FoggiaGarganoManfredonia
"Tantissimi i migranti presenti, sia alloggiati in un centro di accoglienza, ma anche in un grande campo occupato illegalmente"

“Nemo” Rai 2 a Mezzanone: di notte “disco, droga e prostituzione” (VIDEO)

Proteste dei cittadini italiani per la mancanza di sicurezza nell'area; tensioni per gli scarsi mezzi che dalla borgata conducono a Foggia


Di:

Foggia, 10.11.2017. DOPO un passato servizio sulla criminalità nel Gargano, le telecamere di “Nemo – nessuno escluso” di Rai 2 sono tornate in Provincia di Foggia per documentare cosa avviene ogni giorno a Borgo Mezzanone, frazione del Comune di Manfredonia ma a breve distanza dal capoluogo dauno, con presenza nell’area – tra l’altro -, di un’ex base aerea NATO dismessa.

“Tantissimi i migranti presenti, sia alloggiati in un centro di accoglienza, ma anche in un grande campo occupato illegalmente” (fonte www.maridacaterini).

L’inviato di Nemo, romano di genitori nigeriani, si è letteralmente infiltrato all’interno del ghetto, documentando le abitudini dei presenti, i controlli delle forze dell’ordine, situazione igienica, facendo luce anche su una sorta di “movida” notturna, all’esterno del C.A.R.A. (Centro Accoglienza e Residenti Asilo), con un’area da ballo, ma anche bische, droga e prostituzione.

Proteste dei cittadini italiani per la mancanza di sicurezza nell’area; tensioni per gli scarsi mezzi che dalla borgata conducono a Foggia.

Clicca qui per il VIDEO (NEMO – Nessuno escluso)

“Nemo” Rai 2 a Mezzanone: di notte “disco, droga e prostituzione” (VIDEO) ultima modifica: 2017-11-10T13:44:05+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Dany

    Cittadini italiani, no pugliesi, qui qualcuno deve pagare per questo, non quell’ immigrati…
    Chi ha permesso tutto questo? Sono il Pd, Pdl ed altri, questi devono pagare i danni di questi, non votateli più!
    Andate a fanculo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi