Sport

Tre fratelli impugnano testamento Mennea

Di:

Pietro Mennea (statoquotidiano)

(ANSA) – BARLETTA, 9 OTT – I tre fratelli del velocista mondiale dei 200 metri, Pietro Mennea,hanno impugnato il testamento dell’atleta, morto il 21 marzo scorso, in quanto ritengono che l’atto olografo non sia stato stilato da lui. “Pietro -spiega Enzo Mennea, uno dei 3 fratelli- era malato,si sottoponeva alla terapia del dolore e gli venivano somministrati farmaci,sia contro il cancro,sia per sedarlo.Una persona in quelle condizioni non ha né la capacità,né la lucidità di scrivere e di farlo in modo fluente”.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi