Cronaca

Offese extracomunitari, sospeso controllore Fal


Di:

Un convoglio Fal (im: altamuralive.it)

Bari – AVEVA offeso pesantemente un gruppo di ragazzi immigrati presenti in vettura senza biglietto. Nei confronti di uno di loro, il più battagliero – sebbene pensasse soltanto a difendere la propria dignità di persona – si era lanciato in una frase tremenda: “Speriamo che viene Hitler che ti mette nel forno crematorio a te”. Adesso, per il controllore della Appulo Lucane il cui video ha fatto rapidamente il giro d’Italia, scatta la sospensione. Dopo qualche giorno di riflessione, infatti, le Fal hanno deciso di sospenderlo dall’attività lavorativa per un tempo di dieci giorni. Periodo, questo, durante il quale non gli sarà garantito alcuno stipendio.

L’episodio fu registrato con un telefonino e diffuso su internet. E’ stato lo stesso dipendente, di 50 anni, mentre era in corso un’indagine dell’azienda per identificarlo, a scrivere una lettera di scuse nella quale dava la sua versione dei fatti.

Redazione Stato

Offese extracomunitari, sospeso controllore Fal ultima modifica: 2011-05-11T22:21:24+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
12

Commenti


  • nicola

    personalmente non sono nè razzista e nè omofobo. la reazione del controllore,a mio parere, va presa col beneficio del dubbio. i ragazzi non comunitari pare fossero senza biglietto e quindi avevano già commesso qualcosa che non va. non posso comprendere gli extracomunitari che per venire in Italia spendono migliaia di euro per il loro viaggio e per far aumentare le fila dei disoccupati italiani. dopo la 2^ grande guerra la germania per la ricostruzione e per i danni materiali e morali ci ha invitati ad andare a lavorare la. invece gli extracomunitari vengono quasi ad imporci la loro presenza obbligandoci a dargli lavoro. parliamone. nicola di san severo.


  • Giuggiola

    Non sono d’accordo con quello che dice Nicola. Io credo che questi ragazzi diano fondo a tutti i loro risparmi perché qualcuno gli promette una vita migliore nel nostro Paese. E probabilmente non hanno i mezzi per assicurarsi se sia vero. E forse quello che trovano in Italia, nonostante a noi non sembri il massimo, per loro è davvero migliore di quello che lasciano.


  • nicola

    ognuno di noi ha giustamente le proprie idee e nessuno le può distorcere. il guaio più grosso è che nei loro paesi i governanti locali hanno perfino i wc fatti di oro massiccio e il resto della popolazione gli rimane solo quello che c’è sotto i wc. questi non comunitari purtroppo qui da noi si ribellano e fannno la voce grossa tanto sanno benissimo che li dobbiamo mantenere. allora mi chiedo perchè non ci chiedono, invece, di aiutarli nel loro paese? Nicola


  • Tu-tu

    Un viaggio della speranza, Giuggiola. Con tutte le possibilità del caso. Tu-tu


  • nicola

    a proposito voglio dire una cosa a tutti. in questi giorni a san severo(FG) ci sarà la festa patronale dal 14 al 18 maggio per la Madonna del Soccorso e il comune ha già provveduto puntualmente a tracciare le linee delle aree adibite a tutti gli ambulanti che giungeranno per la festa. la stragrande maggioranza non sono nè italiani e nemmeno europei. a parte le apparenze io sono un disoccupato e di tanto in tanto faccio qualche lavoro in campagna, ma vi assicuro quando li vedo accampati con le loro mercanzie che ti vogliono vendere in cambio anche di qualche centesimo, il cuore esce fuori dalla gabbia toracica per la sofferenza che vedo nei loro occhi. non sono cinico nel dire certe cose. in italia c’è un esercito di persone che guadagna oltre 30.000 € al mese, perchè non devolvono un parte del loro stipendio a beneficio di questi?


  • Francesco

    Perchè a quel punto saremmo un paese civile. Ed allora sarebbero c…i per certi governanti


  • nicola

    e comunque la colpa è anche nostra perchè pur di apparire agli altri si arriva al paradosso che per andare in bagno ci vuole la macchina. la mattina si fa sempre super colazione al bar e tutto ciò, purtroppo, ci fa apparire ricchi. oppure quando la tv ci dice di mandare un sms ora a questa e ora a quella associazione fa vedere ai nostri governanti che i soldi li abbiamo. in italia gli studi di settore sono fatti sulla massa e mai ad personam. nella media stiamo bene e non si vede che c’è chi deve andare avanti con 400 € al mese e chi gliene servono 97.000 come un giiornalista ha svelato in un suo libro. dobbiamo essre più uniti e presenti. questo giornale in formato elettronico è un portento divulghiamolo e facciamone tesoro per il bene di tutti.


  • Redazione

    Grazie Nicola per le sue considerazioni. Un abbraccio, Red.


  • mimmo di cataldo

    il controllore e’ un pirla, invece di sparare parole al vento prendeva la tolla di quel liquido infiammabile che han le FS in motrice e gli dava fuoco !
    Controllore chiacchierone !


  • nicola

    gioventù stiamo calmi. purtroppo in questi frangenti ognuno potrebbe aver ragione, ma il buon senso deve assolutamente prevalere. oggi leggevo su un quotidiano regionale che a quel controllore poco manca che subisca un linciaggio morale e questo non è giusto. suggerisco a tutti che bisogna avere fermezza e moderazione. che gli extra vogliano venire in italia vengano, ma stiano al loro posto e si adeguino piuttosto ai nostrri usi e consumi. se vuoi fare il musulmano fallo, ma non devi interferire con le mie idee e se io vado in un paese musulmano perchè devo togliermi le scarpe in una moschea se non credo al tuo credo. è vero in italia gli extra vivono di stenti e spesso gli stessi datori di lavoro gli affittano delle casupole per estorcergli i loro guadagni, ma non dimentichiamo che la più grande truffa alle carte di credito non l’hanno certo gli italiani. chiudo col dire che i giovanotti del treno erano già preparati a far scatenare quello che è successo. evidentemente non era la prima volta che viaggiavano senza biglietto. quindi si tratta di reiterazione del “misfatto”. in piccola parte avrebbe ragione Mimmo ossia il controllore che già sapeva doveva solo avvisare le forze dell’ordine e tutto il polverone non ci sarebbe stato. COMUNQUE IL MIO INVITO E’: MODERAZIONE


  • anonymous

    gli anonymous colpiranno anche la fal statevene certi…attendete le prossime settimane per assistere a uno spettacolo pirotecnico all interno di fal..


  • nicola

    ecco i giovani che predicano per le strade per un futuro migliore. ma come lo fate questo futuro? ascoltate io ho 53 anni e se vado in campagna mi basta un ciuffetto di cicoria anche cruda e un tozzo di pane, ma voi che sopravvivete con birre, pizzette, ed altro non penso che con l’ambiente e l’aria in cui si vive, arriverete alla mia età. tutti alla ricerca del libero arbitrio. piuttosto i soldi che volete spendere in stupidaggini utilizzateli per comprare un biglietto delle f.a.l. e fatevi un giro attraverso il territorio servito da queste ferrovie. rifatevi gli occhi e il cuore per la natura. visitate le nostre terre dal gargano a leuca e da manfredonia a maratea. chi sparla come voi non ha nemmeno idea di quali sublimità ci sono nei nostri territori. avete mai visitato l’abbazia di pulsano, la cattedrale di acerenza, i calanchi e le dolomiti lucane? muovetevi da quel disfattismo fatto di ignavia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This