CronacaStato news

Cup Foggia, accordo raggiunto

Elio Dota (Uiltucs): "Recepite le nostre indicazioni, domani 11 novembre il confronto con i lavoratori"

Di:

Foggia. “Grazie al senso di responsabilità di tutti, oggi abbiamo compiuto un grande passo avanti”. Così Elio Dota, segretario generale Uiltucs Foggia, al termine del confronto sul Centro Unico Prenotazioni con i vertici di GPI e il direttore dell’Azienda Ospedaliera di Foggia, Antonio Pedota. In discussione c’era la bozza di accordo elaborata da Uiltucs e Fisascat-Cisl per definire la situazione e le condizioni contrattuali dei 21 lavoratori “storici” (alle dipendenze del Cup da circa 11 anni, con la formula del lavoro interinale, e, dal 11/07/2016 assunti da GPI).

“La bozza di accordo che sottoporremo al vaglio definitivo dei lavoratori del Cup, è stata recepita da tutte le parti interessate, grazie anche alla sensibilità del direttore dell’azienda. Nel dettaglio questi sono i punti chiave: 1. Dal primo novembre 2016, i 21 dipendenti sono già passati al “full-time” come richiesto dalle organizzazioni sindacali (40 ore); 2. Dal 1/12/2016 ci sarà la trasformazione dei rapporti di lavoro che diverranno a tempo indeterminato; 3. Sarà riconosciuto un differenziale di 110 euro più arretrati per colmare il gap economico sugli stipendi determinatosi con l’utilizzo di contratti multiservizi; 4. C’è l’impegno ad avviare, tra la fine dell’anno e l’inizio del 2017, il confronto per i contratti di secondo livello”, afferma Dota.

“Domani, 11 novembre, i lavoratori si pronunceranno sull’accordo. Siamo, in ogni caso, soddisfatti di aver avviato a soluzione una vertenza storica”, conclude il segretario generale della Uiltucs Foggia.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati