ManfredoniaStato news
"Non chiediamo di stravolgere un progetto, ma semplicemente di porre rimedio, preventivamente, con gli strumenti e i mezzi gia previsti dall'esistente progetto"

Manfredonia, differenziata porta a porta: lettera amministratori di condomini

L'orario per il conferimento è stato previsto dalle 21.00 alle 04.00, è stato previsto anche un orario entro il quale ritirare il proprio "mastello privato"e/o "carrellato condominiale"?

Di:

Manfredonia. Lettera aperta degli amministratori di condominio sulla gestione della raccolta differenziata. Manfredonia, 11 aprile 2016

”Gent.mo sig. SINDACO del Comune di Manfredonia,
noi amministratori di condominio operanti sul territorio del Comune di Manfredonia in calce elencati ci rivolgiamo a Lei affinché vengano superate alcune criticità già evidenziate alla dirigenza dell’Ase Spa.

Ci teniamo, innanzi tutto ad esprimere la nostra più ampia CONDIVISIONE sia sulla NECESSITA’ di potenziare la raccolta differenziata nella nostra città che sull’IMPROROGABILITA’ del suo avvio evidenziando che tutti i nostri interventi hanno avuto e avranno sempre l’unica finalità di offrire il nostro pieno appoggio e collaborazione affinché ciò possa divenire realtà.

Premesso ciò, vogliamo renderla partecipe del fatto che ci sono stati tre incontri con la dirigenza dell’Ase Spa e che, ad una settimana dall’ultimo, non abbiamo ancora ricevuto per iscritto le risposte alle domande fatte (in particolar modo in occasione dell’ultimo incontro) inerenti alla gestione e modalità del conferimento dei rifiuti nell’ambito dei condomini.
Con la conseguenza che, a pochi giorni dall’inizio della raccolta differenziata “porta a porta”, non abbiamo ancora delle risposte da girare ai condomini da noi amministrati.
Mancanza che, temiamo, potrebbe essere motivo del caos che si genererà quando inizierà la raccolta “porta a porta”.

Non chiediamo di stravolgere un progetto, ma semplicemente di porre rimedio, preventivamente, con gli strumenti e i mezzi già previsti dall’esistente progetto, ai bug da noi già individuati ed evidenziati.

Per completezza le riportiamo le domande fatte il 04-aprile-2016:
1. Sarà obbligatorio per i condomini (con oltre un certo numero di famiglie/unità) utilizzare i carrellati? E se si, a partire da quante famiglie/unità?

Scenario:
Nell’ambito di uno stesso condominio con, ad esempio, 12 famiglie/unità …… un gruppo di famiglie decide di utilizzare il “carrellato condominiale” mentre la restante parte intende conferire i propri rifiuti a mezzo dei “mastelli personali”.
2. Nello stesso condominio, si potrà conferire sia con il “carrellato condominiale” che con i “mastelli personali”?
3. Esattamente dove, dovranno essere posti i “mastelli personali” e/o i “carrellati condominiali” per il ritiro da parte degli operatori dell’Ase,
a. In prossimità del portone condominiale?
b. Sul bordo del marciapiede?
c. Su strada a ridosso del marciapiede?
d. o altrove?
4. In caso di furto, fatta la denuncia alle autorità competenti, la consegna di un nuovo “mastello personale” e/o “carrellato condominiale” comporterà un costo per il cittadino e/o il condominio?
5. Nel caso si richiede la sostituzione del “mastello personale” e/o “carrellato condominiale”, perché quello in possesso si è danneggiato, ricevere quello nuovo avrà un costo?
6. I nuovi carrellati e/o mastelli saranno immediatamente disponibili per la consegna e presso quale sede ci si dovrà recare per ritirarli?
7. Nel caso in cui, dopo aver lasciato negli orari stabiliti il proprio “mastello privato” e/o “carrellato condominiale”, una terza persona non identificata dovesse gettarvi rifiuti di altra natura, si subirà una sanzione?
8. Nel caso in cui, per una qualsiasi ragione e/o evento (naturale, come ad esempio, a causa del vento ….. o provocato, come ad esempio, a seguito di un atto vandalico) il “mastello privato” e/o il “carrellato condominiale” dovesse cagionare danni a terzi, chi è responsabile?
9. L’orario per il conferimento è stato previsto dalle 21.00 alle 04.00, è stato previsto anche un orario entro il quale ritirare il proprio “mastello privato” e/o “carrellato condominiale”?

Nella certezza che vorrà intervenire affinché tutto possa essere svolto al meglio, cogliamo l’occasione per salutarla cordialmente.

Elenco degli amministratori di condominio aderenti firmatari della presente lettera (in ordine alfabetico)

Armillotta Matteo – Milonia Giuseppe – Brunetti Desiree – Monaco Mauro – Castigliego Michele – Morlino Paolo – D’Apolito Michele – Novelli Nicola – D’Isita Osvaldo – Palumbo Nunzia – De Padova Libero – Papagna Luciano – di Bari Raffaele – Prencipe Giovanni – Fiananese Rita – Prencipe Raffaele – Giordano Francesco – Rinaldi Natalia – Grasso Amedeo – Scarano Vincenzo – Massaro Antonio – Spagnuolo Francesco – Mezzanzanica Franco – Studio Amico Srl Zinco Luigi

(Redazione Stato Quotidiano.it – Riproduzione riservata)

Manfredonia, differenziata porta a porta: lettera amministratori di condomini ultima modifica: 2016-04-11T21:11:02+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
22

Commenti


  • Marta

    CAOS ASSOLUTO. FERMATEVI NON SIETE ANCORA PRONTI, STATE CORRENDO TROPPO. IL FALLIMENTO SARA’ SOLO COLPA VOSTRA.


  • Gino

    Secondo me la differenziata inizia il lunedì e fallisce il martedì . Penso che i nostri amministratori dovrebbero visitare alcune città per rendersi conto come si fa la differenziata in città


  • antonella

    Avanti sindaco, i signori amministratori hanno posto domande lecite e giuste, sarebbe utile dare le dovute risposte per dissipare tali dubbi che poi, sono gli stessi dubbi che tutti i cittadini hanno.
    È giusto differenziare ed è giusto che ognuno si assuma le proprie responsabilità.” Differenziati”.


  • Differenziamoci

    Tutto allo sbaraglio. Chi ha un immobile non come abitazione principale che paga l’immondizia perche’ non ha ricevuto i bidoni. Dove buttero’ l’immondizia quando i miei figli andranno a farsi i compiti o organizzano un party con gli amici? Devo portarmi l’immondizia a casa? Avete preso come esempio una citta’ dove la differenziata funziona. Uno dei comuni col massimo numero di bidoni. Non e’ una lamentela, ma……..Partiamo subito, cosi’ inizia prima lo spettacolo!

  • Le domande degli Amministratori,mi sembrano pochini, sono logiche e giuste, ma non si poteva cominciare la raccolta differenziata porta a porta, prima da un quartiere, e poi via via le altre zone della città. Facendo così si imparava se esistevano degli errori, ma partire in quarta, non so.
    Comunque sono dalla parte della raccolta porta a porta.


  • napi

    Su 10 domande ad una metà la risposta è nel buon senso e l’altra metà sono domande inutili. Civilizziamoci. A Manfredonia si sta per provare un modello identico a quello che funziona in migliaia di altre città. Ora sta a noi


  • Lello

    FERMATEVI!
    PER L’AMOR DEL CIELO FERMATEVI!


  • Lele orazi

    All’attenzione di tutti: i sacchetti biodegradabili per la raccolta dell’umido, costano troppo! Rappresenta un costo alto per tutte le famiglie ed un aggravio dei costi per la tassa rifiuti, di per sé già elevata! Provvedere alla distribuzione gratuita, grazie!


  • Matteo

    Bastava piazzare al posto dei bidoni per strada le macchinette che erogavano uno spicciolo per ogni conferimento di rifiuto (plastica, lattine, carta, ecc), restava solo l’umido da conferire all’ASE magari anche attraverso il cestello o contenitore posto fuori il portone condominiale.
    Sarebbe stato veloce, poco caotico e si incassavano subito spiccioli anche perchè diciamocelo chiaramente: PERCHE’ DEVO FARE IO LA RACCOLTA DIFFERENZIATA SE GIA’ PAGO IL SERVIZIO DI SMALTIMENTO? Se devo fare la differenziata (solo il mio buon senso me lo può obbligare) io DEVO pagare di meno perchè faccio il lavoro dell’ASE ed inoltre l’ASE ci guadagna vendendo i rifiuti riciclabili! Detto questo andrò a pagare più degli altri anni con l’obbligo di fare la raccolta differenziata! Quanti sacchetti saranno recuperati nei dintorni di Manfredonia o nei mastelli degli altri …..


  • Dany

    Ma d’accordo nel progetto chi?
    In questo altro ……
    Direi di rimandare il tutto per il prossimo inverno, che con l’approssimare del caldo e dei turisti, meglio non rischiare, oppure si faccia delle isole di raccolta in alcune parti della città, come già si fa in alcuni comuni della Bat, come Molfetta per esempio.
    Poi risponda il sindaco e chi porta i conti lì, dei veri vantaggi per i cittadini, della riduzione nei costi della Tarsu, se no vada a puttane…


  • antonella

    Non so perché ma alle domande dei citradini seguono sempre risposte aleatorie,
    Vaghe, inutili, come per dire son cavoli vostri e vedetevela da soli. Complimenti amministrare cosi è una vera pacchia.
    Chissà cosa accadrebbe se a fine mese lo stato anziché corrispindere gli emolumenti personali, rispondesse come voi fate con i cittadini?


  • Paride

    Domande che non hanno risposta. Altrimenti questa questione si sarebbe già risolta. Un sito Ase che non aiuta (magari una sezione FAQ?) Operatori che danno risposte vaghe e discordanti.


  • Paride

    Napi
    rispondi allora con buon senso


  • Raffaele di Bari

    Abbiamo fatto poche domande ?
    Vero !
    Ne abbiamo fatte poche e dopo oltre una settimana non ci hanno risposto !
    …. Sono domande scontate e inutili ?
    Forse !
    … Pensate un po’ cosa sarebbe accaduto se avessimo alzato il livello ?
    Ripeto, già così non sono riusciti a rispondere, figuriamoci …..
    …. Eppure le domande le avevamo inviate prima della riunione di lunedì scorso
    …. A voi le considerazioni


  • ManfredoniAttiva

    Aggiungiamo noi altre domande:
    – i mastelli sono legati alla utenza o all’immobile per il quale si pagano le tasse?
    – In caso di trasloco quale procedura seguire? L’immondizia potrebbe essere non smaltibile fino a quando non si ritirino nuovi mastelli?
    – per i rifiuti di una certa volumetria ma non speciali, che non rientrassero nella capacità del mastello come si fa?
    – come mai in alcuni condomini si sta proponendo l’appalto privato ad una cooperativa che faccia il porta a porta e poi versi tutto nel contenitore unico condominiale?

  • Una città all’insegna dei bidoni!!!! Che bello, mho???????


  • Paride

    Ma esiste un addetto che sappia e debba rispondere a queste e altre domande?


  • Brancaleone

    Con il dovuto rispetto, a me pare una iniziativa alla carlona, perché
    Perchè si parte da un presupposto errato, molto errato, che i cittadini di Manfredonia siano civili come quelli di Copenaghen e non ne parliamo poi del caseggiato. Scoppierà un caos straordinario. Nei pressi di alcuni condomi piccoli ci sono finestre ai bordi del portone, dove si dovrebbero collocare i bidoni sul manto stradale? Se all’atto della consegna del materiale non riceverò una disposizione firmata dal funzionario contenente le precise responsabilità fuori dalla zona di proprietà e precise direttive firmate circa l’esatta ubicazione dei bidoni, non ritirerò e firmerò un bel nulla.
    Vorrei far presente umilmente che fuori dalla porta di casa mia non sono responsabile di un BEL NIENTE, e non sono RESPONSABILE DELLA GUARDIANIA DEL BIDONE E DEL SUO CONTENUTO E DEL BIDONE STESSO! Si tratta di spazio pubblico!


  • Popolo

    Il 30 aprile scadrebbe la tassa per i rifiuti. Perché i nostri amministratori comunali non ci hanno ridotto immediatamente il contributo visto che la differenziata comincerà prima del 30 aprile??????

  • Quasi tutti hanno dimenticato il vizietto dell’incendio cassonetti.In caso di incendio chi dovrà pagare i danni al palazzo ed ai negozi che hanno subito danni?SUGGERIMENTO:istituite centri di CONSEGNA A QUARTIERE AD ORARI PRESTABILITI,onde evitare inonvenienti di ogni genere e tipo.Le tradizjonali zone di picnic estivo come saranno servite?(scogliera,zona mercato ecc.).


  • dino giordano

    Meglio tardi che mai! Con tutti i problemi “tecnici” orari,spazi,etc. credo che finalmente la raccolta della differenziata incominci ad essere realtà.
    Vivo da solo è non ho ancora ritirato i “bidoni” che mi sembrano di dimensioni diciamo da famiglia numerosa, andrò a ritirarli possibilmente nel fine settimana.
    Tutte le scuse per non farla sono buone, ma un’immagine che non genera dubbi è vedere una donna anziana che con calma e diligentemente con il suo sacchetto,deponeva bottiglie di plastica nel suo contenitore,etc.
    Si può fare,basta crederci,in un mondo di monnezza differenziata. Ciao


  • senza fede

    Ma così non va bene.rifare le regole.grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi