Editoriali
Un vertice per discutere di sostenibilità economica e ambientale e sociale

G7 a Bari, Decaro e la lotta alle disuguaglianze

"Lo stipendio mensile o indennità del sindaco Decaro a quanto ammonta? Cinquemila e ottocento euro"

Di:

Bari. Ministri delle Finanze e banchieri delle sette economie più avanzate del mondo presenti a Bari e dintorni dall’11 al 13 maggio 2017. Un vertice per discutere di sostenibilità economica e ambientale e sociale,innovazione e competenze nell’Era della “ nuova rivoluzione della produzione”, tutela dei cittadini, transizione digitale il più possibile indolore. Molto bene.

Il sindaco del capoluogo pugliese,Antonio Decaro, nel messaggio di benvenuto ai graditi e potenti forestieri scrive:” …Siamo orgogliosi di ospitare nel nostro Castello normanno svevo i lavori della riunione ministeriale che affronterà i temi prioritari dell’agenda politica internazionale,a cominciare dalle disuguaglianze che deve vedere i Paesi più sviluppati della Terra impegnati in una politica inclusiva,capace di sostenere la crescita e garantire condizioni di equità e di giustizia economica e sociale…”.Già, disuguaglianza e politica inclusiva.

Antonio Decaro chi è? Vediamo.

Ad oggi,12 maggio 2017,il primo cittadino barese ricopre non pochi incarichi: dieci . In dettaglio: sindaco di Bari e sindaco della Città metropolitana di Bari e provincia e presidente dell’Associazione nazionale comuni italiani(Anci) e vicepresidente dell’Autorità idrica pugliese e presidente della Comunità del Parco nazionale dell’Alta Murgia e membro della conferenza per la programmazione sanitaria della Regione Puglia e presidente conferenza dei sindaci dell’Asl di Bari e provincia e presidente del Consiglio d’indirizzo della Fondazione Teatro Petruzzelli e componente della Direzione nazionale del Partito democratico e componente del consiglio di amministrazione della Fondazione Giuseppe Di Vagno.

Barese,Decaro è ingegnere in aspettativa di Anas spa,ex socialista,ex assessore ai Trasporti del Comune di Bari con sindaco Michele Emiliano,ex capogruppo del PD alla Regione Puglia guidata dalla coalizione Nichy Vendola-PD,ex deputato del PD. Dal giorno 8 giugno 2014 sindaco di Bari,renziano doc(nel senso di convinto sostenitore di Matteo Renzi),con l’ex Ministro avvocato Maria Elena Boschi gira il suo spot televisivo con scioglilingua dialettale sul lungomare di Bari per la campagna elettorale a primo cittadino, mentre con il presidente del Consiglio Matteo Renzi sigla,il 16 maggio 2016, il patto per la Città metropolitana barese(200 milioni di euro) : ” Bari è una città meravigliosa—declamò Renzi—ma scusate il protocollo prevede che io che non mangio panzerotti da una vita,vada a recuperare”.

E quindi seguì gnam gnam di panzerotto caldo e parmigiana e patate e riso e cozze e ciliege di Turi,eccetera. Ultimamente il presidente dell’Anci Antonio Decaro ha concluso,in quel di Salerno, l’assemblea dei giovani amministratori pubblici d’Italia. Ha detto,tra l’altro : “Non tiratevi indietro,candidatevi,fatevi eleggere,partecipate ai lavori delle commissioni dell’associazione,mescolatevi. Lo so che è difficile. Noi amministratori siamo gli sfigati della casta,quelli con l’emolumento più basso,che fronteggiano i problemi maggiori. Ma facciamo il mestiere più bello del mondo. Viviamo la vita dei nostri concittadini,creiamo un pezzettino di futuro,quel futuro che io sento è diventato presente in questi giorni. Dove investiamo sullo sguardo di chi ha capacità di guardare lontano,come voi. Buon futuro a tutti”.

Lo stipendio mensile o indennità del sindaco Decaro a quanto ammonta? Cinquemila e ottocento euro.

Giusto che nel ventunesimo secolo una sola persona debba accumulare non poche mansioni,otto, di natura pubblica?

(A cura di Nino Sangerardi, autore del testo ‘Quello che i pugliesi non sanno’)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This