FoggiaManfredonia
Lettera del presidente

“Moldaunia”, appello Amodeo “Il come si trova sempre…”

"Ricordo che il progetto MOLDAUNIA è un progetto di autonomia, trasversale a tutte le forze politiche, in cui tutti possono riconoscersi per il bene del proprio territorio"

Di:

Foggia. ”Questa è un’occasione storica per dimostrare il proprio attaccamento a Foggia ed all’intera Capitanata che, solo con l’autonomia, può recuperare la sua dignità perduta e puntare ad un futuro radioso. Il Movimento MOLDAUNIA quindi, in occasione della prossima seduta consiliare del 13 ottobre conta sul voto di tutti i Consiglieri provinciali, nessuno escluso, per giungere ad una delibera che approvi all’unanimità il referendum popolare, in riscontro alla volontà popolare espressa dalle delibere di ben 16 Comuni della provincia di Foggia in rappresentanza del 40,34 % dell’intera popolazione provinciale.

D’altra parte l’approvazione della delibera per il referendum consultivo serve solo al riconoscimento del diritto all’ autodeterminazione della Capitanata, non impedendo a chicchessia un eventuale voto negativo nella fase esecutiva dello stesso referendum. Sono ben 15 anni che il Movimento MOLDAUNIA lotta con tenacia per la richiesta del referendum provinciale sulla ricollocazione regionale della Capitanata, richiesta avversata irragionevolmente dalle varie Amministrazioni provinciali a guida PELLEGRINO, STALLONE, PEPE ed ora MIGLIO (fino a prova contraria), e non certo per motivi finanziari, bensì solo ed esclusivamente di soggezione politica.

E’ auspicabile che la delibera arrivi in tempo utile per agganciare il nostro referendum provinciale a quello nazionale del 4 dicembre prossimo, in modo da sgravare la Provincia dall’onere finanziario dell’operazione referendaria. Ma quand’anche ciò non fosse possibile, penso che non sarebbe difficile reperire nelle pieghe del bilancio provinciale la copertura di detta spesa referendaria che, comunque, va valutata nell’ottica di un fondato e sicuro investimento di ritorno, rispetto al quale penso sia possibile chiedere ai singoli Comuni della Provincia un concorso spese in misura pari ad € 1,00 /abitante.

Ricordo che il progetto MOLDAUNIA è un progetto di autonomia, trasversale a tutte le forze politiche, in cui tutti possono riconoscersi per il bene del proprio territorio, per cui mi auguro che nessuno di lor Signori voglia passare alla storia della Capitanata come il politico che, in nome e per conto di logiche avverse agli interessi popolari, abbia negato il referendum ai propri concittadini, boicottando il diritto all’ autodeterminazione garantito dall’ art. 132 – 2° comma della Costituzione.

Chiudo con la massima di A. Davì: “Il come si trova sempre, quando il perché è forte”.

(Foggia 10/10/2016 – Il Presidente Ing. Gennaro AMODEO)



Vota questo articolo:
11

Commenti


  • svolta

    Vai Amodeo…..Chi la dura la vince !


  • Manfredonia colonia del Kuwait da stuprare

    Noi ex cittadini di Manfredonia visto che siamo un colonia del Kuwait con un governo vesuviano abbiamo il diritto di voto?

  • Amodio rassegnati, mai nessuno ti ha considerato. Continui ad essere ridicolo. W la Puglia


  • Pazzoxildonia

    Spero soprattutto che Manfredonia e il Gargano diventino autonome e i bimbi nascano nuovamente a Manfredonia mai più colonia barese


  • svolta

    Per alcuni la Puglia è come la Paglia, atteso che per Manfredonia la Regione è solo fuoco di paglia…. tranne per chi va a sedersi nei suoi scranni.


  • Antonello Scarlatella

    Prima di andare a votare per questa follia informatevi sullo stato di salute socio economico del Molise.
    Se la provincia di Foggia si staccasse dal Molise L ing Amodeo non ci rimette nulla.
    Noi si.
    Chi commette follie sociali in Italia non mette mai la mano al portafoglio.
    Sono gli uomini che debbono cambiare non il territorio.


  • Andrea Bissanti

    Anche a me sembra una follia pura: non si è mai visto che la somma di due povertà significhi una ricchezza. Tutta la storia parla contro questo progetto folle: cosa c’entrano i montanari molisani (visto che non vogliono essere chiamati abruzzesi) con i pugliesi della pianura e del mare ? E poi, a dirla sinceramente, mi vergognerei a dire in giro che sono “un molidauno” !?! Per favore, siamo un po’ seri.


  • Zuzzurellone Sipontino

    Chiediamoci: chi ha paura dell’esito del voto?


  • Vittorio-PUGLIESE

    ma davvero c’è chi parla di voto?! Ma vi siete accorti che siete in 4 , ‘na setta praticamente, a seguire questa assurdità partita da un ingegnere che non aveva altro da fare. Per 4 “personaggi” io non dedicherei neanche tanta attenzione mediatica. A Manfredonia poi, una delle città più pugliesi nel sangue, un progetto del genere farebbe “pisciare sotto” dalle risate chiunque. Alzi la mano chi vuole passare dall’Italia al Cile …ahahahahahahahahahaahahahahahahahaahahahahahahahaahahahahahahhahahahahahahahahahaahhaahahahahahahahahahahahahahhahahahahahah


  • Votiamo NO ai referendum sui mostri : San Spiriticcho e quello di Firenze

    Chi è favorevole alla Moldaunia votasse NO ai MOSTRI!


  • Votiamo NO ai referendum sui mostri : San Spiriticcho e quello di Firenze

    e anche chi è contrario! Salviamo Manfredonia amici foggiani e provincia! Salviamo Manfredonia da questo ulteriore stupro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati