GarganoManfredonia
Nota stampa

San Giovanni Rotondo “Un’altra tecnologia innovativa agli Angeli”

San Giovanni Rotondo "Un’altra tecnologia innovativa agli Angeli"

Di:

Foggia. Presso il Presidio Riabilitativo d’eccellenza “Gli Angeli di Padre Pio” della Fondazione Centri di Riabilitazione Padre Pio Onlus di San Giovanni Rotondo è arrivato, in esclusiva nazionale, “Myro”, un sistema composto da un PC, un enorme schermo (tavola multisensoriale) e da un software evoluto in grado di permettere l’erogazione di trattamenti riabilitativi interattivi erogati a più utenti contemporaneamente ed indicati per le più svariate patologie. Prima volta in Italia, “Myro” è utilizzato principalmente nella riabilitazione neurologica dell’arto superiore. Il suo impiego però, non comprende solo l’utente neurologico, ma anche pazienti ortopedici e pediatrici con disturbi cognitivi e motori: persone con deficit nella funzione motoria, nella concentrazione, nell’attenzione selettiva, nella percezione visuo-spaziale, e nella capacità spaziale-percettiva. Per la sua versatilità e per le sue indicazioni terapeutiche, “Myro” è un ottimo supporto per la terapia occupazionale. Possono sottoporsi a questo trattamento gli utenti affetti da: Ictus, Parkinson, Autismo, PCI ed anche da alcune patologie ortopediche. Il trattamento mediante Myro è somministrabile in diversi modi: con o senza oggetti reali. Attraverso una serie di giochi virtuali, il paziente viene coinvolto in maniera attiva ed è incentivato alla collaborazione, tutti progressi che l’apparecchiatura consente di misurare e registrare. La Fondazione, emanazione della provincia Religiosa di Sant’Angelo e Padre Pio dei Frati Minori Cappuccini, già eccellenza sanitaria in ambito riabilitativo e tra le poche in Italia ad avere una dotazione tecnologica imponente, comprensiva di esoscheletri, fissi e indossabili, per la riabilitazione robotizzata, adesso può offrire un’altra possibilità per i suoi utenti, adulti e piccini, e contribuire ulteriormente a ridurre sensibilmente i viaggi della speranza oltre che
potenziare la ricerca riabilitativa a beneficio di tutta la collettività.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi