FoggiaSan Severo
"Non ci vengono riconosciuti i diritti minimi sindacali"

Protesta braccianti ex Ghetto “Noi sfruttati e sottopagati”

Nella loro protesta pacifica, i braccianti sono stati sostenuti dal Coordinamento lavoratori Agricoli USB di Foggia - Confederazione USB di Foggia - USB Puglia


Di:

Foggia. PROTESTA stamani a Foggia di alcuni braccianti impegnati nella raccolta dei pomodori, attualmente presenti nell’ex Gran Ghetto di Rignano nel Comune di San Severo. “Siamo sfruttati e sottopagati – scrivono in un volantino – e non ci vengono riconosciuti i diritti minimi sindacali”.

Nella loro protesta pacifica, i braccianti sono stati sostenuti dal Coordinamento lavoratori Agricoli USB di Foggia – Confederazione USB di Foggia – USB Puglia.

PH ENZO MAIZZI

VOLANTINO PROTESTA (ST)

VOLANTINO PROTESTA (ST)

Protesta braccianti ex Ghetto “Noi sfruttati e sottopagati” ultima modifica: 2017-10-10T12:42:14+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi