Cronaca

Carburanti, Faib-Confesercenti, giù consumi benzina in 2013

Di:

Distributore carburanti (fonte image: economia.panorama)

Roma – I dati sul drastico calo dei consumi di carburante diffusi oggi da Faib-Confesercenti, scesi in Italia del 5,7% nel 2013, dimostrano come la crisi economica abbia profondamente modificato le abitudini dei cittadini.

“Oramai gli italiani rinunciano all’automobile, e sempre più numerosi sono coloro che decidono di spostarsi con i mezzi pubblici, a piedi o in bicicletta – spiega il Presidente Carlo Rienzi – Alla base del calo nei consumi di carburanti e del cambiamento delle abitudini dei cittadini vi sono gli elevati costi legati all’automobile, oramai insostenibili per una fetta sempre più consistente di famiglie”.

In base alle stime del Codacons, infatti, nel 2013 la spesa per il possesso di una automobile, tra costi per carburanti, polizze assicurative, parcheggi, pedaggi, manutenzione ordinaria, tasse, ecc. ha inciso fino al 25% sul reddito medio di una famiglia. Una spesa in costante crescita che spinge i cittadini a lasciare a casa l’auto, con conseguente dirette sul fronte dei consumi di carburante.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi