Manfredonia
"Visti armeggiare vicino ad alcune lapidi interrompendo il sacro silenzio del luogo"

Manfredonia, furti notturni nel cimitero, 2 arresti (VIDEO)

"I poliziotti sono così intervenuti in massa, bloccando l’auto in fase di allontanamento a fari spenti"

Di:

Manfredonia – Immediata risposta della Polizia di Stato al fenomeno dei furti che stanno interessando il territorio sipontino ed in particolare il Cimitero cittadino. Nell serata di ieri, personale della Squadra di P.G. del Commissariato P.S. di Manfredonia ha infatti arrestato due giovani del posto, Matteo Falcone, di anni 39 e Mauro Gatta, di anni 27, sorpresi a rubare all’interno del camposanto.

Nei giorni scorsi il Cimitero di Manfredonia è stato fatto oggetto di ripetuti furti ad opera di ignoti che, senza nessuno scrupolo e rispetto per i defunti, nottetempo asportavano importanti pezzi in antimonio da diversi loculi; alla luce del crescente allarme sociale derivato da tale spregevole reato, il Dirigente del Commissariato ha predisposto un idoneo servizio di appostamento sia all’interno del Cimitero che nel perimetro circostante.

Nella prima serata i Poliziotti appostati nel Cimitero hanno notato la presenza, nella cosiddetta Tomba del Carmine, di alcuni uomini, visti armeggiare vicino ad alcune lapidi interrompendo il sacro silenzio del luogo; gli stessi agenti hanno avuto modo di notare distintamente che due malviventi, usciti dalla citata tomba, trasportavano la refurtiva nei pressi dell’uscita secondaria posta su via Generale Azzarone, pedinati a vista dai poliziotti nascosti fra le tombe presenti.

I due sono stati visti ad “ammucchiare il bottino” per poi caricarlo sulla loro autovettura; i poliziotti sono così intervenuti in massa, bloccando l’auto in fase di allontanamento a fari spenti ed i due occupanti, uno dei quali cercava di darsi alla fuga, non riuscita solo grazie al tempestivo intervento degli operanti; tutta la scena è stata ripresa da una telecamera di video-sorveglianza installata ad hoc per l’occasione.

I due malfattori sono stati identificati in Mauro Gatta, conducente del veicolo, e Matteo Falcone, passeggero dello stesso, arrestati per concorso in furto aggravato dalla violenza sulle cose nonché per vilipendio alla pietà dei defunti. Nel bagagliaio del veicolo è stata rinvenuta tutta la refurtiva e, nel corso della perquisizione, anche alcuni oggetti utilizzati per commettere il reato, quali chiavi per lo smontaggio dei vasi portafiori ed un coltello.

Un successivo sopralluogo all’interno del Cimitero ha fatto rilevare come dalla Tomba del Carmine e da altre due tombe adiacenti sono stati effettivamente asportati dei portafiori corrispondenti a quelli rinvenuti nell’auto dei due arrestati. Tutta la refurtiva è stata affidata in custodia giudiziale al responsabile del Cimitero per una celere restituzione ai familiari dei defunti. Sono in corso ulteriori indagini per recuperare ulteriori pezzi asportati nelle recenti incursioni notturne nel Cimitero.

FOTOGALLERY

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Manfredonia, furti notturni nel cimitero, 2 arresti (VIDEO) ultima modifica: 2015-03-11T13:04:29+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
6

Commenti


  • Un cittadino

    Complimenti alla Polizia di Stato ma, mi raccomando, buttate la chiave….


  • zoover

    Gran lavoro da parte della polizia


  • schifata

    Buttate la chiave che ba….e togliete la fascia davanti gli occhi sono state arrestate persone a Manfredonia davvero innocenti e stavano foto senza fascia e ora a stile …..il volto con la fascia ai defunti schifosi siete una feccia


  • U Guardapass

    Che shifo di persone…


  • Giuseppe

    Se la polizia li avesse chiusi in una tomba nn avrebbe detto niente nessuno!

  • Tutti bravi con le chiacchiere!
    Se davvero hanno voglia di acciuffare i deliquenti, prendessero i pezzi da novanta e non poveri cristi che prendono il giusto per campare!
    Persone cosi sono delinquenti invece quelli che ammazzano sono persone perbene!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi