia – impegnati ad oggi nell’area di Posidonia dalle Isole Tremiti al Nord Barese – dovranno trovare altre zone per effettuare le proprie attività. Dunque la nostra marineria è a rischio”. E’ quanto detto a Stato Enzo Renato, del comitato regionale di Legambiente Puglia.

Con l’opposizione di Legambiente, continua dunque il contrasto del Coordinamento delle associazioni provinciali (Associazione Altura, Associazione Arte in Arco, Associazione Artigiani “Maria S.S. di Siponto, Associazione Bianca Lancia, Associazione CIVILIS Confederazione Europeaonlus,A.I.C.S. Commissione Nazionale Ambiente,Associazione Culturale Manfredonianews.it, Associazione Culturale Ph7 edizioni – Stato Quotidiano, Associazione Daunia TuR Manfredonia, Associazione Lavoro & Welfare Coordinamento Provinciale Foggia, Associazione Mondo Nuovo Manfredonia, Associazione Nazionale Marinai D’Italia sez. di Manfredonia, Associazione Noi Manfredonia, Associazione “Occhi Felici”, Associazione Psichè, A.S.D. per Disabili Delfino Manfredonia, Associazione Culturale Stato QuotidianoManfredonia , AVO Giovani -Puglia-, Centro Cultura del Mare Associazione di Promozione Sociale, Centro Studi NaturalisticiOnlus,Città Dinamica Manfredonia, Comitato Tutela del Mare del Gargano,F. A. I. – Fondo Ambiente Italiano – Delegazione di Foggia,FidasZapponeta,Gargano 2000 Manfredonia, Impegno Comune Manfredonia,Italia Nostra Nazionale,Italia Nostra “Terre dell’Angelo” – Monte Sant’Angelo-Manfredonia-Mattinata-San Giovanni Rotondo – Legambiente Coordinamento Provinciale, Lega Navale Italiana sez. di Manfredonia, Lions Club Manfredonia Host, LionsClubs zona Gargano, Lipu Provinciale, Nuovo Centro di Documentazione Storica Manfredonia, P.A.S.E.R. Manfredonia, Stigmamente Arte e Psichiatria Manfredonia.) contro l’installazione degli impianti suddetti nel Golfo di Manfredonia.

FOCUS CENTRALI EOLICO OFFSHORE NEL GOLFO DI MANFREDONIA – IL PROGETTO DELLA PARCO EOLICO MARINO GARGANO SUD, EX ATS, SOSTENUTO DA WPD

FOCUS – IL PROGETTO DELLA TREVI ENERGY SPA ,ndr)

Progetto eolico Marino Gargano Sud (STATOQUOTIDIANO)

RENATO: “OCCUPAZIONE? NON SCHERZIAMO, LAVORERANNO SOLO OPERAI SPECIALIZZATI, NON CI SARA’ FASE DI CANTIERIZZAZIONE.“. “Occupazione e lavoro con l’installazione degli impianti? Non scherziamo – dice Renato – per questi tipi di impianti saranno impiegati solo tecnici ed operai specializzati, che qui non ci sono, e non parliamo neanche di professionalità nazionali. Inoltre non è prevista alcuna fase di cantierizzazione”.

“EOLICO OFFSHORE PROBABILE TRAMPOLINO DI LANCIO PER ALTRI PROGETTI NELL’AREA, AD ESEMPIO STAZIONI CON TRASPORTO GAS E PETROLIO.” “Ma ci sono altri dubbi – continua il referente di Legambiente Puglia – i due impianti per l’eolico offshore nel Golfo di Manfredonia potrebbero rappresentare un trampolino di lancio anche per altri progetti. Solitamente questi impianti sono affiancatui da stazioni offshore, con possibile trasporto di gas e petrolio; da qui il rischio di altri danni ambientali, come ad esempio sversamento di idrocarburi nel nostro mare. A quel punto la preclusione alle attività di pesca sarebbe totale”.

L’APPUNTAMENTO: IL 19 OTTOBRE 2013 A PALAZZO DEI CELESTINI PER INFORMARE TUTTI I CITTADINI; IL COMUNE: ECCESSIVO DISTACCO. “L’appuntamento è dunque per il prossimo 19 ottobre a Palazzo dei Celestini – conclude Renato – saranno presenti tutte le associazioni del coordinamento provinciale, abbiamo invitato le istituzioni locali e regionali; il Comune di Manfredonia? Servirebbe una seduta di consiglio monotematica per informare la gente; i cittadini devono essere informati sulle tematiche che riguardano il proprio territorio”.

Focus
MACCHIA ROTONDA, L’IMPIANTO JASMINE
MACCHIA ROTONDA, PROGETTO WIND FARM
PROGETTI ENERGY SISTEM E WINDARIA
MACCHIA ROTONDA, Cavidotto Manfredonia/Albania, rilievi marini della Biopower. Il progetto

VIDEO

Fotogallery

Redazione Stato, ddf@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
4

Commenti


  • lilly

    DICIAMO NO ALL’EOLICO SAREBBE UNO SCEMPIO.


  • SOLIDARNOSH

    Diciamo sempre no a tutti quelli che vogliono venire a investire qui da noi che ci troveremo sempre bene.


  • anto

    Solidarnosh..ma vai a q. P. Facci la sacrosanta cortesia, vai dalle parti di san severo li ci sono molti pali eolici , scegli uno (OFFENSIVO, DENIGRATORIO,NDR) E se proprio non ti riesche di farlo, vai nel water di casa tua metti i tuoi piedi dentro e — canta “non son degno di te”.
    Redazione almeno questo lasciamelo dire , ti prego.


  • Redazione

    MODERAZIONE, BASTA, RED.STATO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi