BATStato prima
Sequestrate centinaia di cartelle

Puglia, falso patronato. Denunciati 2 medici e avvocato

A conclusione della delicata attività investigativa, le Fiamme Gialle di Molfetta hanno denunciato otto persone

Di:

Bari. I fatti, oggetto di indagine, risalgono all’anno 2014, allorquando i Finanzieri della Tenenza di Molfetta, nel corso di indagine finalizzata al contrasto dei delitti contro il patrimonio, effettuavano una perquisizione all’interno della sede di una fantomatica sezione I.N.A.P.I. di Molfetta, smascherando un falso funzionario di patronato e sequestrando centinaia di cartelle relative a pratiche di invalidità civile ed indennità di accompagnamento.

I successivi accertamenti, coordinati dalla Procura della Repubblica di Trani, consentivano di appurare come la persona individuata, arrogandosi indebitamente le qualità di funzionario di patronato, avesse frodato numerosi cittadini, costretti, talvolta sotto minaccia, ad erogare contribuzioni in denaro per la gestione e lo sviluppo delle pratiche finalizzate al conseguimento di benefici economici previdenziali. Insieme al falso funzionario, operavano altri soggetti, tra cui due medici ed un avvocato, che traevano profitto dagli ignari utenti, obbligati a pagare sia per sottoporsi a visite mediche necessarie per il riconoscimento delle prestazioni d’invalidità civile che per l’assistenza, in sede giudiziaria, nelle controversie con l’I.N.P.S..

Per questo, a conclusione della delicata attività investigativa, le Fiamme Gialle di Molfetta hanno denunciato otto persone – il falso funzionario, quattro dipendenti del patronato, due medici e l’avvocato – per associazione a delinquere finalizzata alla truffa ed estorsione, falso e peculato.

Redazione Stato Quotidiano.it – Riproduzione riservata

Puglia, falso patronato. Denunciati 2 medici e avvocato ultima modifica: 2017-01-11T11:08:08+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi