Capitanata

Dopo Foggia, anche il Gargano. A San Marco arrivano strisce blu

Di: Redazione

Strisce blu ora anche a San Marco in Lamis (ST)

San Marco in Lamis – IL MODELLO Foggia spopola. Due mesi dopo il capoluogo dauno, anche l’amministrazione comunale di San Marco in Lamis, guidata da Angelo Cera, dà il via alla sosta a pagamento. L’intento, fra le righe, è praticamente identico a quello che ha portato le strisce blu a Foggia. Ovvero, l’ecologia. “Una San Marco più verde e più moderna, all’insegna dello sviluppo sostenibile e di una migliore qualità della vita”, gioisce in una nota l’ente principale del paese garganico.

Le vie ed il servizio. Saranno istituiti i parcometri per le vie Pozzo Grande, Lungo Iana, Corso Matteotti, Viale Europa, Via Togliatti, Piazza Europa e via De Mattias (zona antistante l’Opera Pia Gravina). Il servizio che verrà svolto tutti i giorni feriali dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 16 alle ore 20, avrà la funzione oltre a quella di regolamentare le soste, quella di migliorare le problematiche del traffico urbano, la vivibilità da parte dei residenti delle zone interessate dalle strisce blu, mediante una diminuzione dell’inquinamento acustico e atmosferico, e consentire un più diffuso e differenziato accesso agli esercizi commerciali.

Strisce, agevolazioni, costi. Oltre all’istituzione delle strisce blu, il il comune di San Marco ha dato il via anche a quelle per il carico e scarico merci, per i disabili e per le donne in gravidanza. Infatti, tutte le donne residenti sul territorio di San Marco in Lamis, in stato di gravidanza o con prole neonatale, potranno parcheggiare il veicolo da loro condotto negli stalli istituiti sul territorio. Stalli riservati, riconoscibili dalla campitura rosa e da un’apposita segnaletica. Per avere questa opportunità sarà necessario presentare una richiesta al Comune presso gli uffici preposti. Intanto, per i residenti e per chi lavora a San Marco saranno previsti anche degli abbonamenti settimanali, mensili e annuali. Il costo del ticket per ora di parcheggio è fissato a 0,50 €.

La scelta di istituire i parcheggi a pagamento è stata approvata dalle commissioni urbanistica e commercio in seno al Consiglio Comunale, e quindi dalla rappresentanza dei partiti di maggioranza e di minoranza, dopo aver sentito il parere delle associazioni dei commercianti e del comitato cittadino.

Redazione Stato
riproduzione riservata

Vota questo articolo:
0

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Articoli correlati