Regione-Territorio

Deragliamento treno Fal, Ventricelli: “Una maledizione o altro?”

Di:

Michele Ventricelli (Sel)

Bari – IL consigliere regionale Sel Michele Ventricelli, in merito all’incidente avvenuto al treno delle FAL lo scorso venerdì, ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Sembra una maledizione o forse qualcosa di più…Mentre negli ultimi anni è aumentata l’attenzione e le risorse destinate dalla Giunta regionale pugliese alle FAL e, in particolare in questi ultimi tempi, lo sforzo di rinnovamento iniziava sia pur timidamente a concretizzarsi (vedi i nuovi treni, i nuovi pullman messi a disposizione etc…), nella gestione ordinaria di questa tratta Altamura- Bari, si sono verificati frequenti e numerosi episodi di inefficienza e ritardi che hanno inevitabilmente minato il tentativo di cambiare le vecchie logiche che hanno governato le FAL nel passato.

Inutile ribadire che tutto questo ha innescato le legittime e giustificabili contestazioni degli utenti nei confronti della direzione.

Ultimo in ordine di tempo, un “singolare” incidente che ha sfiorato la tragedia provocando ulteriori disagi e disservizi. Ho il timore, come ho già avuto modo di ribadire in passato, che l’eterna lotta tra il bene e il male e tra il cambiamento e la conservazione, abbia per quanto riguarda le FAL, una fenomenologia esemplare. Al netto del lavoro di tutti gli operatori che ogni giorno mettono al servizio dell’utenza la loro abnegazione e professionalità, temo che i vecchi interessi e le vecchie logiche svolgano ancora un ruolo condizionante. Su tutto ciò in aggiunta a quanto accaduto, sono convinto che la magistratura, impegnata a comprendere le cause del deragliamento, avrà modo di effettuare le opportune verifiche.

Resta pertanto la necessità di riprendere con maggiore forza e determinazione tutte le operazioni di cambiamento e di efficienza della tratta, cominciando dall’immediato utilizzo dei nuovi treni, dalla gestione meticolosa del parco macchine e degli orari di percorrenza al fine di evitare ulteriori disagi ai pendolari del servizio”.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi