CronacaStato news

Ucciso per punire affronto boss,condanne

Di:

(ANSA) – BARI, 10 NOV – Il gup del Tribunale di Bari ha condannato a 20 anni di reclusione i tre presunti killer del 34enne Cosimo Damiano Fraddosio, ucciso con cinque colpi di pistola alla nuca nell’autorimessa di famiglia al quartiere San Paolo di Bari il 30 ottobre 2009.Sono Giuseppe Misceo, 50enne ritenuto a capo dell’omonimo clan, Matteo Minella di 46 anni e Giuseppe Amoruso di 30. Fraddosio sarebbe stato ammazzato per vendicare uno schiaffo dato a Michele Minella, fratello di Matteo e genero del boss Misceo.

Ucciso per punire affronto boss,condanne ultima modifica: 2014-11-10T23:31:32+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi