Manfredonia
Il 90% dei trasgressori già interessato dalla ricezione della notifica

“Trash movie” a Manfredonia: 77 infrazioni in 11 giorni “90% già notificate”

"La gente filmata è di ogni tipo, uomini e donne, giovani e anziani, addirittura bambini"


Di:

Manfredonia, 10 novembre 2017. UN totale di 77 infrazioni in 11 giorni, con il 90% dei trasgressori già interessato dalla ricezione della notifica, con sanzioni pari a 400 euro. Questi in sintesi i dati relativi all’operazione “Trash Movie“, fototrappole contro l’abbandono dei rifiuti, presentata stamani nel corso di un incontro avvenuto nell’Aula Consiliare del Comune di Manfredonia.

Sono intervenuti tra l’altro il Sindaco Angelo Riccardi, l’Assessora all’Ambiente Innocenza Starace e Tommaso Castrignano, Comandante vicario della Polizia Locale.

“Una parte della cittadinanza non ha a cuore gli interessi di Manfredonia”

Durante l’incontro sono state fornite testimonianze video e fotografiche della pratica dell’abbandono dei rifiuti: il ritratto che ne è uscito è, purtroppo, quello di una parte della cittadinanza che non ha a cuore gli interessi di Manfredonia. Le prove raccolte dal nucleo della Polizia Ambientale, sia con le foto trappole (installate dal mese di ottobre) sia con gli appostamenti degli operatori stessi, forniscono un quadro allarmante: ogni luogo, che sia esso in pieno centro o in periferia, diventa un insospettabile luogo di scarico. Dalle zone disabitate nei pressi dei comparti alle vie principali, dove sacchi dell’immondizia vengono nascoste perfino sotto le automobili altrui. I presenti hanno sottolineato la difficoltà non solo nel piazzare le telecamere, ma anche nel preservarle. Un’operazione che va avanti anche grazie all’intervento della polizia locale, con appostamenti in borghese e controllo tramite apertura delle buste. Da quando la raccolta ha avuto inizio (espandendosi fino al 60% nel territorio) sono stati effettuati 573 verbali, con un ammontare complessivo delle sanzioni pari a 38.000 euro. Tra questi, anche il sequestro di quattro veicoli legati ad attività commerciali.

Il progetto è obbligato dalla legge stessa, la quale prevede che i proventi delle sanzioni siano destinate anche alla prevenzione e al contrasto dell’abbandono dei rifiuti. Perciò, non appena ne è nata la necessità, il comune ha potuto installare prontamente le telecamere. Le fototrappole funzionano da poco e la loro posizione varierà frequentemente, ma si può già notare come anche i cittadini più insospettabili vengono meno alle proprie responsabilità.

“La gente filmata è di ogni tipo, uomini e donne, giovani e anziani, addirittura bambini”

La gente filmata è di ogni tipo, uomini e donne, giovani e anziani, addirittura bambini che aiutano i loro genitori. È così che durante l’incontro è emerso un tema delicato: i disservizi che la raccolta porta a porta ha creato non possono e, anzi, non devono, giustificare il comportamento di quella fetta di popolazione che, per inciviltà o pigrizia, danneggia l’ambiente e l’immagine del paese. Non basta lamentarsi sui social, non basta fotografare le discariche a cielo aperto e inveire contro le autorità: il cambiamento deve partire prima di tutto dal basso. Proprio a causa di questa triste tendenza, l’assessora all’ambiente Starace ha annunciato che verranno fatti progetti nelle scuole, per educare e sensibilizzare gli adulti di domani sull’ambiente. Fortunatamente, la maggioranza dei cittadini mostra anche grande pazienza e collaborazione, nonostante i grandi problemi che si ritrova ad affrontare.

A cua di Carmen Palma, Manfredonia 10.11.2017

FRAME VIDEO POSTATO SUL PROFILO FACEBOOK DEL SINDACO DI MANFREDONIA (24.10.2017)

FRAME VIDEO POSTATO SUL PROFILO FACEBOOK DEL SINDACO DI MANFREDONIA (24.10.2017)

Redazione StatoQuotidiano.it

“Trash movie” a Manfredonia: 77 infrazioni in 11 giorni “90% già notificate” ultima modifica: 2017-11-10T15:53:49+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
7

Commenti


  • Maria

    Siamo pronti a portartela sotto casa tua se i dati del pagamento sono in aumento


  • Dino

    Però nessuno dice se questi contravventori pagano la TARI o hanno riritato i mastelli.
    Se si fa un censimento credo che si recuperano uno o due milioni di euro.


  • Osservatore

    Non sembra sortire alcun effetto visto la sporcizia ovunque che continua a regnare sovrana.


  • Zuzzurellone Sipontino

    Dici bene Dino. I dati sul ritiro dei mestelli si hanno. Si incrocino con i dati anagrafici che il comune ha dei nuclei familiari. Vanno a votare, l’ elenco di votanti si ha, dei residenti. Non sono un tecnico. Si può fare. Ipotizzo, si dice agli addetti alla raccolta, sopratutto dell’organico, di segnalare lo stabile nel quale vi è la differenza, fra il numero dei campanelli ed i mestelli. E dopo si mandano i vigili. Comunque, amministrazione continuate così.


  • Leonardo Belli

    Iniziativa lodevole, forse tardiva. Ora però ci sono ancora dei punti da chiarire: 1. quanto, a livello economico, sarà riconosciuto finalmente al cittadino onesto, attivo e partecipe? Cioè, quanto potrebbe risparmiare sulla tassa dei rifiuiti? E soprattutto ci sarà questo risparmo? 2. oltre alle già menzionate contravvenzioni (legittime) perché non si prevede per i recidivi una denuncia penale per inquinamento e distastro ambientale? 3. coloro che sono ancora sprovvisti di mastelli, perché se pur residenti nel territoio del comune non l’hanno ancora ricevuto, come devono comportarsi? Qualcuno si può occupare di loro? Grazie


  • cittadino

    Accertati, notificati…. ma pagheranno ?


  • Indignato

    Sono d’accordo che manchi senso civico. Ma manca totalmente i servizi di base , fatevi un giro in via del rosmarino a Siponto dove si fa lo slaun tra gli alberi abbattuti dal vento…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi