FoggiaManfredonia
Fotogallery Vincenzo Maizzi

Rotary Foggia “Accogliente, accolto: uno scambio di civiltà” (FOTO)

I protagonisti della serata sono stati i ragazzi, gli studenti degli Istituti superiori partecipanti, che hanno stupito la platea con le loro performance di altissimo livello

Di:

Foggia. Le giovani generazioni rappresentano l’eccellenza di Foggia e la sua speranza per un futuro migliore. È questa la convinzione maturata al termine della manifestazione conclusiva del Premio Scuola Rotary 2016, un concorso interscuola sul tema “Accogliente, accolto: uno scambio di civiltà”, cui hanno partecipato numerosi Istituti superiori del capoluogo: l’Istituto Einaudi/Grieco, i Licei scientifici Volta e Marconi, l’Istituto professionale Pacinotti, gli Istituti tecnici industriali Altamura/Da Vinci, il Liceo classico Lanza, il Liceo artistico Perugini. La manifestazione, presentata Valeria Del Vescovo, si è svolta ieri, 9 maggio, nella splendida cornice del Teatro Comunale “Umberto Giordano”. A fare gli onori casa il presidente del Rotary Club Foggia, il più antico del capoluogo, Paolo Tanzi e il Presidente del Premio Rotary Scuola 2016 Luigi Miranda. La commissione premio scuola Rotary, composta oltre che da Miranda da Raffaella Di Biase, Nicola Panunzio e Stanislao Marinari, è stata allargata agli esperti Cesare Corfone, Carlotta Fatone e Luciana De Girolamo.

I protagonisti della serata sono stati i ragazzi, gli studenti degli Istituti superiori partecipanti, che hanno stupito la platea con le loro performance di altissimo livello: dal quadro iniziale, una intensa rappresentazione coreografica dedicata al dramma dell’abbandono della propria terra e della traversata del mare in cerca di un luogo migliore dove vivere, alle danze e alla musica. Tra gli artisti protagonisti Andrea Idea, Roberta Leo, Chiara Silvestris, Elena Gallucci, Fabiana Calabrese, Mustafà Bah. Nell’introdurre la serata, e motivando il tema del premio 2016, il presidente Luigi Miranda ha ricordato come i grandi spostamenti dal sud del mondo verso l’Europa siano il dramma più grande dalla fine della Seconda guerra mondiale. Un tema forte, al quale non si possono non dare risposte che concilino però il valore dell’accoglienza con le radici culturali giudaico –cristiane che rappresentano i valori fondanti della cultura europea. Il delegato del premio il Presidente Miranda ha quindi ricordato esempi positivi di integrazione, rappresentando le origini di personaggi come Steve Jobs e Sadiq Khan, neo sindaco di Londra, e citato il papa emerito Benedetto XVI che, affianco al diritto ad emigrare, ha sostenuto più volte il diritto a non emigrare, cioè a creare condizioni di vita libera e indipendente nei luoghi di origine.

Il presidente del Rotary Club Foggia Paolo Tanzi ha invece sottolineato il ruolo del Club, che non intende sostituirsi alle agenzie educative e di impiego, ma intende con loro collaborare in una mission di stimolazione e coinvolgimento delle forze migliori. Tanzi ha poi ha poi esortato ad investire sui giovani e ad archiviare la gerontocrazia che, ha concluso, ha tolto importanti risorse alla formazione. Miranda e Tanzi hanno quindi proceduto alla premiazione degli elaborati migliori, scelti dalla Commissione. Il quinto premio, consegnato da Paolo Telesforo, è stato vinto dal racconto “Il giardino di limoni”, di Federica Liso, studentessa del Liceo Scientifico Marconi,. Il quarto premio, consegnato da Costanzo Natale, è andato a Roberta Palena, studentessa del Liceo Scientifico Volta. Il terzo premio, consegnato dagli architetti Cesare Forcone e Luciana De Girolamo, è andato all’acquerello “Liberi senza fili”, dello studente del Liceo Artistico Perugini Giovanni La Torre. Il secondo premio, consegnato dalla prof. Carlotta Fatone, è stato vinto dal racconto breve “Libertà” di Sara Nazzaro, studentessa del Liceo Classico Lanza. Il primo premio, infine, è stato vinto da un arazzo realizzato dalle studentesse dell’Istituto Pacinotti Daniela Iride e Roberta Martucci.

Tutti gli elaborati, di altissima qualità, hanno dimostrato la validità del Premio Rotary e la preparazione degli studenti foggiani, raggiunta grazie ad Istituti di eccellenza che sono la garanzia di un futuro migliore per i singoli studenti e per il territorio.

FOTOGALLERY VINCENZO MAIZZI

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi