Foggia
L’uomo, dichiarato in stato di arresto, è stato tradotto nel carcere di Foggia

San Severo, Carabinieri scoprono arsenale: rinvenute armi e droga

L’uomo è stato trovato in possesso di un panetto di hashish di circa 93 gr che lo stesso occultava nella tasca interna del suo cappotto

Di:

San Severo. I Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di San Severo hanno concluso nella notte appena trascorsa un’importante operazione di polizia giudiziaria che ha permesso ai militari di rinvenire un arsenale custodito in un box auto a San Severo. Infatti, nel corso di un prolungato servizio di osservazione e pedinamento intrapreso dai militari a seguito di numerose segnalazioni circa un sospetto via vai di persone nei pressi di una abitazione nella centrale via Volturno, è stato sottoposto a perquisizione Gennaro Tumolo, San Severese del ’76.

L’uomo è stato trovato in possesso di un panetto di hashish di circa 93 gr che lo stesso occultava nella tasca interna del suo cappotto. I militari a quel punto decidevano di approfondire le indagini estendendo la perquisizione dapprima alla sua abitazione all’interno della quale non veniva rinvenuto nulla e successivamente ad un box auto all’interno del quale i militari avevano osservato Tumolo accedere più volte.

Proprio all’interno di quest’ultimo i Carabinieri rinvenivano l’arsenale detenuto dal trentanovenne:
• tre fucili mitragliatori Kalashnikov, in ottime condizioni e perfettamente funzionanti, con i caricatori già carichi ed inseriti;
• un revolver con matricola abrasa;
• 177 colpi calibro 7,62 e 30 colpi calibro 38 special;
• 7 micce a combustione lenta, del tipo utilizzato per il confezionamento di ordigni artigianali;
• 5 kg di Hashish
• 500 gr di cocaina, già confezionata in dosi
• 2 bilancini di precisione
• una pressa artigianale utilizzata per il confezionamento dello stupefacente.

L’uomo, dichiarato in stato di arresto, è stato tradotto nel carcere di Foggia. Sulle armi sequestrate verranno effettuati accertamenti tecnici volti a verificare il loro utilizzo in pregressi eventi criminosi.

FOTOGALLERY VINCENZO MAIZZI

Redazione Stato Quotidiano.it – RIPRODUZIONE RISERVATA

San Severo, Carabinieri scoprono arsenale: rinvenute armi e droga ultima modifica: 2016-03-11T10:59:27+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Redazione

    Il Sindaco Francesco Miglio plaude alle recenti operazioni dei Carabinieri e del Commissariato di Pubblica Sicurezza che hanno consentito il sequestro di armi e droga nonché l’identificazione dei soggetti coinvolti

    Il Sindaco Francesco Miglio ha rivolto un ringraziamento pubblico alle forze dell’ordine che nell’ultima settimana hanno messo a segno numerosi interventi finalizzati al sequestro di armi e droga oltre che all’identificazione di chi delinque.
    “Ringrazio i comandi della Compagnia dei Carabinieri e del Commissariato di Pubblica Sicurezza – spiega il Sindaco Francesco Miglio – per l’impegno a tutela del territorio. Il sequestro di armi e di quantitativi di droga che alimentano la rete dell’illegalità cittadina è un segnale forte di controllo del territorio oltre ad essere un segnale importante per i tanti cittadini onesti e per quanti credono ancora di poter delinquere facendola franca. L’intelligence investigativa è l’unica strada per assicurare alla città maggiore tranquillità e sicurezza e su questa strada, anche con la collaborazione delle istituzioni e dei cittadini, è necessario proseguire per migliorare la qualità della vita dei nostri concittadini”.

    San Severo, 11 marzo 2016
    Il Portavoce
    Marilia Castelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi