LavoroPolitica

Giunta regionale approva progetto GETRAG S.p.A., 51 unità lavorative


Di:

Bari. Conclusa da seduta della Giunta regionale. Di seguito, i principali argomenti discussi ed approvati:

La Giunta regionale ha espresso l’indirizzo all’approvazione della proposta di progetto definitivo presentata dall’impresa GETRAG S.p.A. per la realizzazione del progetto industriale denominato “7DCT300” per un importo complessivo di € 98.511.320,18, che comporta un onere a carico della finanza pubblica di € 17.732.037,63 con la previsione di realizzare, nell’esercizio a regime, un incremento occupazionale non inferiore a n. 51,33 unità lavorative (ULA)
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
La Giunta regionale ha espresso l’indirizzo all’approvazione della proposta di progetto definitivo presentato dal Soggetto La Pineta S.r.l. con sede legale a Lecce per la realizzazione del programma di investimenti PIA Turismo dell’importo complessivo ammissibile di € 5.128.127,90 per Attivi Materiali, comportante un onere a carico della finanza pubblica di € 2.307.657,55 e con la previsione di realizzare, nell’esercizio a regime, un incremento occupazionale non inferiore a n. 4,51 unità lavorative (ULA)
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
La Giunta regionale la espresso l’indirizzo all’approvazione della proposta di progetto definitivo presentato dal Soggetto Dogana Vecchia S.r.l. con sede a Molfetta ,(BA)
prendere atto che il progetto definitivo, sulla base delle risultanze della fase istruttoria svolta dalla Società Puglia Sviluppo S.p.A. per la realizzazione del programma di investimenti PIA Turismo dell’importo complessivo ammissibile di € 7.868.595,00 per Attivi Materiali, comporta un onere a carico della finanza pubblica di € 3.540.867,75 e con la previsione di realizzare, nell’esercizio a regime, un incremento occupazionale non inferiore a n. 8 unità lavorative (ULA)
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
La Giunta regionale ha approvato le “Linee di indirizzo regionali per il dimensionamento della rete scolastica e la programmazione dell’offerta formativa 2018-2019”
Linee indirizzo
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
La Giunta regionale ha recepito il Progetto “Colonna Mobile Nazionale delle Regioni” Modulo Standard e Modulo Base approvato in data 9 febbraio 2007 dalla Commissione “Ambiente e Protezione Civile”. Con la stessa deliberazione, l’Esecutivo ha stabilito che lo stesso progetto costituisce quadro prescrizionale di riferimento per la Regione Puglia e le altre strutture del Sistema regionale di protezione civile della Puglia, compresi i Coordinamenti Provinciali del Volontariato, chiamati tutti a prestare, ove necessario, il proprio concorso tecnico-operativo alla gestione delle emergenze regionali, nazionali ed internazionali.
La delibera approvata dalla Giunta costituisce inoltre la Colonna Mobile Regionale, in tutte le sue componenti sulla base del predetto Progetto Nazionale
Al Dirigente della Sezione Protezione Civile è demandata la formazione delle Procedure Operative e delle Procedure di attivazione della Colonna Mobile Regionale, sulla base dei moduli funzionali e delle squadre operative/professionali necessari, attivabili dalla Regione Puglia; per la formazione delle predette Procedure potrà avvalersi di un Gruppo di Lavoro permanente con i Coordinamenti provinciali delle Associazioni del Volontariato iscritti nell’Elenco regionale di protezione civile
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
La Giunta regionale ha approvato Il Piano regionale delle Merci e della Logistica affidando al Direttore dell’AREM l’organizzazione ed il coordinamento delle attività per l’elaborazione della proposta di PRML nell’ambito di un processo partecipativo, attraverso il confronto con gli altri stakeholder e con la collettività tutta, anche avvalendosi di supporto e collaborazioni specialistiche.

Il PRML è ultimo strumento attuativo, ad oggi mancante,nelle previsioni della L.R. 16/2008, e che analizza in un’ ottica intermodale le quattro modalità di trasporto (ferroviaria, automobilistica, aerea e marittima).

E’ quindi lo strumento preposto a declinare nello specifico la strategia regionale in tema di merci e logistica.

Questi gli indirizzi strategici che il documento dovrebbe contenere :

• Rafforzare le connessioni dei nodi secondari e terziari delle “aree interne” e di quelle dove sono localizzati significativi distretti di produzione agricola e agro-industriale con i principali assi viari e ferroviari della rete TEN-T;
• Promuovere lo sviluppo del trasporto combinato strada-mare, incluse le autostrade del mare, e ferro-mare integrando a rete e specializzando per funzioni i terminal portuali, le aree retro portuali, i poli logistici, i terminal ferroviari e le funzioni aeroportuali di trasporto delle merci;
• Potenziare infrastrutture e attrezzature portuali e interportuali di interesse regionale, ivi inclusi il loro adeguamento ai migliori standard ambientali, energetici e operativi e potenziare l’integrazione dei porti con le aree retro portuali (infrastrutture e tecnologie della rete globale/locale);
• Aumentare la competitività del sistema portuale e interportuale;
• Accrescere l’utilizzo della rete ferroviaria per la mobilità delle merci attraverso il completamento dell’interoperabilità delle cinque ferrovie regionali, adeguando il materiale rotabile e l’infrastruttura ai migliori standard tecnici;
• Sviluppare e migliorare i sistemi di trasporto sostenibili dal punto di vista dell’ambiente (anche a bassa rumorosità) e a bassa emissione di carbonio, inclusi trasporti marittimi, porti, collegamenti multimodali e infrastrutture aeroportuali, al fine di favorire la mobilità regionale e locale sostenibile, eliminando le strozzature nelle principali infrastrutture di rete
Valorizzare le potenzialità degli scali aerei cargo di Bari, Brindisi e di quello intercontinentale di Grottaglie per il trasporto di merci ad elevato valore unitario e/o alta deperibilità, secondo una visione sinergica della Piattaforma logistica multimodale
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
La Giunta regionale, ha autorizzato l’indizione di una nuova gara di appalto ad evidenza pubblica del servizio di tesoreria regionale 2018- 2021 ai sensi dell’art. 60 del decreto legislativo 50/2016, sulla base del criterio di aggiudicazione del minor prezzo. La decisione dell’Esecutivo fa così seguito alla presa d’atto dell’annullamento, in regime di autotutela, della gara pubblicata il 2 agosto scorso . La Giunta ha quindi confermato le linee di indirizzo già disposte con la delibera n. 309/2017.
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^
La Giunta regionale ha preso atto della necessità di aggiornare i criteri di riparto assegnate alla procedura buoni servizio per l’accessibilità dei servizi a ciclo diurno e domiciliari per anziani e persone con disabilità- 2° annualità operativa, per rendere gli stessi maggiormente rispondenti al fabbisogno reale di ogni territorio e determinare una più equa, efficace ed efficiente distribuzione delle risorse. Conseguentemente, l’Esecutivo ha approvato l’aggiornamento ai criteri di riparto delle risorse.
^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

Giunta regionale approva progetto GETRAG S.p.A., 51 unità lavorative ultima modifica: 2017-10-10T20:58:54+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi