CronacaSan SeveroStato news
Negativo il bilancio della fase sperimentale adottata durante le feste di fine anno

San Severo, “No alla pedonalizzazione di corso Gramsci e via Solis”

Di:

San Severo. Secco “no” dei commercianti alla pedonalizzazione di corso Garibaldi e via Solis sperimentata durante le feste di fine anno. E’ quanto emerso nella riunione del comitato spontaneo dei commercianti di via Solis cui la Confesercenti era invitata. Decisione adottata alla luce della esperienza negativa registrata sperimentazione conclusasi l’8 gennaio scorso.

Nella riunione, a cui hanno partecipato circa quaranta operatori di via Solis, è emersa la necessità di chiedere all’Amministrazione Comunale di lasciare aperto il traffico veicolare su corso Garibaldi e via Solis e di continuare a chiudere il tratto di via Solis (fino a piazza Incoronazione) nei soli giorni festivi. Gli stessi commercianti reputano, inoltre, non adeguata la chiusura al traffico nei giorni pre-festivi in quanto causerebbe un calo delle vendite già visto e “sperimentato” durante le festività natalizie.

La Confesercenti San Severo condivide appieno quanto emerso da tale riunione schierandosi al fianco del comitato spontaneo e metterà in campo tutte le azioni necessarie per tutelare le imprese insistenti in tali vie della Città. A tal fine è stata già richiesto un incontro al Sindaco al fine di discuterne in merito.



Vota questo articolo:
1

Commenti

  • non ha alcun senso aver trasferito il giudice di pace al centro e poi pedonalizzare le vie che lo circondano.
    se sposto degli uffici in quella zona vuol dire che prevedo un aumento del traffico legato necessariamente a quegli uffici.
    in altre parole il personale delle cancellerie, gli avvocati . etc. come arriveranno con in tribunale con l’elicottero?
    e dove lo parcheggeranno?
    questo dimostra che l’idea di pedonalizzare quella parte della città’ e’ dettata solo dagli interessi economici legati a quell’appalto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi