Foggia

Foggia, con falsi documenti, tentano di incassare rimborso alle Poste, deferiti

Di:

Un momento della conferenza di stamani (Ph: V.Maizzi)

Foggia – PERSONALE della Mobile di Foggia, appartenente alla sezione reati contro il Patrimonio, ha deferito all’Ag competente per i reati di sostituzione di persona, uso di documenti falsi e tentata truffa ai danni di ente pubblico (Poste Italiane), in concorso tra loro, i pregiudicati napoletani Ciro Vitale, di anni 50, e Vincenzo Grande, di anni 58.

I due sono stati sorpresi dagli agenti della Mobile all’uscita dell’ufficio postale ‘Foggia 5’ di Viale Kennedy, dove pochi istanti prima avevano tentato di incassare allo sportello, in modo fraudolento, un rimborso fiscale pari a 720 euro, inviato ad un ignaro contribuente dalla Agenzia dell’Entrate.

Uno dei due, Vitale Ciro, si era presentato al dipendente delle poste spacciandosi per persona delegata alla riscossione, esibendo falsi documenti di riconoscimento, che hanno tuttavia insospettito il dipendente tanto che i due hanno deciso di desistere dalla loro azione. In seguito il loro blocco all’uscita.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi