Manfredonia
A circa 2 miglia dalla località “Baia dei Campi”

Vieste, pesca a strascico: fermato peschereccio di Manfredonia. 4.000 euro multa

Sono 7 le imbarcazioni sanzionate dal mese di giugno ad oggi dagli uomini dell’Ufficio Circondariale di Vieste

Di:

Manfredonia. STAMANI la motovedetta CP880 impegnata nei periodici pattugliamenti della costa a Sud di Vieste, alle ore 10.15 circa, ha identificato un peschereccio della marineria di Manfredonia con gli attrezzi da pesca a strascico calati in mare a circa 2 miglia dalla località “Baia dei Campi”.

A tale peschereccio, oltre alla contestazione di una multa di 4.000,00 (quattromila) euro, gli è stata sequestrata la rete da pesca e gli sono stati assegnati 6 punti sulla licenza di pesca.

Con questa unità, sono 7 le imbarcazioni sanzionate dal mese di giugno ad oggi dagli uomini dell’Ufficio Circondariale di Vieste per pesca sottocosta, con controlli che si faranno sempre più intensi con l’approssimarsi delle festività di fine anno.

redazione stato quotidiano.it – riproduzione riservata



Vota questo articolo:
5

Commenti


  • e io pago

    E poi dicono che é l enegas che distrugge il mare…le onde..i pesci…la sabbia..
    Se se


  • Schifato

    Buongiorno a Vieste c’è la pesca illegale, mentre a Manfredonia che ci sono circa 400 pescherecci, Noooooooo.
    Secondo me c’è qualcosa che non funziona, Capitaneria di porto, Guardia di finanza, Carabinieri……..cosa fanno……….boooooo.
    Evviva il paese dei BALOCCHI……


  • zak

    Brava guardia costiera di vieste e manfredonia! Si energas, no pescatori delinquenti che rovinano il golfo! Non è facile contrastare questi delinquenti, sono troppi.


  • Zuzzurellone Sipontino

    Multa troppo piccola, seuestro del motopescereccio , e se recidivo confisca. Punirne uno per educarne 100……….


  • zerobianchetto

    se le sanzioni sono leggere è perché il legislatore ritiene che il bene tutelato non sia di particolare pregio. E allora di cosa stiamo parlando; quando il pesce finirà saranno cavoli loro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati