Manfredonia

V.D’Onofrio: Michele De Meo vice Console Touring Club

Di:

Il presidente dell'Agenzia del Turismo Michele De Meo (statoquotidiano)

Manfredonia – IL Touring, nel suo messaggio augurale, ha sottolineato: “E’ venuto il momento di ritrovare fiducia. E’ tempo di uscire dall’incertezza e di progettare un futuro sostenibile e uno sviluppo virtuoso, fondato sui valori della conoscenza, del rispetto, della responsabilità ambientale e sociale, dell’apertura al mondo. Oggi, nel suo centoventesimo anno di vita, il Touring Club Italiano promuove una visione che si segnala per modernità e trova il suo centro nell’idea di turismo consapevole: capace di preservare e promuovere l’intero ecosistema italiano della cultura e di rilanciare i valori generando ricchezza per il Paese”.

Il TCI (dal 1894) contribuisce alla diffusione e alla promozione della civiltà del turismo in Italia, ed è, soprattutto, un’associazione con quasi trecentomila appartenenti che ne sostengono l’attività e ne condividono gli ideali. Ed è proprio sulla base del rapporto privilegiato con il corpo sociale, che è attento solidale spesso critico e propositivo, che si fonda l’autorevolezza del Touring Club Italiano.

I Consoli volontari, sin dalla nascita del Touring Club Italiano, sono gli interlocutori primi e diretti dei Soci e rappresentano l’Associazione a livello locale.

Per il perseguimento degli obiettivi istituzionali dell’Associazione, su mia proposta, con l’adesione del Console regionale, dott. Cleto Bucci, e del Corpo Consolare Provinciale, il dott. Michele De Meo è stato nominato Vice Console del Touring Club Italiano per Manfredonia, per l’anno 2014.

Michele De Meo, esperto in Revenue management alberghiero e marketing e comunicazione, si occupa di consulenza strategica e commerciale per strutture turistico ricettive e imprese di servizi. Docente di marketing turistico e Revenue presso enti di formazione diversi, attualmente è marketing manager presso una nota struttura ricettiva di Manfredonia e amministratore di Remark società specializzata nella consulenza Revenue e alta formazione professionale. Dopo 15 anni di esperienza nel campo alberghiero è stato componente commissione regionale turismo di Confindustria e presidente del consiglio di amministrazione dell’agenzia del turismo di Manfredonia.

La collaborazione del dott. De Meo costituirà una maggiore e migliore forza in più per il Sodalizio che da sempre è impegnato sia nella tutela del patrimonio storico-artistico, paesaggistico e naturale, sia nella promozione del turismo sempre più consapevole ed eco-compatibile.

(Comunicato stampa a cura Avv. Vincenzo D’Onofrio Console TCI)



Vota questo articolo:
15

Commenti


  • Redazione

    FORZA DE MEO

    Gentile Michele De Meo, presidente Agenzia del Turismo di Manfredonia,
    come riferitoci durante la nostra attività di informazione giornalistica,
    con la presente per richiederle le voci di raccolta fondi e modalità di spesa, oltre a correlazione al contributo pubblico ricevuto,
    relativamente a:

    – Carnevale 2013;
    – Festa Patronale 2013.

    Abbiamo atteso il post festa, per avere delucidazioni ufficiali; sicuri della vostra possibilità di adempiere a quanto richiesto, trattandosi di fondi pubblici, e dunque nell’ottica della trasparenza e dell’informazione all’intera comunità;

    i nostri distinti saluti, in attesa vs riscontro; grazie.

    http://www.statoquotidiano.it/
    segreteria@statoquotidiano.it
    (Manfredonia, 22 ottobre 2013)
    ————————————

    Manfredonia, 22 ottobre 2013
    Agenzia del Turismo di Manfredonia:

    “i bilanci definitivi inerenti le due manifestazioni da Lei indicate, non sono ancora completi. Sarà nostra cura, come d’altronde sta già accadendo per tutto il resto dell’attività dell’Agenzia, informarla e rendere pubblica e consultabile tutta la documentazione, tenendo fede ai canoni della massima trasparenza”.


  • Michele

    ..con i nostri soldi senza rendere conto ai cittadini di quanto speso? Ma il sig. De meo, si rende conto ke esiste la trasparenza x quanto fatto, trattandosi di soldi pubblici? O dobbiamo andare noi in sede a prendercele da soli le varie note spese??


  • ciro

    Sarai una cima nel tuo lavoro,ma per la strada come te la tiri,scendi un po’ e fatti volere più bene che diventi grande :-))))….un’osservatore.


  • Agenzia del Turismo ??? Una barzelletta !!!

    L’Agenzia del Turismo a Manfredonia,

    come già ricordato da qualcuno, E’ SOLO UN INUTILE CARROZZONE. (diritto di critica,ndr)

    Ma dico io, che cosa ci vuole a comprendere che l’Agenzia del Turismo ha come finalità quella di promuovere il territorio e NON QUELLA DI PROMUOVERE SE STESSA.

    Ma per il signor DE MEO questa cosa è così difficile da comprendere?!?!

    E LO PROMUOVONO PURE?!

    Ma per aver fatto che cosa???

    Io non vedo risultati utili del suo operato per la nostra Città, forse, al max, solo per un datore di lavoro. (diritto di critica,ndr)

    De Meo cerca di fare di più e di meglio e d’interpretare correttamente il tuo ruolo e quello dell’Agenzia, altrimenti non ti serviranno tutti gli articoli autocelebrativi della vostra attività a far dimenticare ai cittadini di Manfredonia CHE IN REALTA’ FINO A ORA NON AVETE COMBINATO NIENTE DI BUONO!!! (diritto di critica,ndr)

    Piuttosto ci fai sapere oltre al CARNEVALE e alla FESTA PATRONALE, che sono stati portati in “dote” dal Comune di Manfredonia all’Agenzia, voi (Agenzia del Turismo) quale grosso evento o iniziativa avete “partorito” finora?!?! E con quali soldi???

    Ma sentite a me, fate più bella figura se vi dimettete tutti quanti e lasciate che le responsabilità per gli insuccessi dell’Amministrazione comunale in materia di “rilancio del turismo” se li assumano i VERI RESPONSABILI: il Sindaco di Manfredonia e l’attuale ssessore all’Istruzione (diritto di critica,ndr)

    Aspettiamo risposte.

    Poi, anche se voi non c’entrate niente (o quasi) con l’edizione dell’anno scorso (in verità l’Agenzia del Turismo ci ha riferito in una nota stampa che spetta alla stessa la diramazione dei dati relativi alle modalità di spese; lo stesso dicasi per la Festa Patronale 2013,ndr), sul rendiconto del Carnevale 2013 è meglio non parlarne, anche perchè un consigliere comunale mi ha riferito che presto potrebbero essere oggetto d’attenzione da parte degli organi competenti nelle sedi opportune…

    Lello


  • Matteo

    Scusate Redazione
    il Carnevale 2013 non e’ stato organizzato dall’agenzia al turismo pertanto dificilmente vi possono fornire dati in merito!
    Ma se vi forniscono una serie di fatture di spesa e quindi un bel bilancio in piena regola sui vari eventi, ma i beneficiari fossero ditte amiche o socie dell’agenzia al turismo voi o noi potremmo fare qualcosa?
    Hanno il potere di spendere come meglio credono (loro) i nostri soldi!
    Non ci vuole poi tanto a giustificare le spese!

    il discorso piu’ opportuno e’ giusto che un manipolo ristretto di privati decidano per tutti noi?
    Perche’ i beneficiari sono sempre e solo gli stessi?
    Non ravvisate anche un minimo di conflitto di interesse nei ruoli ricoperti dal sig. De Meo?

    A voi la parola!


  • Redazione

    Buongiorno, la invitiamo a rileggere la risposta che ci è stata fornita; il rendiconto delle spese spetta all’Agenzia del Turismo; in ogni modo, la presidente del Carnevale 2013 aveva annunciato la rendicontazione al termine dell’evento; Red.Stato


  • Matteo

    Si questo l’avevo capito ma comunque non avendolo organizzato loro possono tranquillamente scaricarsi la colpa tra le due parti!
    E come detto il problema non e’ tanto la rendicondazione ma l’uso di fondi pubblici da parte di pochi privati magari a vantaggio di amici o soci!


  • Redazione

    Si ripete: la rendicontazione spetta all’Agenzia del Turismo; in ogni modo: considerando i circa 12 mesi dal Carnevale 2013 difficile aggiungere altro; grazie, Red.Stato


  • Redazione

    From Agenzia del Turismo di Manfredonia
    (11.01.2014)

    “Egregia Redazione,
    in merito a quanto sostenuto negli ultimi giorni dalla vostra testata è opportuno precisare che il Carnevale 2013 non è stato organizzato dall’ Agenzia del Turismo ma da un Comitato pro tempore presieduto dalla dottoressa Anna Rita Prencipe, ivi per cui le spese relative a tali attività non è annoverabile nel Bilancio annuale della scrivente. Per quel che concerne il Bilancio della Festa Patronale esso non è ancora completo poiché è ancora in corso la rendicontazione dei contributi raccolti. Come comunicato in precedenza sarà premura dell’Agenzia del Turismo rendere noto e divulgare al più presto tutti i relativi dettagli. Cordialità”.

    ————————————
    Come anticipato e scritto in risposta via mail, con l’intervento del 22 ottobre 2013 l’Agenzia del Turismo di Manfredonia aveva scritto altro (vedi sopra: “i bilanci definitivi inerenti le due manifestazioni da Lei indicate, non sono ancora completi. Sarà nostra cura, come d’altronde sta già accadendo per tutto il resto dell’attività dell’Agenzia, informarla e rendere pubblica e consultabile tutta la documentazione, tenendo fede ai canoni della massima trasparenza”); vi ringraziamo; continueremo a ricercare i dati indicati, a quasi un anno dalla manifestazione del 2013.
    Grazie,

    Giuseppe de Filippo
    Dir. Red.Stato
    http://www.statoquotidiano.it


  • Lino

    Quindi attendiamo solo il bilancio Festa Patronale!!! Sicuramente non farete mancare la pubblicazione dello stesso. Grazie


  • sipontino

    De Meo la lezione ti é stata impartita bene (moderazione)
    Anche tu con le auto-celebrazioni sei in odore di candidatura alle prossime Amministrative (diritto di critica,ndr)
    Credo che l’unico che ha capito come funzionava il sistema é stato Matteo Fusilli dimessosi senza dare troppi riferimenti e motivi, bravo stai svolgendo bene il compitino in classe.
    Dimettiti e porta avanti le aziende del tuo datore di lavoro (il lettore chiede una sostituzione all’interno dell’Agenzia per la gestione dei soldi pubblici,ndr)


  • Mauro

    Come direbbe Emilio Fede: “che figura di m….”


  • Matteo N.

    Auguri di cuore.


  • TURISMO?

    Console, vice console, sindaco, vicesindaco, creatori di porti turistici, albergatori ed operatori turistici tutti, veri o falsi(tipo costruttori abusivi di baracche), richiamo l’attenzione di tutti voi e dei cittadini che desiderano avere un futuro in questi luoghi. Ad oggi non esistono collegamenti diretti o indiretti da e per l’aeroporto di Bari Palese, che è l’unico, dico unico, aeroporto internazionale e per lo più anche nazionale,(ossia non sappiamo che fine farà realmente il Gino Lisa di Fg…..ai posteri l’ardua sentenza). Come pensate, o Consoli di creare turismo? Il dott. D’Onofrio, persona invero stimatissima, conosce bene i problemi che produce l’inesistenza dei collegamenti con l’aeroporto di Bari; quale turismo, quale incremento di scambio turistico e culturale può basarsi solo sul turismo da pulmann? Direi che è arrivato il momento di rassegnarci ad abbandonare il sogno di un aeroporto locale e concentrarci per CREARE i collegamanti con gli aeroporti esistenti. Serve urgentemente una programmazione ed un impegno politico in questo senso. Ora, non domani. Speriamo che il nuovo vice console, porti vitalità alla concreta ricerca di soluzioni decisive.


  • Corto Maltese

    già che si fanno chiamare consoli…l’uomo più è piccolo e più si adorna di onorificenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi