Manfredonia

La Futsal Donia vince a Carovigno. Tre punti che fanno morale

Di:

Manfredonia. E’ stata davvero una bella vittoria, quella conquistata a Carovigno, per i sipontini della FutsalDonia. Una vittoria che fa morale e che è la giusta risposta alle sollecitazioni che ci sono state in settimana con l’intero team allenato da Martino Portovenero. E’ stato, lo ricordiamo, un lavoro soprattutto di stimolo e di pressione, di pungolo, di motivazione, di incoraggiamento, che lo staff tecnico e dirigenziale, e soprattutto il Patron, il dott. Luigi Esposto, hanno effettuato e “somministrato”, alla ricerca di quelle potenzialità che in effetti ci sono e sono tante, e che sono sembrate, almeno in questa prima parte del campionato un po’ assopite.

La partita, quella di Carovigno, vinta con il risultato finale di 4 – 6 per la FutsalDonia ha offerto grandi spunti fino allo 0 – 3 per i nostri, che hanno usufruito dello stato di grazia di Antonio Cotrufo, autore di 2 splendide marcature che sono servite a dare la carica giusta per il dopo. Ma, proprio a seguito del terzo gol, a causa di un atteggiamento non certamente consono ai principi di rispetto e lealtà sportiva, la gara si è incattivita con un atteggiamento molto aggressivo da parte dei giocatori di casa che hanno, a tratti, oltrepassato i limiti sui nostri giocatori che, per fortuna hanno resistito alle intimidazioni mantenendo sempre aperto il vantaggio che in conclusione ha premiato la squadra più forte: la FutsalDonia.

Purtroppo, pur avendo vinto la gara, ad avere la peggio è stata la FutsalDonia che ha subito, in un contrasto di gioco, l’espulsione di Cotrufo e quella di Ese, per doppia ammonizione, mentre a leccarsi le ferite è anche mister Portovenero che è stato espulso dal campo, pur giustamente contestando le situazioni al limite della cattiveria che si stavano generando fra gli sfidanti e che non sono state affatto gestite nel migliore dei modi da arbitri che spesso dimenticano di essere i garanti di ogni partita per assumere inspiegabilmente atteggiamenti da protagonisti negativi.

La vittoria, comunque ha restituito il sorriso all’intero team della FutsalDonia che necessita ora di continuità, in un campionato pieno di incognite e di probabili sorprese che devono ancora verificarsi. Un campionato in cui i nostri giocatori devono imparare ad essere ancora più cinici e badare essenzialmente al sodo, soprattutto quando il divario tecnico non riesce a concretizzarsi in risultato.

Probabilmente il lavoro di spogliatoio è servito per davvero, e ha dato i suoi frutti ma, adesso, occorre non cullarsi sugli allori e affrontare i prossimi impegni di campionato come finali da affrontare con l’esclusivo obiettivo di superarle. A partire dalla partita di sabato prossimo, che si gioca in casa, contro Volare Polignano, attualmente a quota 9: due punti appena, sopra i nostri che viaggiano a quota 7.

Ma la vetta non è così lontana, la prima in classifica la New Taranto è a 12 punti, solo 5 di distacco, che se perpetuati in vittorie da parte della FutsalDonia, potrebbero senz’altro ridursi ma…non creiamo facili illusioni, occorre vivere il campionato giornata per giornata, con le giuste somme da tirare alla fine. Per adesso, lo scopo più importante e da centrare è quello della continuità.

Settore Comunicazione-FutsalDonia



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati