Manfredonia

Ricerca volontari per intervento d’urgenza Eremi di Pulsano

Di:

Ricerca volontari per intervento d’urgenza Eremi di Pulsano (st)

Manfredonia – LA Pro Valloni Garganici è un ente che ha avuto il riconoscimento come Onlus per la “tutela e valorizzazione della natura e dell’ambiente”. Organizza inoltre delle escursioni che oltre alla visita guidata sugli aspetti storici e naturalistici del sito, vedrà un momento significativo di riflessione sul perché e come l’esperienza di bellezza consapevole cambia la tua umanità anche nel vivere quotidiano.

Nell’ambito delle attività istituzionali la Pro valloni Garganici ha avuto le necessarie autorizzazioni dagli Enti Pubblici competenti per realizzare un intervento in emergenza della struttura a rischio di crollo imminente di un ambiente facente parte del gruppo degli Eremi di Pulsano e denominato “STUDION”.

La Onlus ha il titolo per intervenire in forza di regolare contratto di comodato d’uso e può operare avendo compiuto i necessari adempimenti di legge presso l’Ufficio Tecnico del Comune di Monte Sant’Angelo e l’Ente Parco Nazionale del Gargano a fronte di un progetto è già stato presentato alla Sopraintendenza e di cui ha avuto riscontro con lettera di encomio dalla Direzione Regionale.

La progettazione tecnica dell’intervento è stata curata da un team di ingegneri ed architetti guidati dall’Ing. Gaetano Spagnuolo. L’intervento sarà realizzato dall’Impresa D’Angelo Pasquale, la direzione dell’Intervento sarà curata dall’Arch. Francesco Lauriola.Tutte le azioni di progettazione e realizzazione dell’intervento così pure la consulenza del legale Avv. Vincenzo Tizzani , sono svolte pro bono dagli interessati non avendo a tutt’oggi ricevuto contributi dagli enti pubblici .

Nella fotografia si vedono le ragioni che determinano l’urgenza dell’intervento. Nella parte interna dell’ambiente che rischia di crollare, sulle pareti pericolanti sono ancora visibili le tracce di affreschi come da fotografie. L’eremo Studion è raggiungibile solo a piedi e con un difficile percorso di trekking dall’Abbazia di Santa Maria di Pulsano e più facilmente, solo scendendo, da un’altro percorso da noi individuato.

Tramite quest’ultimo percorso sarà necessario portare circa 500 kg di materiali utili per l’intervento dell’Impresa. Non è possibile utilizzare altri mezzi, elicottero compreso, il cui rumore del motore e delle pale determinerebbe notevoli danni alla nidificazione delle specie protette ed ivi residenti nella Valle Campanile (riconoscimenti: SIC e ZPS).

L’unica soluzione è quella che è stata adottata nella storia dagli stessi eremiti: portare i materiali a mano con una distribuzione di carico di 5Kg. a testa.

Per questa ragione si è chiesto l’intervento di giovani volontari che abbiano compiuto la maggiore età e che si affianchino a coloro che già si sono resi disponibili all’iniziativa e che fanno parte di un gruppetto di appassionati che frequentano abitualmente questi ambienti rupestri , coordinati dall’Avv. Mimmo Dascanio.

Tale azione avverrà in una delle domeniche del prossimo mese di aprile e sarà determinata nel giorno in base a considerazioni meteo e logistiche ed indicata espressamente a coloro che saranno coinvolti nell’iniziativa”. “La giornata dedicata al trasporto – conclude il coordinatore della Pro Valloni Garganici – sarà preceduta da riunioni di preparazione logistica.

Tutti i volontari che svolgeranno questa azione saranno di fatto coperti da assicurazione. Si ringrazia l’Ente ONLUS CIVILIS per la fattiva collaborazione ne contributi, Michele del Giudice, Presidente del CAI (CLUB ALPINO ITALIANO) Sezione di Foggia il quale interverrà con circa 30 volontari e i volontari della Croce Rossa Italiana di Manfredonia. L’intervento dei volontari per il solo trasporto dei materiali avverrà Domenica 21 Aprile. Al termine della giornata dedicata al trasporto di cui sopra un Sacerdote celebrerà una Santa Messa di ringraziamento all’aperto insieme alla Comunità Monastica di Santa Maria di Pulsano.

Vista la valenza storica, paesaggistica e soprattutto religiosa dell’ambito in cui avviene questo intervento si sta chiedendo il coinvolgimento di giovani sensibili a queste tematiche con particolare riferimento ai residenti a Monte Sant’Angelo e di Manfredonia”.

Fin d’ora si ringrazia la Fondazione Banca del Monte per il piccolo contributo all’iniziativa che ci è stato promesso dal Presidente Avv. Francesco Andreatta.

Tutti i possibili volontari interessati all’iniziativa possono telefonare o scriverci con cortese urgenza alla Po Valloni Garganici Onlus al tel. 0884533512 o al cellulare 3400742966 (A.Torre) o contattarci tramite email: pro.vallonigarganici@gmail.com o tramite facebook :https://www.facebook.com/pro.onlus.Le organizzazioni o enti che vorranno offrire un contributo all’iniziativa sono i benvenuti.

(A cura di Anna Alessia Marchese – alessia.marchese@hotmail.it)



Vota questo articolo:
6

Commenti


  • ThinkAboutIt

    VOLONTARI = SFRUTTAMENTO


  • ThinkAboutIt

    se è un giornale libero dovreste pubblicare i commenti fatti e non filtrarli. Inutile a dirlo


  • Gabriele

    Non mi voglio sbagliare ma qualche anno fa i monaci di Pulsano presero nove milioni di euro per i vari restauri. che fine hanno fatto quei soldi?


  • Mi son stancato

    In questo periodo non si possono fare interventi di alcun tipo!! Ci sono specie di rapaci protette in quei luoghi!!
    –responsabile di quella inutile associazione!! (il lettore contesta apertamente la sussistenza di quest’associazione ed i promotori dell’iniziativa, nell’ambito del diritto di critica costituzionalmente garantito,ndr)


  • TODODES

    x ThinkAboutIt
    il tuo commento è patetico ed inutile… se sei un –della società e non ti interessa niente di quello che ti sta intorno. vatt fe na cammnet a mizz u cors…


  • libero

    Ragazzi – sono stati stanziati dei soldi per il restauro(?,ndr) non vi fidate (diritto di critica,ndr) di queste -“onlus”– Dovete creare il lavoro pagate i giovani disoccupati finitela con sti volontari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi